18 Maggio 2022
Expand search form

Perché è importante la motivazione intrinseca?

Mentre ci sono dibattiti su quanti tipi di motivazione esistono, ci sono due forme che sono più o meno universalmente accettate: motivazione estrinseca e intrinseca.

La motivazione intrinseca viene da dentro di te; è quando sei motivato a fare qualcosa perché è internamente gratificante. In altre parole, ti dà un ritorno emotivo positivo, forse perché è divertente o perché è qualcosa di cui sei orgoglioso. Ti dà un senso di soddisfazione personale. Quando sei motivato estrinsecamente a fare qualcosa, invece, è perché lo stai facendo per ottenere una ricompensa o un guadagno esterno. Questo potrebbe essere denaro o potere. Potrebbe essere l’approvazione di qualcuno o il raggiungimento di un voto. Potrebbe essere per ottenere più follower o like su un post sui social media. O potrebbe essere perché si sta cercando di evitare una conseguenza negativa – come perdere il lavoro.

La ricerca conferma che la motivazione intrinseca è quella che generalmente porta ai risultati più positivi. Potresti aver sentito parlare della Teoria dell’autodeterminazione (Deci e Ryan) che guarda all’interazione tra forze estrinseche e motivazioni e bisogni intrinseci. Con la motivazione intrinseca, sei guidato dall’interno, e come tale stai soddisfacendo alcuni bisogni psicologici fondamentali come l’autonomia e la competenza o il sentirsi in relazione con gli altri. Essenzialmente, è fare l’attività per “tutte le ragioni giuste”. Stai perseguendo l’obiettivo perché è collegato a qualcosa a cui tieni, o ha uno scopo reale per te. Si tratta di ispirazione piuttosto che di obbligo.

Una volta che cominciamo a capire le implicazioni della motivazione intrinseca, diventa chiaro che è importante sviluppare una cultura e un modo di lavorare che la promuova e la mantenga nei dipendenti. Qui ci sono 5 studi (più qualche altro pezzo di ricerca che ci piace!) che aiutano a illustrare veramente il potere della motivazione intrinseca…

La motivazione intrinseca porta a una maggiore persistenza

La motivazione prosociale è essenzialmente motivata dal desiderio di proteggere o promuovere il benessere degli altri senza cercare di ottenere vantaggi personali. Quando la motivazione intrinseca è alta, ha un impatto sulla motivazione prosociale e di conseguenza sulla persistenza?

Questo studio suggerisce di sì, agendo per rafforzare la relazione tra i due. Nella ricerca, i vigili del fuoco che hanno riportato alti livelli sia di motivazione prosociale che intrinseca hanno poi dimostrato una maggiore persistenza, lavorando successivamente un numero considerevole di ore di straordinario a settimana per un periodo di due mesi. Il desiderio di aiutare gli altri aveva portato a un maggiore sforzo e a maggiori livelli di persistenza.

La motivazione intrinseca migliora l’impegno

Questo studio del 2012 di Cho e Perry ha dimostrato che le motivazioni intrinseche hanno un impatto tre volte maggiore sui livelli di impegno dei dipendenti rispetto alle motivazioni estrinseche. La ricerca ha scoperto che la motivazione intrinseca era positivamente associata alla soddisfazione dei dipendenti e, senza sorpresa, era negativamente associata all’intenzione di andarsene. Quando c’erano livelli più alti di affidabilità manageriale e di direzione degli obiettivi, questo legame diventava ancora più forte.

Questa connessione è stata confermata da altre ricerche; per esempio, la ricerca di Kuvaas & Dysvik (2009) ha scoperto che i dipendenti intrinsecamente motivati hanno maggiori probabilità di essere altamente impegnati e più coinvolti nel loro lavoro, oltre a mostrare una maggiore disponibilità a farsi avanti e ad assumersi responsabilità.

L’apprendimento intrinsecamente motivato è più efficace

Sapevi che è stato dimostrato che l’uso di ricompense in classe può effettivamente influenzare negativamente sia il tasso che l’efficacia dell’apprendimento degli studenti? Questo è stato uno dei risultati di questa ricerca della Grand Valley State University, che ha identificato che questi tipi di motivatori esterni possono effettivamente rallentare l’apprendimento e portare gli studenti a fare più errori durante il processo di apprendimento. Ciò che conta davvero è il livello di motivazione intrinseca e quanto lo studente vuole imparare. Se lo studente sta imparando perché lo soddisfa ed è piacevole, piuttosto che perché è fissato ad ottenere voti alti o a compiacere qualcuno, allora migliora effettivamente l’intera esperienza di apprendimento.

Inevitabilmente c’è un dibattito sulla portata dell’effetto. La motivazione estrinseca sembra essere meglio di nessuna motivazione, ma se questo è ciò che guida prevalentemente il comportamento di apprendimento, non avrà nulla di simile all’impatto positivo che potrebbe essere ottenuto attraverso la motivazione intrinseca. L’equilibrio delle prove sembra confermare che il tipo più potente di apprendimento avviene quando qualcuno è intrinsecamente motivato a farlo, piuttosto che quando gli è stato detto di farlo e poi premiato in qualche modo.

I dipendenti lavorano meglio quando sono intrinsecamente ricompensati

Intuitivamente ha senso che se ci piace qualcosa, e c’è una spinta interna a farlo, è probabile che facciamo un lavoro migliore. La ricerca lo conferma. Questa ricerca presentata alla 3a Conferenza Internazionale di Management ed Economia ha esaminato le ricompense intrinseche – in altre parole, il senso di realizzazione e di soddisfazione che qualcuno ottiene dal completare con successo un lavoro. Ha mostrato che le prestazioni e la motivazione dei dipendenti sono direttamente influenzate da tali ricompense, incoraggiando le persone a lavorare di più per raggiungere e beneficiare di queste sensazioni. Come indica questa ricerca dell’European Journal of Business and Management, sembra che la motivazione intrinseca sia un miglior predittore della performance lavorativa a lungo termine rispetto alla motivazione estrinseca.

I dipendenti intrinsecamente motivati sono più propensi a rimanere

Una ricerca della società di consulenza manageriale McKinsey ha rivelato che quando i dipendenti sono intrinsecamente motivati, mostrano il 46% in più di soddisfazione sul lavoro e il 32% in più di impegno nel loro lavoro. Allo stesso tempo, è molto meno probabile che sperimentino il burnout legato al lavoro – il che significa che è molto più probabile che i dipendenti vogliano rimanere con il loro datore di lavoro.

I ricercatori dell’Università di Waikato O’Driscoll e Randall hanno trovato una relazione simile, notando che le ricompense intrinseche piuttosto che estrinseche hanno un impatto molto maggiore sulla ritenzione.

Autore: Jason Harney

Direttore dello sviluppo dei prodotti di Workstars. Mentre i team HR innovano per affrontare le sfide delle persone di oggi, la fiducia, la cultura, i valori e l’impegno contano più che mai. È qui che Jason passa il suo tempo.

Potresti essere interessato anche agli argomenti

Come posso far durare di più i miei pneumatici per camper?

Come ottenere la massima vita dal tuo RV Tiresdon non conservare il tuo RV per più di sei mesi alla volta.utilizzare il vostro RV il più frequentemente possibile.non lavare eccessivamente i pneumatici o utilizzare alcool o detergenti a base di petrolio.garantire i pneumatici sono sempre correttamente gonfiati – anche quando il vostro RV è in deposito.

Continua…

Cosa mettere sotto i pneumatici RV quando si memorizza?

Utilizzare blocchi ruota o culla pneumatici Mettere qualcosa tra i pneumatici del vostro RV e il terreno o il marciapiede dove si parcheggia può aiutare a mantenere i pneumatici in buone condizioni. I blocchi per ruote o le culle per pneumatici sono l’opzione migliore in questo caso. Assicureranno che i pneumatici del tuo camper riposino uniformemente e contribuiranno a garantire che il peso sia distribuito correttamente.22 ottobre 2019

Continua…

Dovresti coprire i pneumatici del camper in inverno?

Proteggere i pneumatici I pneumatici possono essere suscettibili di danni a causa dei raggi UV dal sole. Proteggere i pneumatici con coperture che sono spesso disponibili presso il vostro concessionario RV. … Le coperture per pneumatici che si adattano correttamente probabilmente proteggeranno i pneumatici per tutto l’inverno.

Continua…

Come faccio a sverniciare i miei pneumatici RV?

Come preparare i pneumatici del camper per la conservazione invernale – YouTube | Time – 0:29 [English]

Continua…

Devo conservare il mio camper con le gomme sollevate da terra?

È una buona idea togliere le gomme da terra quando il camper è in deposito per un lungo periodo di tempo durante l’inverno. … Anche su superfici di parcheggio in cemento lisce e asciutte, l’umidità può rimanere intrappolata sotto i pneumatici, portando al deterioramento della superficie del battistrada.Jul 28, 2020

Continua…

I pneumatici del camper devono essere ruotati?

Sì, è necessario ruotare i pneumatici del vostro RV. Proprio come qualsiasi veicolo, i pneumatici RV subiscono l’usura del normale utilizzo. Questo include un’usura irregolare a causa della guida normale e problemi come problemi meccanici che accelerano l’usura del battistrada. La maggior parte degli esperti consiglia di ruotare i pneumatici ogni 6.000-8.000 miglia.Sep 17, 2021

Continua…

Qual è l’aspettativa di vita di un pneumatico per camper?

5-7 anni
L’aspettativa di vita di un pneumatico per camper è di 5-7 anni. Alcuni produttori o officine meccaniche per camper possono suggerire 5 anni per i pneumatici anteriori e 7 anni al massimo per quelli posteriori. Oppure, se un pneumatico ha una crepa profonda 2/32″ o c’è meno di 6/32″ di profondità del battistrada, sostituire immediatamente il pneumatico.

Continua…

Parcheggiare sulla ghiaia fa male ai pneumatici?

Siate cauti sulle strade ricoperte di ghiaia. È tagliente e frastagliata e fa più danni ai pneumatici standard di quasi tutte le altre superfici di guida.Jan 15, 2019

Continua…

Come evitare che i pneumatici marciscano a secco?

Come prevenire la carie secca nei pneumatici conservatiTenere i pneumatici al riparo dalla luce diretta del sole durante la conservazione. … Assicuratevi che i vostri pneumatici siano puliti e asciutti prima di metterli in magazzino. … Cerca di conservare i tuoi pneumatici a una temperatura costante. … Rimuovere i pneumatici dall’auto se la si conserva per più di tre mesi. … Conservare i pneumatici sciolti in sacchetti ermetici.Altri articoli…

Continua…

Perché i pneumatici del camper marciscono a secco?

Le cause più comuni del marciume secco sono la mancanza d’uso, la bassa inflazione dei pneumatici e la conservazione in prossimità di un calore eccessivo. … Molti proprietari di rimorchi si allarmano quando i pneumatici del loro camper, barca o rimorchio per cavalli mostrano segni di marciume secco dopo solo due anni di proprietà. Naturalmente l’inattività non è l’unica causa del marciume secco dei pneumatici.

Continua…

Come proteggere i pneumatici in inverno?

Consigli per la conservazionePrima di tutto, pulite i vostri pneumatici prima di riporli. … Dovresti conservare i tuoi pneumatici invernali in una stanza fresca, asciutta e buia. Assicuratevi che il vostro magazzino non superi la normale temperatura ambiente. … Assicuratevi che i vostri pneumatici non siano a contatto con la luce diretta del sole.Altri articoli…

Continua…

Come posso sverniciare i miei pneumatici da rimorchio?

Suggerimenti per la conservazione dei pneumatici del rimorchio – YouTube | Tempo – 0:24 [Inglese]

Continua…

Quanto durano i pneumatici del camper?

La regola empirica comune per cambiare i pneumatici del camper è ovunque tra i tre e i sei anni. Se siete spesso sulla strada e pensate che i vostri pneumatici debbano essere cambiati, allora potrebbe non essere possibile durare così a lungo come sei anni.Sep 8, 2015

Continua…

Quale PSI dovrebbe essere i miei pneumatici RV?

La pressione del pneumatico su un pneumatico medio 16″ RV può essere qualsiasi cosa tra 35-80 PSI o 280-550 kPa. Questa è una vasta gamma – e devi trovare il numero giusto per il tuo peso specifico e il numero di ruote.Oct 18, 2018

Continua…

Quanto durano i pneumatici Goodyear per rimorchi di resistenza?

I pneumatici per camper durano circa 3-6 anni con un uso regolare. Tuttavia, alcune condizioni possono accelerare della degenerazione dei tuoi pneumatici. Uno dei migliori pneumatici all-around è il Goodyear Unisteel RST Radial Tire per longevità e qualità.

Continua…

Articolo precedente

Cosa mi rende un insegnante di successo?

Articolo successivo

Cosa succede se le tue cellule non ricevono abbastanza ossigeno?

You might be interested in …