27 Gennaio 2022
Expand search form

Dove gioca in casa il Torino?

Grande Torino

Percorrendo via Filadelfia, nel quartiere Lingotto di Torino, si arriva allo Stadio Olimpico, sede del Torino FC. Lungo la strada c’è un cantiere in una zona residenziale, che a prima vista potrebbe essere scambiato per un qualsiasi progetto di rigenerazione urbana. È solo ad un esame più attento che si possono vedere alcune parti dall’aspetto inquietante di una vecchia tribuna di calcio in cemento. I graffiti scarabocchiati lungo un muro che recita “Vecchio Cuore Granata fornisce un indizio del significato del cantiere.

Dopo essere stato chiuso nel 1963 e quasi demolito nel 1998, lo Stadio Filadelfia è stato riqualificato dopo numerosi tentativi falliti. Questa non è un’impresa ordinaria, perché il vecchio terreno fatiscente è, come dice la struggente street art, la casa del vecchio cuore di questo club un tempo dominante. Ancora oggi porta con sé una storia unica che è profondamente radicata nell’anima di chiunque abbia mai tifato per il Torino.

Per capire l’emozione che circonda questa impresa in corso, bisogna risalire la linea tranviaria ben tenuta fino al luogo dell’incidente aereo che ha ucciso l’intero Grande Torino il 4 maggio 1949. Il ripido viaggio di 20 minuti su una ferrovia in funzione dal 1884 è un’occasione perfetta per riflettere sull’altitudine del luogo dell’incidente, circa 425 metri sul livello del mare.

All’arrivo in cima, il luogo dell’incidente non è visibile, con l’imponente struttura della Basilica di Superga che domina il paesaggio. L’atmosfera è sempre serena e tranquilla, il sole spesso splende luminoso sopra la nebbia che avvolge la città sottostante. Non c’è nessun accenno di tributo, se non un cartello che indica un memoriale che commemora i “Caduti di Superga.”

Caduti è una parola usata dagli italiani per descrivere i caduti in battaglia, ma qui “i caduti” sono i giocatori e i dirigenti del club, i giornalisti e l’equipaggio di un incidente che non ha lasciato superstiti. Intorno al retro della chiesa, non c’è un monumento sfacciato e turistico, ma un ricordo sottile e discreto di una tragedia che non solo ha avuto un impatto incommensurabile sul Torino FC ma sul mondo del calcio in generale.

Montato sul muro c’è una foto della squadra nella loro Granata e una lapide che cita tutti i defunti per nome. Sotto il titolo I Campioni d’ Italia, i nomi dei giocatori sono scolpiti nella pietra, resi uguali da un elenco alfabetico. L’unico nome che spicca è quello di Valentino Mazzola, che ha (cap.) accanto al suo nome.

Simbolo della squadra che ha trovato un successo ineguagliabile, Mazzola ha spesso ispirato i suoi compagni di squadra alla vittoria da solo. Mario Rigamonti, anche lui perito a Superga, una volta disse: “Valentino da solo è metà della squadra, l’altra metà è costituita da tutti noi insieme”. L’importanza di Mazzola è riconosciuta da una targa a forma di toro che elenca tutti i capitani del Torino che hanno seguito le sue orme, fino all’attuale capitano Kamil Glik.

In linea con quella che è ormai una tradizione del club, il 4 maggio il polacco guida a turno la squadra attuale nel suo pellegrinaggio annuale sulla collina di Superga, portando una corona di capitano in un atto di ricordo.

Superga

La Basilica di Superga, dove la squadra del Grande Torino precipitò nel 1949. Fotografia: Chloe Beresford

Il Grande Torino iniziò una striscia imbattuta allo Stadio Filadelfia il 17 gennaio 1943 che fu interrotta solo dalla loro tragica morte più di sei anni dopo. Questa incredibile serie di vittorie in casa è durata 100 partite. Nelle cinque stagioni dal 1942-43 al 1948-49, la squadra segnò 440 gol e perse solo 17 delle sue 170 partite di campionato.

Questi formidabili giocatori avevano così dominato la nazionale italiana che in una famosa occasione, in un’amichevole contro l’Ungheria, tutti i 10 giocatori esterni appartenevano al Torino. Dopo aver visto molti dei loro migliori giocatori spazzati via a Superga, gli Azzurri faticarono a riprendersi e non furono in grado di emergere dalle fasi a gironi dei successivi cinque tornei, prima di finire come secondi classificati nella Coppa del Mondo del 1970.

Non è una sorpresa che il Torino, che perse tutti i suoi giocatori tranne tre che non erano sull’aereo, abbia sofferto molto dopo il disastro. Dopo essere stato invincibile nel corso di quei sei anni, un costante declino dopo l’incidente portò alla retrocessione in Serie B nel 1959.

Fu nello stesso anno che il presidente del Torino Ferruccio Novo – dopo aver messo lo stadio nelle mani dell’Associazione Italiana Calciatori – diede il via libera affinché il Filadelfia diventasse uno spazio pubblico e fosse potenzialmente demolito. La squadra si trasferì temporaneamente allo Stadio Comunale, ma dopo la retrocessione tornò al Filadelfia, fino all’ultima partita giocata nel 1963, dopo di che si passò all’attuale Olimpico.

Intrinsecamente legato al successo e alla definitiva scomparsa de Il Grande Torinoc’è stato un desiderio di lunga data tra i tifosi del Toro di vedere la loro ex casa ricostruita. Nel suo attuale stato fatiscente, serve solo come un ricordo della desolazione causata da Superga, e molti tentativi sono stati fatti per farlo rivivere in passato.

Nel 2011 si è formata una nuova idea per far risorgere il vecchio stadio, situato al n. 36 di via Filadelfia. I flussi di reddito per il progetto hanno incluso la raccolta di denaro dal consiglio locale, dal Torino FC e da vari gruppi di tifosi, mentre l’assistenza finanziaria è ora ricercata attraverso il crowdfunding.

Dopo tanti falsi albori, un gruppo di 10.000 tifosi si è presentato per la posa della prima pietra della nuova struttura lo scorso autunno. Si spera che la costruzione durerà esattamente un anno. La data ha un significato importante, con il terreno rotto il 17 ottobre, il che significa che lo stadio è destinato a riaprire esattamente 90 anni dopo che il Filadelfia ha ospitato la sua prima partita.

La prima squadra continuerà a giocare all’Olimpico, ma il nuovo impianto servirà come moderno centro di allenamento. La casa della più grande squadra di Torino della storia sarà utilizzata anche per provvedere al futuro del club, con le partite delle squadre giovanili che saranno giocate nello stadio da 4.200 posti.

Torino

I tifosi del Torino accolgono la Juventus allo Stadio Olimpico per il derby di Torino nell’aprile 2015. Fotografia: Andrea Di Marco/AP

Il progetto prevede anche un museo per immortalare i giocatori persi nella tragedia, ma forse il gesto più toccante di tutti si troverà in due dei quattro angoli dello stadio. Il passato incontrerà il presente perché i vecchi angoli di cemento della tribuna rimarranno e diventeranno parte del nuovo design.

I rimanenti aspetti originali del sito creano attualmente un’atmosfera simile a quella di Superga, fornendo un’opportunità per una tranquilla contemplazione della grandezza di ciò che è successo nel 1949. È chiaro che questa data non è mai lontana dai cuori e dalle menti dei tifosi del Torino, dato che una breve passeggiata fino allo Stadio Olimpico porta all’area fuori dallo stadio che è appropriatamente chiamata Piazzale Grande Torino.

Superga rimarrà sempre un luogo dove piangere la perdita di quella meravigliosa squadra, ma il nuovo stadio – completo dei resti delle vecchie tribune – darà finalmente ai tifosi un posto dove celebrare la loro grandezza. Grazie al duro lavoro e alla dedizione dei loro sostenitori, il Filadelfia non servirà più a ricordare il tragico passato del club, ma diventerà la casa del futuro del Torino.

Questo blog è apparso per la prima volta su The Gentleman Ultra
Segui Chloe Beresford e The Gentleman Ultra su Twitter

Potresti essere interessato anche agli argomenti

In quale stadio gioca il Torino?

Stadio Olimpico Grande Torino
Filadelfia
Torino F.C./Arenas/Stadi

Lo Stadio Olimpico Grande Torino (in inglese: Olympic Grande Torino Stadium) è uno stadio polivalente situato a Torino, Italia. È il campo di casa del Torino Football Club, società di Serie A.

Continua…

In quale paese si trova Torino?

Italia
Torino, Italia – Città interculturale.

Continua…

Qual è lo stadio della Juventus?

Allianz Stadium
Juventus F.C./Arenas/Stadi

Lo Juventus Stadium, noto per motivi di sponsorizzazione come Allianz Stadium dal luglio 2017, a volte semplicemente conosciuto in Italia come lo Stadio, è uno stadio di calcio per tutti i posti a sedere nel quartiere Vallette di Torino, Italia, e la casa della Juventus F.C. Lo stadio è stato costruito sul sito del suo precedente terreno, …

Continua…

Il Torino è un’ala sinistra?

Essendo l’Italia, il calcio è raramente libero dalla politica e la tifoseria del Torino ha storicamente nutrito simpatie di sinistra. Alcuni sono stati più estremi di altri.Apr 16, 2015

Continua…

Dove si trova lo stadio del Torino?

Stadio Olimpico Grande Torino
Filadelfia
Torino F.C./Arenas/Stadi

Continua…

Dove si trova lo stadio dell’Udinese?

Dacia Arena
Udinese Calcio/Arena/Stadi

Continua…

Torino Italia è la stessa cosa di Torino Italia?

La città italiana (mappa) che ospita le Olimpiadi invernali 2006 di questo mese è conosciuta in tutto il mondo anglofono – e da chi parla la tradizionale lingua piemontese della regione – come Torino. Ma il nome ufficiale, per quanto riguarda le Olimpiadi, è “Torino”, in linea con una decisione del CIO. 5 febbraio 2006

Continua…

Torino è sicura in Italia?

Come la maggior parte delle città popolari in Italia, Torino è una città sicura. La criminalità violenta è raramente segnalata e i turisti non hanno probabilità di avere incidenti che coinvolgano qualcosa di più della piccola criminalità.Nov 27, 2019

Continua…

Chi è l’allenatore del Torino?

Ivan Jurić
Davide Nicola
Torino F.C./Dirigenti

Continua…

Torino e Torino sono la stessa cosa?

“Torino” è la parola inglese per “Torino”, come Milano e Roma sono le parole inglesi per Milano e Roma.

Continua…

Dove si trova il PSG?

Parigi, Francia
Saint-Germain-en-Laye, Francia
Paris Saint-Germain F.C./Sede

Il Paris Saint-Germain Football Club (pronuncia francese: [paʁi sɛ̃ ʒɛʁmɛ̃]), comunemente chiamato Paris Saint-Germain, PSG, Paris o Paris SG, è una società calcistica professionista con sede a Parigi, Francia. Essi competono in Ligue 1, la massima divisione del calcio francese.

Continua…

Dove si trova lo stadio della Lazio?

Stadio Olimpico
S.S. Lazio/Arenas/Stadi
Stadio. Lo Stadio Olimpico, situato sul Foro Italico, è il principale stadio di Roma. È la casa della nazionale italiana di calcio e di entrambe le squadre locali Lazio e Roma.

Continua…

Torino è una Lombardia?

Milano (Lombardia) è arrivata seconda in questa classifica, mentre seguono Napoli (Campania) e Torino (Piemonte). Queste quattro aree sono anche le quattro province più popolate d’Italia.6 giorni fa

Continua…

Che lingua si parla a Torino?

Piemontese
Lingua piemontesePiemonteseNativo dell’ItaliaRegione Italia nord-occidentale: Piemonte Liguria Lombardia Valle d’Aosta Parlanti nativi2.000.000 (2012)Famiglia linguistica indoeuropea italica romanza occidentale gallo-romanza gallo-italica piemontese10 altre righe

Continua…

Si parla inglese a Torino?

Rispetto al resto d’Italia gli abitanti di Torino possono essere visti come un po’ diversi. … Non molte persone parlano inglese, quindi se sei un expat a Torino ti consiglio vivamente di imparare un po’ di italiano. O forse provare con un mix di inglese, francese e spagnolo e vedere se si può capire qualcosa con quello.

Continua…

Per quale cibo è famosa Torino?

Mentre puoi trovare del buon cibo in tutta Italia, Torino è specializzata nel cibo che amiamo di più: vino, formaggio, cioccolato e tartufi. Si dice che Torino abbia inventato la forma solida del cioccolato, ma è più famosa per la sua bevanda calda al cioccolato chiamata Bicerin.

Continua…

In quale provincia si trova Udine?

Provincia di Udine
Udine/Provincia

Continua…

Chi è il manager dell’Udinese?

Luca Gotti
Udinese Calcio/Direttori

Continua…

Cosa significa la parola Torino?

Torino
(toˈriːno) n. (Nome di luogo) il nome italiano di Torino.

Continua…

Chi possiede il Torino FC?

Comunicazione UT
Torino F.C.Nome completoTorino Football Club S.p.A.ProprietarioUT CommunicationPresidenteUrbano CairoCapo allenatoreIvan JurićCampionatoSerie A11 altre file

Continua…

Articolo precedente

Come fai a sapere quando i piselli dolci sono cattivi?

Articolo successivo

Qual è il ruolo di un agente?

You might be interested in …

Quanto costa un Trane xr13?

Prezzo del sistema Trane HVAC e guida all’acquisto per il 2021 5 ottobre 2020 Staton Heating & Air Inc Trane ha scavato una nicchia per sé quando si tratta di sistemi HVAC domestici. La cosa […]

Come mi sbarazzo di un gatto?

Non è un segreto per gli appassionati di uccelli che i gatti che uccidono gli uccelli sono una delle più grandi minacce per la conservazione degli uccelli, e i gatti selvatici, le colonie di gatti, […]

Come conservare la benzina in modo sicuro?

Molti di noi devono conservare un po’ di benzina nelle nostre case per far funzionare tosaerba, frese, motoseghe e così via. Ma se conservata in modo improprio, potrebbe verificarsi un incendio o un’esplosione, distruggendo la […]