21 Maggio 2022
Expand search form

Dove si installa un rilevatore di monossido di carbonio?

Stai pensando di dare a te stesso e alla tua famiglia la pace della mente con un rilevatore di monossido di carbonio, ma non sai dove metterlo?

Lindsay Haskell

Il monossido di carbonio è un gas emesso nella combustione di combustibili a base di carbonio, come legno, carbone e benzina. Data la natura inodore e incolore del monossido di carbonio, è conosciuto come il “killer silenzioso”. Il monossido di carbonio può essere rilasciato dallo sfiato dell’asciugatrice, così come dal forno, dal camino o dal camino, e con un allarme per il monossido di carbonio (allarme CO), si può essere avvisati non appena una perdita di monossido di carbonio è nell’aria. Nel caso in cui questo accada nella vostra casa, l’allarme vi avvertirà prima di raggiungere livelli di CO pericolosi per la vita.

Cos’è un allarme CO?

Un allarme CO è un sistema di allarme che include un rilevatore di monossido di carbonio e un hub centrale collegato a una stazione di monitoraggio professionale. Quando il rilevatore, installato nella vostra casa (non diversamente da un rilevatore di fumo), rileva il monossido di carbonio, attiva il sistema e notifica la stazione di monitoraggio per avvisare i soccorritori di emergenza. In alternativa, se l’allarme CO fa parte di un sistema di monitoraggio fai-da-te, il rilevatore di CO ti avvisa tramite notifiche di testo o push quando l’allarme viene attivato. Gli allarmi intelligenti per il CO sono più avanzati e ti permettono di sapere esattamente in quale punto della casa si sta verificando una perdita di CO o quale dispositivo la sta causando, in modo da poter fermare la perdita prima che diventi un pericolo per la salute.

I livelli di monossido di carbonio, indicati come “ppm” o “parti per milione”, indicano quante particelle di CO sono presenti nell’aria. Ogni unità ppm è equivalente a 1 milligrammo della sostanza per litro d’acqua.

Dove mettere un rilevatore di monossido di carbonio in casa?

Posizionatelo in un corridoio in modo che il rilevatore raccolga più flusso d’aria nella casa. Il posizionamento dovrebbe essere vicino alla tua camera da letto in modo da poter sentire l’allarme se si spegne mentre stai dormendo. Assicuratevi che il vostro rivelatore di monossido di carbonio sia ad almeno 5 piedi di altezza dal pavimento se lo mettete su una parete o sul vostro soffitto, poiché il monossido di carbonio è più leggero dell’aria. Tuttavia, se avete soffitti particolarmente alti, assicuratevi di posizionare il vostro rilevatore di CO sulla parete. Non posizionare il rilevatore di monossido di carbonio vicino al camino o al forno per evitare falsi allarmi ed evitare le bocchette della cucina o del riscaldamento.

Come sono i livelli sicuri e non sicuri

  • 0,5-50 ppm: Questi livelli sono considerati bassi e ci vorrebbero circa otto ore di esposizione continua perché gli effetti tossici del CO appaiano. Questi bassi livelli possono a volte verificarsi in una casa a causa di una stufa a gas, un forno o una perdita dello scaldabagno, e i livelli possono accumularsi pericolosamente nel tempo. Di solito non ci sono sintomi visualizzati durante questo periodo di otto ore, il che lo rende difficile da rilevare. Tuttavia, questi livelli dovrebbero far scattare un allarme CO dopo otto ore a 50 ppm o dopo 10 o più ore a 40 ppm o meno.
  • 50 – 150 ppm: Sopra i 50 ppm, l’esposizione diventa più seria e richiede un’evacuazione immediata. Può causare un mal di testa entro un’ora o due dall’esposizione. Secondo i regolamenti OSHA, 50 ppm è la concentrazione massima consentita per l’esposizione sul posto di lavoro.
  • 150+ ppm: questi livelli sono velenosi e richiedono attenzione medica. Questo può accadere quando un veicolo viene lasciato in funzione nel garage o se un apparecchio a gas come una stufa a gas viene lasciato acceso. Secondo la U.S. Consumer Product Safety Commission, livelli di concentrazione di monossido di carbonio superiori a 150 ppm possono causare disorientamento, incoscienza e persino la morte.

Guida al tuo rilevatore di CO

Do:

  • Leggere e seguire le istruzioni di installazione del produttore
  • Testare l’allarme prima dell’installazione, secondo le istruzioni del produttore
  • Installare più rivelatori di CO se avete una casa grande

Non farlo:

  • Posizionare il rivelatore di CO dove i mobili o le tende lo bloccano da un adeguato flusso d’aria
  • Posizionare il rilevatore di CO in cucina o in garage
  • Posizionare il rilevatore di CO vicino a una presa d’aria o a un ventilatore a soffitto dove l’aria si muove troppo velocemente per il rilevamento del gas

Cosa c’è dopo?

Nella scelta del miglior sistema di allarme CO per la vostra casa, non fate affidamento solo sul riconoscimento di una marca di nome. Devi fare la tua ricerca per assicurarti di ottenere il prodotto più sicuro e conveniente sul mercato. Abbiamo esaminato diversi rivelatori intelligenti di fumo e monossido di carbonio e abbiamo deciso che il rivelatore di CO intelligente Nest Protect è il meglio del meglio in termini di attrezzature. Tenendo conto dell’accessibilità, la nostra scelta migliore è il Roost Smart Battery, che è un altro rilevatore di CO intelligente che ti dà la durata. Entrambi rilevano non solo il CO ma anche il fumo, quindi ti offrono un grande valore mentre ti danno la pace della mente che la tua casa è sicura dal fumo e dal monossido di carbonio.

Articolo precedente

Quando è stata inventata la palina antincendio?

Articolo successivo

Il tè alla citronella è buono per la perdita di peso?

You might be interested in …