28 Settembre 2022
Expand search form

Perché le riforme Tanzimat fallirono?

Il Tanzimat è il nome dato alla serie di riforme ottomane promulgate durante i regni dei figli di Mahmud, Abdülmecid I (governato 1839-61) e Abdülaziz (1861-76). Le più note di queste riforme sono l’Hatt-ı Şerif di Gülhane (“Nobile Editto della Camera delle Rose”; 3 novembre 1839) e l’Hatt-ı Hümayun (“Editto Imperiale”; 18 febbraio 1856).

Scopo del Tanzimat

Il Tanzimat è stato oggetto di molte controversie. Molti scrittori occidentali hanno liquidato le promesse di riforma come un semplice desiderio ottomano di ottenere il sostegno diplomatico europeo in momenti critici, e alcune caratteristiche del Tanzimat sembrano sostenere tale punto di vista. Le promesse di uguaglianza per i sudditi cristiani non furono sempre attuate – per esempio, nel 1855 fu proposto di porre fine alla tassa elettorale pagata dai non musulmani e di permettere loro di entrare nell’esercito, ma la vecchia tassa elettorale fu semplicemente sostituita da una nuova tassa di esenzione riscossa ad un tasso più alto, e i cristiani erano ancora esclusi dall’esercito. È anche vero che i tempi degli annunci di riforma coincisero con le crisi: l’editto del 1839 arrivò quando gli ottomani avevano bisogno dell’aiuto europeo contro Muḥammad ʿAlī, l’editto del 1856 quando gli ottomani avevano bisogno dell’accettazione europea sulla scia della guerra di Crimea (1853-56), e la costituzione del 1876 quando la pressione europea per le riforme stava aumentando.

Questa visione del Tanzimat, tuttavia, si basa su una concezione errata del suo scopo. Gli europei, che erano principalmente interessati a migliorare le condizioni dei cristiani ottomani, guardarono prima a quegli elementi della Tanzimat che sembravano essere diretti verso quell’obiettivo (ad esempio, una proclamazione nell’editto del 1839 dei principi di libertà individuale, libertà dall’oppressione e uguaglianza davanti alla legge e una sezione dell’editto del 1856 che riguardava i diritti dei cristiani). Per gli ottomani, tuttavia, lo scopo della riforma era quello di preservare lo stato ottomano. Anche se gli ottomani trovarono necessario fare alcune concessioni alle potenze europee e ai loro stessi sudditi non musulmani e anche se alcuni statisti del Tanzimat considerarono l’uguaglianza come un obiettivo finale, fu il desiderio di preservare lo stato che portò alla mobilitazione delle risorse per la modernizzazione. Le riforme centrali, quindi, furono nell’esercito, in particolare le grandi riorganizzazioni del 1842 e del 1869 (quest’ultima seguendo il modello del riuscito sistema di coscrizione prussiano); nell’amministrazione, sia al centro che nelle province; e nella società, attraverso cambiamenti nell’educazione e nella legge.

Riforma nell’educazione

Prima delle riforme, l’istruzione nell’Impero Ottomano non era stata una responsabilità dello Stato, ma era stata fornita dai vari mulini; l’istruzione per i musulmani era controllata dagli ulama ed era diretta alla religione. Le prime incursioni nel sistema erano state fatte con la creazione di college di ingegneria navale (1773), ingegneria militare (1793), medicina (1827) e scienze militari (1834). In questo modo la formazione specializzata di tipo occidentale si innestava nel sistema tradizionale per produrre specialisti per l’esercito. Furono fondate istituzioni simili per diplomatici e amministratori, tra cui l’ufficio di traduzione (1833) e la scuola di servizio civile (1859); quest’ultima fu riorganizzata nel 1877 e alla fine divenne il dipartimento di scienze politiche dell’Università di Ankara e il principale centro di formazione per funzionari superiori.

Nel 1846 fu presentato il primo piano globale per l’istruzione statale. Esso prevedeva un sistema completo di scuole primarie e secondarie che portavano al livello universitario, tutte sotto il Ministero dell’Educazione. Un piano educativo ancora più ambizioso, inaugurato nel 1869, prevedeva l’istruzione primaria gratuita e obbligatoria. Entrambi i piani progredirono lentamente a causa della mancanza di denaro, ma fornirono una struttura all’interno della quale lo sviluppo verso un programma educativo sistematico e secolare poteva avere luogo.

Nel 1914 c’erano più di 36.000 scuole ottomane, anche se la maggior parte erano piccole scuole primarie tradizionali. Lo sviluppo del sistema statale fu aiutato dall’esempio di progresso tra le scuole non musulmane del miglio, in cui l’educazione fornita era più moderna di quella delle scuole ottomane; nel 1914 queste includevano più di 1.800 scuole greche con circa 185.000 alunni e circa 800 scuole armene con più di 81.000 alunni. I non musulmani usavano anche le scuole fornite da gruppi missionari stranieri nell’impero; nel 1914 c’erano 675 scuole missionarie statunitensi, 500 cattoliche francesi e 178 britanniche, con più di 100.000 alunni. Queste scuole straniere includevano istituzioni famose come il Robert College (fondato nel 1863), il Syrian Protestant College (1866; più tardi l’Università Americana di Beirut), e l’Université Saint-Joseph (1874).

Riforme nel diritto

Anche il diritto, in larga misura, era stato di competenza dei vari mulini. Le Capitolazioni esentavano gli stranieri e quei cittadini ottomani ai quali i consoli stranieri conferivano protezione dall’applicazione del diritto penale. I riformatori del Tanzimat avevano due obiettivi nella riforma del diritto e della procedura legale: rendere il diritto ottomano accettabile agli europei, in modo che le Capitolazioni potessero essere abolite e la sovranità recuperata, e modernizzare il diritto islamico tradizionale. I loro sforzi portarono alla promulgazione di un codice commerciale (1850), un codice di procedura commerciale (1861), un codice marittimo (1863) e un codice penale (1858). L’influenza francese predominò in quelli, come nel codice civile del 1870-76. Sempre più spesso, le leggi furono amministrate in nuovi tribunali statali, al di fuori del controllo degli ulama. Anche se non riuscirono a raggiungere gli scopi prefissati, fornirono la base per il successo futuro.

Ostacoli alle riforme

Le riforme del Tanzimat si mossero costantemente nella direzione della modernizzazione e della centralizzazione. I riformatori erano ostacolati dalla mancanza di denaro e di uomini qualificati, ed erano osteggiati dai tradizionalisti che sostenevano che i riformatori stavano distruggendo il carattere islamico fondamentale dell’impero e che spesso arrestavano il progresso della riforma. La centralizzazione, nel frattempo, fu rallentata dalle interferenze delle maggiori potenze europee, che ostacolarono il tentativo ottomano di recuperare il potere in Bosnia e Montenegro nel 1853, forzarono la concessione dell’autonomia al Monte Libano nel 1861 e considerarono, ma alla fine rifiutarono, un intervento per impedire agli ottomani di reprimere una rivolta a Creta nel 1868. Anche se la Gran Bretagna e la Francia aiutarono gli ottomani a resistere alla pressione russa durante la guerra di Crimea, gli ottomani non trassero reali benefici dall’accordo di pace; nuovi accordi aiutarono a portare all’unificazione dei principati (1859) e aprirono la strada all’emergere della Romania indipendente.

Potresti essere interessato anche agli argomenti

Le riforme di Tanzimat hanno funzionato?

Le riforme Tanzimat furono realizzate tra il 1830 e il 1870 nell’Impero Ottomano. Erano una vasta serie di riforme educative, politiche ed economiche. … Le riforme Tanzimat ebbero un successo solo parziale e non fermarono il declino ottomano.

Continua…

Chi si oppose al Tanzimat?

Il peso della tassazione era stato aggravato dal peso del debito ottomano. Il primo prestito ottomano all’estero risale al 1854; nel 1875 il debito pubblico nominale era di 200 milioni di sterline, con pagamenti annuali di interessi e ammortamenti di 12 milioni di sterline, più della metà delle entrate nazionali.

Continua…

Quale fu un fattore importante nel declino dell’Impero Ottomano?

Un fattore importante nel declino fu la crescente mancanza di abilità e potere degli stessi sultani. Süleyman si stancò delle campagne e degli ardui compiti dell’amministrazione e si ritirò sempre più dagli affari pubblici per dedicarsi ai piaceri del suo harem.

Continua…

Perché l’impero ottomano è caduto?

Schierarsi con la Germania nella prima guerra mondiale potrebbe essere stata la ragione più significativa per la caduta dell’Impero Ottomano. Prima della guerra, l’impero ottomano aveva firmato un trattato segreto con la Germania, che si rivelò essere una pessima scelta. … Nell’ottobre 1918, l’impero firmò un armistizio con la Gran Bretagna e abbandonò la guerra.10 gennaio 2020

Continua…

Come è crollato l’impero ottomano?

All’inizio della prima guerra mondiale, l’impero ottomano era già in declino. L’esercito ottomano entrò in guerra nel 1914 dalla parte delle Potenze Centrali (tra cui Germania e Austria-Ungheria) e furono sconfitti nell’ottobre 1918. … L’impero ottomano finì ufficialmente nel 1922 quando il titolo di sultano ottomano fu eliminato.Nov 3, 2017

Continua…

Cosa ha indebolito l’impero ottomano?

L’impero ottomano fu indebolito alla fine del XVIII e all’inizio del XIX secolo dall’imperialismo britannico, francese e italiano, dal nazionalismo in Grecia e nei Balcani e dall’aggressione di Austria e Russia, dalla tolleranza ottomana e dall’incapacità degli ottomani di modernizzarsi.

Continua…

Quali furono le conseguenze del Tanzimat?

Durante il periodo del Tanzimat, la serie di riforme costituzionali del governo portò ad un esercito di leva abbastanza moderno, riforme del sistema bancario, la depenalizzazione dell’omosessualità, la sostituzione della legge religiosa con la legge laica e le corporazioni con fabbriche moderne.

Continua…

Cosa fecero le riforme del Tanzimat?

Le riforme includevano lo sviluppo di un nuovo sistema scolastico laico, la riorganizzazione dell’esercito basato sul sistema di coscrizione prussiano, la creazione di assemblee rappresentative provinciali e l’introduzione di nuovi codici di diritto commerciale e penale, che erano in gran parte modellati su quelli francesi.

Continua…

Cosa causò le riforme del Tanzimat?

Le riforme furono pesantemente influenzate dal Codice Napoleonico e dalla legge francese sotto il Secondo Impero Francese, come risultato diretto del crescente numero di studenti ottomani che venivano educati in Francia.

Continua…

Qual era l’obiettivo delle riforme del Tanzimat?

Il Tanzimat (che significa riorganizzazione, riordino) fu un periodo di riforme nell’Impero Ottomano che durò dal 1839 al 1871. I suoi obiettivi erano la modernizzazione, la centralizzazione, l’aumento delle entrate e la prevenzione della frammentazione e della conquista.May 29, 2018

Continua…

Perché l’impero ottomano crollò quizlet?

– La corruzione politica li ha indeboliti di fronte al potere crescente dell’Europa. – Fattori dentro e fuori il controllo ottomano resero l’economia pessima. – Il carattere islamico dell’impero andò perso. – Il nazionalismo diede all’impero il suo colpo di grazia.

Continua…

Cosa portò al declino dell’Impero Ottomano quizlet?

– La corruzione politica li ha indeboliti di fronte al crescente potere dell’Europa. – Fattori dentro e fuori il controllo ottomano resero cattiva l’economia. – Il carattere islamico dell’impero fu perso. – Il nazionalismo diede all’impero il suo colpo di grazia.

Continua…

Quali fattori portarono al declino dell’Impero Ottomano nel XIX secolo?

I fattori che portarono al declino territoriale dell’Impero Ottomano nel corso del XIX secolo includono le guerre che iniziarono dal 1853 e continuarono nei decenni successivi, i debiti dell’Impero divennero così tanti che era impossibile soddisfarne anche solo la metà.

Continua…

Quale fu la ragione principale del declino dell’Impero Ottomano quizlet?

– La corruzione politica li indebolì di fronte al potere crescente dell’Europa. – Fattori dentro e fuori il controllo ottomano resero l’economia pessima. – Il carattere islamico dell’impero andò perso. – Il nazionalismo diede all’impero il suo colpo di grazia.

Continua…

Quando avvenne il declino dell’impero ottomano?

1828 – 1908
Declino e modernizzazione dell’Impero Ottomano/Periodi

Continua…

Cosa accadde dopo le riforme dell’era Tanzimat nell’Impero Ottomano?

Le riforme includevano lo sviluppo di un nuovo sistema scolastico laico, la riorganizzazione dell’esercito basata sul sistema di coscrizione prussiano, la creazione di assemblee provinciali rappresentative e l’introduzione di nuovi codici di diritto commerciale e penale, che erano in gran parte modellati su quelli francesi.

Continua…

Articolo precedente

Chi è stato giustiziato?

Articolo successivo

Chi si è fatto male nei Golden State Warriors?

You might be interested in …

Il th si pronuncia come D?

So che ci sono due modi di pronunciare il th suono. Come nella parola ‘then’ e ‘thing’. Ma in molti casi lo sento pronunciare come d specialmente nel parlato veloce o se viene dopo la […]

La permetrina uccide i tarli?

Boro vs Permetrina e Cipermetrina Fornito da WE ARE OPEN – chiama per aiuto allo 01626 872 886 Parlate con persone reali sul trattamento sicuro dei tarli Property Repair Systems vi offre trattamenti sicuri a […]