27 Gennaio 2022
Expand search form

Dove si trova una foresta temperata?

I nostri redattori esamineranno ciò che hai inviato e determineranno se rivedere l’articolo.

distribuzione della foresta temperata

foresta temperataTipo di vegetazione con un baldacchino più o meno continuo di latifoglie. Tali foreste si trovano tra circa 25° e 50° di latitudine in entrambi gli emisferi. Verso le regioni polari si trasformano in foreste boreali, che sono dominate da conifere sempreverdi, così che le foreste miste che contengono sia latifoglie che conifere occupano aree intermedie. Coprendo circa 10 milioni di km quadrati della superficie terrestre, le foreste temperate sono solitamente classificate in due gruppi principali: decidue e sempreverdi.

Le foreste decidue si trovano nelle regioni dell’emisfero settentrionale che hanno estati umide e calde e inverni gelidi – principalmente il Nord America orientale, l’Asia orientale e l’Europa occidentale. Al contrario, le foreste sempreverdi – eccetto le foreste boreali, che sono coperte dalla foresta boreale – crescono tipicamente in aree con inverni miti e quasi senza gelo. Si dividono in due sottocategorie: foreste a foglia larga e foreste sclerofille. (Le prime crescono in regioni che hanno precipitazioni elevate e affidabili per tutto l’anno; le seconde si verificano in aree con precipitazioni inferiori e più irregolari. Le foreste di latifoglie dominano la vegetazione naturale della Nuova Zelanda; sono significativamente rappresentate in Sud America, Australia orientale, Cina meridionale, Corea e Giappone; e si presentano in forma meno sviluppata in piccole aree del Nord America sud-orientale e dell’Africa meridionale. Le foreste sclerofille sono presenti soprattutto in Australia e nella regione mediterranea.

alberi, latifoglie e conifere

Origine

Le foreste temperate hanno avuto origine durante il periodo di raffreddamento del clima mondiale iniziato all’inizio dell’era Cenozoica (65,5 milioni di anni fa). Con il raffreddamento dei climi globali, i gradienti climatici diventarono più ripidi con l’aumentare della latitudine, e le aree con un clima caldo e umido si limitarono alle regioni equatoriali. Alle latitudini temperate, i climi divennero progressivamente più freschi, più secchi e più stagionali. Molte stirpi di piante che non erano in grado di adattarsi alle nuove condizioni si estinsero, ma altre si sono evolute in risposta ai cambiamenti climatici, dominando alla fine le nuove foreste temperate. Nelle aree che differivano meno dagli ambienti tropicali precedenti – dove ora crescono le foreste sempreverdi temperate – il maggior numero di specie animali e vegetali sopravvisse nelle forme più simili a quelle dei loro antenati tropicali. Dove le condizioni sono rimaste relativamente umide ma le temperature sono scese in inverno, gli alberi decidui si sono evoluti dagli antenati delle foreste pluviali sempreverdi. Nelle aree che divennero molto più secche – anche se non nella misura in cui lo sviluppo degli alberi fu inibito e solo gli ambienti di macchia o di deserto furono favoriti – si svilupparono alberi sclerofillici.

Durante le rapide fluttuazioni climatiche degli ultimi due milioni di anni, in cui le condizioni si alternavano tra stati glaciali secchi e freddi – le ere glaciali di alcune regioni temperate settentrionali – e intervalli interglaciali più caldi e umidi, le specie arboree delle foreste temperate hanno dovuto migrare ripetutamente per rimanere in climi adatti alla loro sopravvivenza. Tale migrazione è stata effettuata dalla dispersione dei semi, e gli alberi che erano in grado di disperdere i loro semi più lontano avevano un vantaggio. Nelle regioni del Nord America e dell’Europa dove lo sviluppo dello strato di ghiaccio durante gli intervalli glaciali era più esteso, le distanze da percorrere erano maggiori e molte specie si sono semplicemente estinte. Le estinzioni si sono verificate non solo dove le distanze di migrazione erano grandi, ma anche dove le montagne o i mari fornivano barriere alla dispersione, come nell’Europa meridionale. Così, molti alberi che un tempo facevano parte delle foreste temperate europee si sono estinti nelle regioni forestali floristicamente impoverite dell’Europa occidentale e sono limitati a piccole aree rifugio come i Balcani e il Caucaso. Per esempio, il buckeye (Aesculus) e la gomma dolce (Liquidambar) sono due alberi che non sono più presenti in natura nella maggior parte dell’Europa, essendo scomparsi durante le turbolenze climatiche degli ultimi due milioni di anni.

Le attività umane hanno avuto effetti pronunciati sulla natura e sull’estensione delle moderne foreste temperate. Già 8.000 anni fa, la maggior parte delle foreste sclerofille della regione mediterranea era stata tagliata per ricavare legname o disboscata per fare spazio alle attività agricole. Entro 4.000 anni fa in Cina lo stesso processo ha portato alla rimozione della maggior parte delle foreste di latifoglie e decidue. Nell’Europa di 500 anni fa le foreste decidue originali erano scomparse, anche se sono ricordate nei racconti dell’infanzia e in altre tradizioni popolari come i boschi profondi e selvaggi in cui si perdevano bambini e principesse e in cui vivevano nani e animali selvatici.

Le foreste decidue del Nord America erano state disboscate quasi completamente alla fine del XIX secolo. L’Australia e la Nuova Zelanda sperimentarono una simile deforestazione più o meno nello stesso periodo, anche se le precedenti attività dei popoli pre-europei avevano avuto un impatto sostanziale. Il carattere delle foreste sclerofille australiane cambiò in risposta a più di 38.000 anni di incendi da parte degli aborigeni, e la gamma di queste foreste fu ampliata a spese delle foreste di latifoglie. In Nuova Zelanda circa la metà della superficie boschiva, che prima copriva quasi tutto il paese, fu distrutta dal fuoco portato sull’isola dagli abitanti polinesiani che arrivarono 1.000 anni prima degli europei.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Dove si trova la foresta temperata?

POSIZIONE: La maggior parte delle foreste temperate e decidue (a foglia caduca) si trovano negli Stati Uniti orientali, in Canada, Europa, Cina, Giappone e in alcune parti della Russia. Le foreste decidue sono suddivise in cinque zone.

Continua…

Dove puoi trovare una foresta temperata negli Stati Uniti?

Foresta decidua temperata in tutto il mondo. La Foresta Decidua Temperata attraversa la costa nord-est degli Stati Uniti d’America circondando i Grandi Laghi e i Monti Appalachi. Si dirama poi a nord nell’Ontario meridionale, nel Quebec, in Nuova Scozia e nel New Brunswick.Oct 11, 2019

Continua…

Cosa c’è in una foresta temperata?

Le foreste temperate sono caratterizzate da regioni con alti livelli di precipitazioni, umidità e una varietà di alberi decidui. Gli alberi decidui sono alberi che perdono le foglie in inverno. La diminuzione delle temperature e la riduzione delle ore di luce in autunno significano una diminuzione della fotosintesi per le piante.

Continua…

Perché le foreste temperate si trovano dove sono?

Le foreste decidue temperate si trovano nelle zone di media latitudine, il che significa che si trovano tra le regioni polari e i tropici. Le regioni delle foreste decidue sono esposte a masse d’aria calda e fredda, il che fa sì che questa zona abbia quattro stagioni. … Hanno anche una corteccia spessa che li protegge dal freddo.

Continua…

Dove si trovano le 7 foreste pluviali temperate?

Le foreste pluviali temperate sono presenti solo in 7 regioni del mondo – il nord-ovest del Pacifico, le foreste vallive del sud-ovest del Sud America, le foreste pluviali della Nuova Zelanda e della Tasmania, l’Atlantico nord-orientale (piccole sacche isolate in Irlanda, Scozia e Islanda), il Giappone sud-occidentale e quelle del …

Continua…

Portland è una foresta pluviale temperata?

Quando pensi alla foresta pluviale, ti vengono in mente le foreste tropicali del Costa Rica, ma sapevi che ne abbiamo una proprio qui in Oregon? Si tratta di una foresta pluviale temperata, e si trova nella parte nord-occidentale dello stato.Feb 23, 2021

Continua…

Qual è un esempio di foresta temperata?

Foreste temperate del Caucaso La perdita di foreste è stata più grave nell’Europa occidentale, e la maggior parte degli esempi di questo tipo di foresta è ora limitata all’Europa centrale e orientale. … Una delle sette foreste pluviali temperate del mondo si trovava qui, ma questo habitat è stato praticamente distrutto.

Continua…

Seattle è una foresta pluviale temperata?

La foresta pluviale di Hoh. Tutti conoscono l’Amazzonia, la più grande foresta pluviale tropicale del mondo. Tuttavia ci sono diverse foreste pluviali temperate meno conosciute, come la Hoh Rain Forest nella penisola olimpica. … Seattle riceve circa 36 pollici di pioggia all’anno.

Continua…

Dov’è la più grande foresta temperata?

Foresta nazionale di Tongass
La Tongass National Forest è la più grande foresta nazionale degli Stati Uniti, che copre più di 6,5 milioni di ettari di natura selvaggia dell’Alaska. È anche la più grande foresta pluviale temperata intatta del mondo. Sorprendentemente, il Tongass comprende anche fiordi, le cime innevate delle montagne costiere e persino i ghiacciai! 21 ottobre 2021

Continua…

Dove si trova la più grande foresta temperata?

La Tongass National Forest è una grande fascia di foresta pluviale temperata situata nel sud-est dell’Alaska. È la più grande foresta nazionale degli Stati Uniti – e la più grande foresta pluviale temperata rimasta nel mondo.

Continua…

C’è una foresta pluviale in Oregon?

La Valley of the Giants copre 51 acri e si trova a circa 31 miglia a est di Lincoln City. Questa splendida piccola foresta pluviale temperata riceve più di 180 pollici di pioggia ogni anno, ed è piena di torreggianti Hemlocks occidentali e abeti Douglas.Dec 23, 2019

Continua…

Il Parco Nazionale Olimpico è una foresta pluviale temperata?

Sì! La zona ovest dell’Olympic National Park a Washington è uno dei posti migliori al mondo per vedere quattro ecosistemi di foresta pluviale temperata. Le quattro foreste pluviali del parco fanno parte di un’enorme foresta pluviale del Pacifico nord-occidentale che un tempo si estendeva dalla costa meridionale dell’Oregon al sud-est dell’Alaska.

Continua…

Quali paesi hanno la foresta pluviale temperata?

Le foreste pluviali temperate si trovano lungo le coste nelle regioni temperate. Le più grandi foreste pluviali temperate si trovano sulla costa del Pacifico in Nord America, che si estende dall’Alaska all’Oregon. Altre foreste pluviali temperate si trovano lungo la costa del Cile, del Regno Unito, della Norvegia, del Giappone, della Nuova Zelanda e dell’Australia meridionale.

Continua…

Qual è un esempio di foresta pluviale temperata?

Le lussureggianti foreste delle valli Quinault, Queets, Hoh e Bogachiel sono alcuni dei più spettacolari esempi di foresta pluviale temperata primordiale dei 48 stati più bassi. Un tempo queste foreste pluviali si estendevano dal sud dell’Oregon al sud-est dell’Alaska, ma ne è rimasto poco al di fuori delle aree protette.Sep 6, 2020

Continua…

La foresta statale di Tillamook è una foresta pluviale?

La foresta pluviale di Tillamook è una foresta pluviale temperata situata nella Coast Range dell’Oregon nord-occidentale, negli Stati Uniti, tra Hillsboro e Tillamook nelle contee di Washington e Tillamook.

Continua…

Articolo precedente

Qual è il modo più efficiente per riscaldare una casa con l’elettricità?

Articolo successivo

Come posso rinnovare la mia tessera sanitaria?

You might be interested in …

Cosa succede a Pip in Great Expectations?

I nostri redattori esamineranno ciò che hai inviato e determineranno se rivedere l’articolo. Grandi speranze, romanzo di Charles Dickens, pubblicato per la prima volta a puntate in Tutto l’anno nel 1860-61 e pubblicato in forma […]

Le cialde contengono lievito?

Questa classica ricetta di cialde con lievito produce cialde che sono meravigliosamente croccanti all’esterno e cremose, lisce e umide all’interno. Anche quando si raffreddano, mantengono la loro meravigliosa consistenza. Ma non preoccupatevi, il loro sapore […]