28 Settembre 2022
Expand search form

Dove si trova il periodo refrattario assoluto?

In fisiologia, un periodo refrattario è un periodo di tempo durante il quale un organo o una cellula è incapace di ripetere una particolare azione, o (più precisamente) la quantità di tempo necessaria a una membrana eccitabile per essere pronta per un secondo stimolo una volta che ritorna al suo stato di riposo dopo un’eccitazione. Si riferisce più comunemente alle cellule muscolari elettricamente eccitabili o ai neuroni.

Ulteriori conoscenze consigliate

8 passi per una bilancia pulita – e 5 soluzioni per mantenerla pulita

Come controllare rapidamente le pipette?

Guida alle abilità essenziali del laboratorio

Contenuti

Uso elettrochimico

Dopo l’inizio di un potenziale d’azione, il periodo refrattario è definito in due modi:

  • Il periodo refrattario assoluto è l’intervallo durante il quale un secondo potenziale d’azione non può assolutamente essere iniziato, non importa quanto grande sia lo stimolo applicato.
  • Il periodo refrattario relativo è l’intervallo immediatamente successivo durante il quale l’inizio di un secondo potenziale d’azione è inibita ma non impossibile.

Il periodo refrattario assoluto coincide con quasi tutta la durata del potenziale d’azione. Nei neuroni, è causato dalla chiusura e inattivazione dei canali Na + che originariamente si sono aperti per depolarizzare la membrana. Questi canali rimangono inattivati fino a quando la membrana si ripolarizza, dopo di che riacquistano la loro capacità di aprirsi in risposta allo stimolo.

Il periodo refrattario relativo segue immediatamente quello assoluto. Quando i canali del potassio voltaggio-gettati si aprono per terminare il potenziale d’azione ripolarizzando la membrana, la conduttanza del potassio della membrana aumenta drammaticamente. Gli ioni K+ che escono dalla cellula portano il potenziale di membrana più vicino al potenziale di equilibrio per il potassio. Questo causa una breve iperpolarizzazione della membrana, cioè il potenziale di membrana diventa transitoriamente più negativo del normale potenziale di riposo. Finché la conduttanza del potassio non ritorna al valore di riposo, sarà necessario uno stimolo maggiore per raggiungere la soglia di inizio di una seconda depolarizzazione. Il ritorno al potenziale di riposo di equilibrio segna la fine del periodo refrattario relativo.

Periodo refrattario cardiaco

Il periodo refrattario nella fisiologia cardiaca è legato alle correnti ioniche che, nelle cellule cardiache come nelle cellule nervose, fluiscono dentro e fuori la cellula. Il flusso di ioni si traduce in un cambiamento di tensione all’interno della cellula rispetto allo spazio extracellulare. Come nelle cellule nervose, questo caratteristico cambiamento di tensione è chiamato potenziale d’azione. A differenza delle cellule nervose, la durata del potenziale d’azione cardiaco è più vicina ai 100 ms (con variazioni a seconda del tipo di cellula, del tono autonomo, ecc.) Dopo l’inizio di un potenziale d’azione, la cellula cardiaca non è in grado di iniziare un altro potenziale d’azione per un certo periodo di tempo (che è leggermente più breve della durata “vera” del potenziale d’azione). Questo periodo di tempo viene chiamato periodo refrattario.

Classicamente, il periodo refrattario cardiaco è separato in un periodo refrattario assoluto e un periodo refrattario relativo. Durante il periodo refrattario assoluto, un nuovo potenziale d’azione non può essere suscitato. Durante il periodo refrattario relativo, un nuovo potenziale d’azione può essere suscitato in circostanze corrette.

Periodo refrattario neuronale

Il periodo refrattario in un neurone si verifica dopo un potenziale d’azione e dura generalmente un millisecondo. Un potenziale d’azione consiste di tre fasi. La fase uno è la depolarizzazione. Durante la depolarizzazione, i canali per gli ioni di sodio, collegati al voltaggio, si aprono aumentando la conduttanza di membrana del neurone per gli ioni di sodio e depolarizzando il potenziale di membrana della cellula (di solito da -90mV verso 0). In altre parole, la membrana viene resa meno negativa. La seconda fase è la ripolarizzazione. Durante la ripolarizzazione, i canali ionici del sodio voltaggio-gettati si inattivano (si chiudono) a causa della membrana ora depolarizzata, e i canali del potassio voltaggio-gettati si attivano (si aprono). Sia la chiusura dei canali del sodio che l’apertura dei canali del potassio agiscono per ripolarizzare il potenziale di membrana della cellula di nuovo al suo potenziale di membrana di riposo. Quando la tensione di membrana della cellula supera il suo potenziale di membrana di riposo (generalmente -90mV), la cellula entra in una fase di iperpolarizzazione. Ciò è dovuto a una conduttanza di potassio maggiore di quella di riposo attraverso la membrana cellulare. Alla fine questa conduttanza di potassio scende e la cellula ritorna al suo potenziale di membrana di riposo.

I periodi refrattari sono dovuti alla proprietà di inattivazione del canale del sodio voltaggio-gated e al ritardo dei canali del potassio nella chiusura. I canali del sodio voltaggio-gated hanno due meccanismi di gating, uno che apre il canale con la depolarizzazione e il meccanismo di inattivazione che chiude il canale con la ripolarizzazione. Mentre il canale è nello stato inattivo non si apre in risposta alla depolarizzazione. Il periodo in cui la maggior parte dei canali del sodio rimane nello stato inattivo è il periodo refrattario assoluto. Dopo questo periodo ci sono abbastanza canali del sodio attivati dal voltaggio nello stato chiuso (attivo) per rispondere alla depolarizzazione. Tuttavia, i canali del potassio voltaggio-attivati che si sono aperti in risposta alla depolarizzazione non si chiudono così rapidamente come i canali del sodio voltaggio-attivati ritornano allo stato chiuso attivo. Durante questo periodo la conduttanza extra di potassio significa che la membrana è ad una soglia più bassa e richiederà uno stimolo maggiore per far scattare i potenziali d’azione. Questo periodo è il periodo refrattario relativo.

Periodo refrattario sessuale

Nel rapporto sessuale, il periodo refrattario è una fase di recupero dopo l’orgasmo durante la quale è fisiologicamente impossibile e doloroso per una persona provare un’eccitazione continua o ulteriori orgasmi. Il clitoride/glande del pene può essere ipersensibile e un’ulteriore stimolazione sessuale può essere dolorosa durante questo periodo.

Il periodo refrattario varia ampiamente tra gli individui e tra le specie, andando da minuti a ore. Un aumento dell’infusione dell’ormone prolattina (che reprime la dopamina, responsabile dell’eccitazione sessuale) durante l’orgasmo è ritenuto il principale responsabile del periodo refrattario e la quantità di aumento della prolattina può influenzare la durata di ogni periodo refrattario.

Un’altra sostanza chimica che è considerata responsabile di questo effetto è l’ossitocina, anche se, poiché l’ossitocina ha un’emivita di circa tre minuti nel sangue, non creerebbe un periodo refrattario a lungo termine.

Alcune persone non sperimentano un periodo refrattario immediatamente dopo l’orgasmo e in molti casi sono in grado di raggiungere ulteriori orgasmi multipli attraverso ulteriori stimolazioni. La risposta sessuale femminile è più simile a quella degli uomini di quanto si pensasse in precedenza. La maggior parte degli uomini e delle donne sperimentano un’ipersensibilità dopo l’orgasmo, che crea effettivamente un periodo refrattario. Durante un periodo refrattario può essere difficile essere eccitati dalla sola stimolazione fisica, ma un elemento di stimolazione mentale può aiutare a ripristinare l’eccitazione.

In alcune specie maschili, il raggiungimento dell’orgasmo aumenta i livelli di prolattina, che reprime le proprietà eccitanti della dopamina. In alcuni uomini che raggiungono l’orgasmo rapidamente o sopprimono l’orgasmo, non si accumula abbastanza dopamina per provare un orgasmo soddisfacente come desiderato, e la probabilità di un periodo refrattario aumenta.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Cos’è il periodo refrattario assoluto?

Il periodo refrattario assoluto è il breve intervallo dopo uno stimolo riuscito in cui nessun secondo shock, per quanto massimo, può suscitare un’altra risposta.

Continua…

Cosa si intende per periodo refrattario assoluto nel cuore?

Definizione medica di periodo refrattario assoluto: il periodo immediatamente successivo allo sparo di una fibra nervosa quando non può essere stimolata, indipendentemente dalla grandezza dello stimolo applicato. – Chiamato anche fase refrattaria assoluta.

Continua…

Cosa si intende per periodo refrattario assoluto e cosa lo causa?

Il periodo di tempo in cui la maggior parte dei canali Na+ voltaggio-gated sono inattivati definisce il PERIODO REFRATTARIO ASSOLUTO, quando nessuna quantità di corrente depolarizzante può causare un potenziale d’azione.12 Nov 2014

Continua…

Qual è il periodo refrattario assoluto per questo neurone quizlet?

Il periodo refrattario assoluto dura circa 1-2 ms. Dopo questo periodo, i canali Na+ iniziano a riprendersi dall’inattivazione e se vengono dati stimoli abbastanza forti al neurone, esso può rispondere di nuovo generando potenziali d’azione.

Continua…

Qual è il periodo refrattario assoluto per questo neurone?

Questo è il tempo durante il quale un altro stimolo dato al neurone (non importa quanto forte) non porterà a un secondo potenziale d’azione. Quindi, poiché i canali Na+ sono inattivati durante questo tempo, ulteriori stimoli depolarizzanti non portano a nuovi potenziali d’azione. Il periodo refrattario assoluto dura circa 1-2 ms.Jul 5, 2012

Continua…

Cos’è il periodo refrattario assoluto e cosa lo causa?

Dopo l’inizio di un potenziale d’azione, il periodo refrattario è definito in due modi: Il periodo refrattario assoluto coincide con quasi tutta la durata del potenziale d’azione. Nei neuroni, è causato dall’inattivazione dei canali Na+ che originariamente si sono aperti per depolarizzare la membrana.

Continua…

Cosa causa il periodo refrattario assoluto?

Il periodo refrattario assoluto coincide con quasi tutta la durata del potenziale d’azione. Nei neuroni, è causata dalla chiusura e inattivazione dei canali Na+ che originariamente si sono aperti per depolarizzare la membrana.

Continua…

Cos’è il periodo refrattario assoluto quizlet?

Periodo refrattario assoluto. Il periodo che va dall’inizio del potenziale d’azione fino a subito dopo il picco è detto periodo refrattario assoluto (ARP). Questo è il tempo durante il quale un altro stimolo dato al neurone non porterà a un secondo potenziale d’azione.

Continua…

Cosa causa il periodo refrattario assoluto?

Il periodo refrattario assoluto coincide con quasi tutta la durata del potenziale d’azione. Nei neuroni, è causato dalla chiusura e dall’inattivazione dei canali Na+ che originariamente si sono aperti per depolarizzare la membrana.

Continua…

Cos’è il periodo refrattario relativo e assoluto?

Assoluto: è il periodo di tempo durante il quale un secondo potenziale d’azione non può ASSOLUTAMENTE essere iniziato, non importa quanto grande sia lo stimolo applicato. Relativo: È l’intervallo immediatamente successivo al periodo refrattario assoluto durante il quale l’inizio di un secondo potenziale d’azione è INIBITO, ma non impossibile.6 maggio 2015

Continua…

Qual è il periodo refrattario assoluto di un potenziale d’azione?

Inoltre, il periodo refrattario assoluto è l’intervallo di tempo durante il quale un secondo potenziale d’azione non può essere iniziato, non importa quanto grande sia uno stimolo ripetutamente applicato.

Continua…

È necessario sigillare lo stucco?

Di solito, la malta è fatta di materiale cementizio, il che la rende porosa. Questo è il motivo per cui può assorbire facilmente i liquidi. Quindi, la sigillatura dello stucco è necessaria per le vostre superfici di piastrelle. Inoltre, la sigillatura dello stucco è utile perché impedisce a muffe e funghi di crescere sullo stucco.

Continua…

Si possono rifare le piastrelle senza rimuovere la vecchia malta?

La risposta breve è “no”. Non si può mettere una nuova boiacca sopra la vecchia boiacca. Per quanto riguarda il riempimento di buchi e crepe sulle superfici delle nostre case, potremmo paragonare la riparazione dello stucco alla riparazione del muro a secco. Per i buchi nel cartongesso, compreremmo semplicemente dello stucco e riempiremmo il buco.Feb 27, 2020

Continua…

Si può usare il caulk al posto dello stucco?

Il caulk è usato per impermeabilizzare i giunti di spazi come vasche da bagno, docce, finestre, ecc. Il caulk è abbastanza forte da aderire alle superfici delle piastrelle senza fessure. … Caulk può ridursi o asciugarsi nel tempo, motivo per cui non dovrebbe essere usato in grandi installazioni o come sostituto della boiacca.Apr 10, 2014

Continua…

Come si fa a sbucciare e incollare lo stucco vinilico?

Peel & Stick Tile Installation – With Grout – YouTube | Time – 3:24 [English]

Continua…

Articolo precedente

Le corde di nylon sono impermeabili?

Articolo successivo

Si può dare del cibo a un albero di Natale?

You might be interested in …

Dove posso donare orsacchiotti?

Donando a posti come ospedali, asili e gruppi Buy Nothing, farai molto felici alcuni piccoli. Con le vacanze alle porte, molte persone stanno cercando i migliori giocattoli da comprare questo Natale. E se stai aggiungendo […]

Hungry è un verbo di collegamento?

Un verbo mostra il potere dell’azione, e può anche collegare le idee. E questi verbi sono chiamati “Verbi di collegamento“, e se vogliamo chiamarli in modo ampio allora li consideriamo come “uno stato di essere […]