20 Maggio 2022
Expand search form

Quando posso rimandare il mio bambino malato a scuola?

alt=”School-aged boy looking sad” width=”320″ height=”180″ />Con l’inizio di un nuovo anno scolastico, i genitori avranno ancora una volta bisogno di orientarsi tra le regole che riguardano il tenere i bambini a casa quando hanno i sintomi della COVID-19.

Le procedure e le politiche varieranno da scuola a scuola. Tuttavia, la maggior parte delle scuole esaminerà gli studenti per i sintomi del COVID-19. Le scuole saranno anche più propense a ritirare gli studenti dalle lezioni e a mandarli a casa rispetto a prima della pandemia.

La scuola di tuo figlio potrebbe seguire le linee guida del CDC su quando mettere in quarantena. In tal caso, aspettatevi che vostro figlio venga mandato a casa se:

Hanno uno uno di questi sintomi: tosse, respiro corto, difficoltà a respirare o perdita del gusto o dell’olfatto.

Hanno due di questi sintomi: febbre, brividi, dolori muscolari, mal di testa, mal di gola, nausea o vomito, diarrea, affaticamento e congestione o naso che cola.

Mantenere la calma e il genitore su

Quindi ricevete la temuta chiamata dall’infermiera della scuola. E ora vostro figlio è a casa.

Fate un respiro profondo. Invece di andare nel panico perché vostro figlio potrebbe avere la COVID-19, rimanete calmi e usate il vostro buon senso mentre valutate cosa fare.

Proprio come avreste fatto prima della pandemia, valutate come si sente vostro figlio. Quanto sta male il vostro bambino? Cosa potete fare per aiutarlo a stare meglio?

Prendetevi cura di vostro figlio come avreste fatto prima della pandemia. Aiutalo a stare il più comodo possibile incoraggiandolo a riposare e a bere molti liquidi.

È anche una buona idea prendere alcune precauzioni di base, proprio come faresti ogni volta che tuo figlio è malato. Pratica la distanza fisica (almeno un metro e mezzo di distanza) con i fratelli e gli altri membri della famiglia. Pulisci le superfici del bagno dopo che il tuo bambino malato ha usato il bagno. Se avete più di un bagno, il bambino malato dovrebbe usare un bagno diverso da quello del resto della famiglia.

E adesso?

Dopo aver messo a suo agio il bambino, il suo prossimo passo è: Chiamare il medico di tuo figlio.

È comprensibile che una delle vostre domande principali sia: Quando potrà tornare a scuola mio figlio? Molte famiglie si destreggiano tra il lavoro, la cura dei bambini e altre responsabilità e fattori di stress.

Ecco cosa succederà ora:

  • Il tuo medico potrebbe raccomandare una visita telematica o una visita di persona. Se viene fatta una diagnosi diversa, che mostra che tuo figlio non ha la COVID-19, tuo figlio può tornare a scuola dopo essersi ripreso dalla malattia.
  • Tuo figlio potrebbe avere i requisiti per un test COVID-19. Il tuo medico lavorerà con i dipartimenti sanitari locali e statali per determinare se il test è necessario. Suo figlio può essere indirizzato per il test COVID-19 al CHOP o in un altro centro di test vicino a casa sua.
  • Se il test è negativo, vostro figlio può tornare a scuola, purché la febbre (se vostro figlio ne ha avuta una) sia scomparsa da almeno 24 ore e i sintomi respiratori come la tosse siano migliorati.
  • Se il test è positivo, fatelo sapere subito alla scuola. Il vostro bambino deve rimanere a casa per almeno 10 giorni dall’inizio dei sintomi. La febbre deve essere sparita per 24 ore e i sintomi respiratori devono essere migliorati prima di poter tornare a scuola. Il tuo medico può anche fornire ulteriori indicazioni sui passi che puoi fare a casa per ridurre il rischio di diffusione dell’infezione ad altri membri della famiglia, come indossare maschere in casa.
  • Se il vostro medico è preoccupato per la COVID-19, è importante fare il test. Il CHOP ha diversi metodi per testare i pazienti.
  • Vale la pena ripetere: Indipendentemente dalla malattia, la febbre deve essere sparita per 24 ore e i sintomi respiratori devono essere migliorati prima che vostro figlio torni a scuola.

Assicuratevi di chiedere ai funzionari scolastici se è necessaria una documentazione per tornare a scuola.

Se vostro figlio è risultato positivo al COVID-19, non dovete portarlo a rifare il test e ottenere un test negativo per tornare a scuola. Aspettare 10 giorni è sufficiente. Dopo questo lasso di tempo, il vostro bambino è molto meno contagioso e molto improbabile che diffonda la malattia.

Grazie!

Prendendo una buona decisione su quando rimandare il vostro bambino, proteggete gli insegnanti, gli addetti alla mensa, i presidi e tutto il personale della scuola di vostro figlio – per non parlare dei compagni di classe di vostro figlio e delle loro famiglie.

I medici e altri esperti del Children’s Hospital of Philadelphia – compreso il nostro PolicyLab riconosciuto a livello nazionale – hanno compilato un rapporto per aiutare le scuole a prendere decisioni sulle riaperture. Se sei interessato a maggiori dettagli, puoi leggerlo qui.

Iscriviti a Suggerimento di salute della settimana e-newsletter

Per altri consigli che ti aiuteranno a mantenere tuo figlio sano, felice e sicuro, iscriviti alla nostra consiglio sulla salute della settimana e-newsletter.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Quali sono i sintomi più comuni della COVID-19 nei bambini?

Bambini e adolescenti Simili ai sintomi visti negli adulti, i sintomi più comuni riportati sono stati stanchezza o affaticamento, mal di testa, problemi di sonno (insonnia), problemi di concentrazione, dolori muscolari e articolari e tosse.

Continua…

Per quanto tempo un bambino deve rimanere a casa dopo essere risultato positivo al COVID-19?

Se tuo figlio risulta positivo al test, deve comunque stare a casa e lontano dagli altri per i 10 giorni successivi alla data in cui sono iniziati i sintomi. Questo perché le persone possono diffondere il COVID-19 per ben 10 giorni da quando sviluppano i sintomi, anche se si sentono meglio.31 agosto 2021

Continua…

I bambini possono ancora andare a scuola se i genitori sono risultati positivi al COVID-19?

Se tu o qualcuno della tua famiglia risulta positivo al test, tuo figlio deve seguire le indicazioni della scuola per la quarantena. Se anche tuo figlio risulta positivo, non dovrebbe andare a scuola, anche se non mostra sintomi. Dovrebbero seguire le indicazioni della tua scuola per l’isolamento.31 agosto 2021

Continua…

Quali sono alcuni dei sintomi di COVID-19 oltre alla febbre?

Altri sintomi possono includere mal di gola, congestione nasale, affaticamento, mialgia o dolori muscolari e mal di testa – molti dei quali sono simili ai sintomi del raffreddore e dell’influenza. Le persone con COVID-19 potrebbero anche sperimentare sintomi gastrointestinali come nausea, vomito, diarrea e perdita di appetito.Jul 1, 2021

Continua…

Cosa devo fare se i miei familiari sono infettati da COVID-19?

La persona con COVID-19 e tutti i membri della famiglia devono indossare una maschera ben aderente e costantemente, all’interno della casa. Se possibile, un membro della famiglia dovrebbe occuparsi della persona con COVID-19 per limitare il numero di persone nella famiglia che sono a stretto contatto con la persona infetta.

Continua…

Per quanto tempo è necessario rimanere a casa dopo essere venuti a stretto contatto con qualcuno che ha la COVID-19?

Chiunque abbia avuto un contatto ravvicinato con qualcuno con COVID-19 dovrebbe rimanere a casa per 14 giorni dopo la sua ultima esposizione a quella persona.

Continua…

Per quanto tempo si può diffondere il COVID-19 dopo essere risultati positivi al test?

Le persone con COVID-19 possono diffondere il virus ad altre persone per 10 giorni dopo aver sviluppato i sintomi, o 10 giorni dalla data del test positivo se non hanno sintomi. La persona con COVID-19 e tutti i membri della famiglia devono indossare una maschera ben aderente e costantemente, all’interno della casa.

Continua…

Quando posso iniziare a stare con gli altri dopo essere risultato positivo al COVID-19?

Puoi stare con gli altri dopo: 10 giorni dalla prima comparsa dei sintomi e 24 ore senza febbre senza l’uso di farmaci per la riduzione della febbre e gli altri sintomi del COVID-19 stanno migliorando*.

Continua…

Quanto tempo ci vuole perché compaiano i sintomi della malattia da coronavirus?

In media ci vogliono 5-6 giorni da quando qualcuno è infettato dal virus per mostrare i sintomi, tuttavia può richiedere fino a 14 giorni.

Continua…

Quali sono i segni e i sintomi della malattia da coronavirus?

I segni e i sintomi includono sintomi respiratori e comprendono febbre, tosse e mancanza di respiro. Nei casi più gravi, l’infezione può causare polmonite, sindrome respiratoria acuta grave e talvolta la morte.Le raccomandazioni standard per prevenire la diffusione del COVID-19 includono la pulizia frequente delle mani con un detergente a base di alcol o acqua e sapone; coprire il naso e la bocca con un gomito flesso o un fazzoletto monouso quando si tossisce e si starnutisce; ed evitare il contatto ravvicinato con chiunque abbia la febbre e la tosse.

Continua…

Quali sono i primi sintomi dell’infezione da COVID-19?

Sebbene la COVID si presenti in una miriade di forme a seconda della persona, i sintomi iniziali più comuni riportati includono affaticamento, mal di testa, mal di gola, febbre o perdita di gusto e olfatto, secondo la Johns Hopkins Medicine.Nov 6, 2021

Continua…

Quali sono alcuni dei sintomi di presentazione più comuni di COVID-19?

Presentazione iniziale – Tra i pazienti con COVID-19 sintomatica, tosse, mialgie e mal di testa sono i sintomi più comunemente riportati. Altre caratteristiche, tra cui diarrea, mal di gola e anomalie dell’olfatto o del gusto, sono anche ben descritte (tabella 3).Jun 10, 2021

Continua…

Quanto dura il virus che causa il COVID-19 sulle superfici?

Una recente ricerca ha valutato la sopravvivenza del virus COVID-19 su diverse superfici e ha riportato che il virus può rimanere vitale fino a 72 ore su plastica e acciaio inossidabile, fino a quattro ore sul rame e fino a 24 ore sul cartone.Apr 7, 2020

Continua…

Quando una persona con COVID-19 è contagiosa?

Vedi risposta completaL’inizio e la durata dello spargimento virale e il periodo di contagiosità della COVID-19 non sono ancora noti con certezza. Sulla base delle prove attuali, gli scienziati ritengono che le persone con COVID-19 da lieve a moderata possano rilasciare SARS-CoV-2 compatibile con la replicazione fino a 10 giorni dopo la comparsa dei sintomi, mentre una piccola frazione di persone con COVID-19 grave, comprese le persone immunocompromesse, possono rilasciare virus compatibile con la replicazione fino a 20 giorni. È possibile che l’RNA della SARS-CoV-2 sia rilevabile nel tratto respiratorio superiore o inferiore per settimane dopo l’inizio della malattia, in modo simile alle infezioni da MERS-CoV e SARS-CoV. Tuttavia, il rilevamento di RNA virale non significa necessariamente che il virus infettivo sia presente. Sulla base della letteratura esistente, il periodo di incubazione (il tempo dall’esposizione allo sviluppo dei sintomi) della SARS-CoV-2 e di altri coronavirus (ad esempio, MERS-CoV, SARS-CoV) varia da 2 a 14 giorni.

Continua…

Quali sono alcuni dei sintomi lievi di COVID-19?

Malattia lieve: Individui che hanno uno qualsiasi dei vari segni e sintomi di COVID-19 (ad esempio, febbre, tosse, mal di gola, malessere, mal di testa, dolori muscolari) senza mancanza di respiro, dispnea o immagini anormali del torace.

Continua…

Articolo precedente

Cos’è la terapia fisica PNF?

Articolo successivo

Qual è la migliore fonte di proteine per costruire muscoli?

You might be interested in …

Come faccio a tagliare il mirto?

Qualunque sia il suo nome – mirto fiorito, mirto strisciante, pervinca o vinca – la vinca minor è un’utile copertura del terreno che fornisce un fogliame verde lucido tutto l’anno nelle zone 4-9 del Dipartimento […]