22 Gennaio 2022
Expand search form

Cos’è un precursore della vitamina A?

La vitamina A è una vitamina liposolubile che viene immagazzinata nel fegato.

Ci sono due tipi di vitamina A che si trovano nella dieta.

  • La vitamina A preformata si trova nei prodotti animali come carne, pesce, pollame e latticini.
  • I precursori della vitamina A, noti anche come provitamina A, si trovano in alimenti di origine vegetale come frutta e verdura. Il tipo più comune di provitamina A è il beta-carotene.

La vitamina A è disponibile anche negli integratori alimentari. Il più delle volte si presenta sotto forma di acetato di retinile o palmitato di retinile (vitamina A preformata), beta-carotene (provitamina A) o una combinazione di A preformata e provitamina.

Funzione

La vitamina A aiuta a formare e mantenere sani i denti, i tessuti scheletrici e molli, le membrane mucose e la pelle. È anche conosciuta come retinolo perché produce i pigmenti nella retina dell’occhio.

La vitamina A promuove una buona vista, specialmente in condizioni di scarsa luminosità. Ha anche un ruolo nella gravidanza e nell’allattamento sani.

La vitamina A si trova in due forme negli alimenti:

  • Retinolo: Il retinolo preformato è una forma attiva di vitamina A. Si trova nel fegato animale, nel latte intero e in alcuni alimenti fortificati.
  • Provitamina A carotenoidi: I carotenoidi sono pigmenti vegetali (coloranti). Una volta ingeriti, il corpo converte questi composti in vitamina A. Ci sono più di 500 carotenoidi conosciuti. Uno di questi carotenoidi è il beta-carotene.

Il beta-carotene è un antiossidante. Gli antiossidanti proteggono le cellule dai danni causati da sostanze chiamate radicali liberi.

Si ritiene che i radicali liberi:

  • Contribuire a certe malattie a lungo termine
  • Giocare un ruolo nell’invecchiamento

Mangiare fonti alimentari di beta-carotene può ridurre il rischio di cancro.

Gli integratori di beta-carotene non sembrano ridurre il rischio di cancro.

Fonti alimentari

La vitamina A si trova in entrambi gli alimenti vegetali e animali.

Gli alimenti con i più alti livelli di vitamina A includono:

  • Fegato di manzo e altre carni d’organo (queste sono ricche di grassi saturi e colesterolo, quindi limitate la quantità che mangiate)
  • Alcuni tipi di pesce come aringhe e salmone e olio di merluzzo
  • Uova
  • Prodotti lattiero-caseari come formaggio e latte fortificato (scegliere opzioni lattiero-casearie non grasse o a basso contenuto di grassi)
  • Cereali da colazione fortificati
  • Verdure e frutta di colore arancione e giallo, come carote, patate dolci, mango e melone
  • Broccoli, spinaci e la maggior parte delle verdure a foglia verde scuro

Più profondo o più brillante è il colore di un frutto o di una verdura, maggiore è la quantità di carotenoidi. Le fonti vegetali di beta-carotene sono prive di grassi e colesterolo. Il loro assorbimento è migliorato se queste fonti vengono mangiate con una piccola quantità di grasso.

Effetti collaterali

Se non prendi abbastanza vitamina A, hai più rischio di problemi agli occhi come

  • Cecità notturna reversibile
  • Danno corneale non reversibile noto come xeroftalmia

La mancanza di vitamina A può anche portare all’ipercheratosi o alla pelle secca e squamosa.

Se si assume troppa vitamina A, ci si può ammalare.

  • Grandi dosi di vitamina A in donne incinte possono anche causare difetti alla nascita.
  • L’avvelenamento acuto da vitamina A si verifica più spesso quando un adulto assume diverse centinaia di migliaia di UI di vitamina A.
  • L’avvelenamento cronico da vitamina A può verificarsi negli adulti che assumono regolarmente più di 25.000 UI al giorno.

I neonati e i bambini sono più sensibili alla vitamina A. Possono ammalarsi dopo aver preso piccole dosi di vitamina A o prodotti contenenti vitamina A come il retinolo (che si trova nelle creme per la pelle).

Grandi quantità di beta-carotene non ti faranno ammalare. Tuttavia, quantità elevate di beta-carotene possono rendere la pelle gialla o arancione. Il colore della pelle tornerà normale una volta che si riduce l’assunzione di beta-carotene.

Raccomandazioni

Le raccomandazioni per la vitamina A, così come per altri nutrienti, sono fornite nelle assunzioni dietetiche di riferimento (DRI) sviluppate dal Food and Nutrition Board presso le National Academies of Sciences, Engineering, and Medicine. DRI è un termine che indica una serie di assunzioni di riferimento utilizzate per pianificare e valutare l’assunzione di nutrienti da parte di persone sane. Questi valori, che variano in base all’età e al sesso, includono:

L’apporto dietetico raccomandato (RDA): Il livello medio di assunzione giornaliera che è sufficiente a soddisfare i bisogni di nutrienti di quasi tutte le persone sane (dal 97% al 98%). Una RDA è un livello di assunzione basato sull’evidenza della ricerca scientifica.

Assunzione adeguata (AI): Questo livello viene stabilito quando non ci sono abbastanza prove scientifiche per sviluppare una RDA. È fissato a un livello che si ritiene assicuri una nutrizione sufficiente.

Assunzioni dietetiche di riferimento per la vitamina A:

  • Da 0 a 6 mesi: 400 microgrammi al giorno (mcg/giorno)
  • Da 7 a 12 mesi: 500 mcg/giorno

La Recommended Dietary Allowance (RDA) per le vitamine è la quantità di ogni vitamina che la maggior parte delle persone dovrebbe assumere ogni giorno. La RDA per le vitamine può essere usata come obiettivo per ogni persona.

  • Da 1 a 3 anni: 300 mcg/giorno
  • Da 4 a 8 anni: 400 mcg/giorno
  • Da 9 a 13 anni: 600 mcg/giorno

Adolescenti e adulti (RDA)

  • Maschi dai 14 anni in su: 900 mcg/giorno
  • Femmine dai 14 anni in su: 700 mcg/giorno (per le femmine dai 19 ai 50 anni, 770 mcg/giorno durante la gravidanza e 1.300 mcg/giorno durante l’allattamento)

Il modo migliore per ottenere il fabbisogno giornaliero di vitamine importanti è quello di mangiare una grande varietà di frutta, verdura, latticini fortificati, legumi (fagioli secchi), lenticchie e cereali integrali.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Che cosa è un precursore della vitamina A quizlet?

Il beta-carotene è il precursore della vitamina A. Gli alimenti derivati dalle piante forniscono carotenoidi, alcuni dei quali possono essere convertiti in vitamina A.

Continua…

Qual è l’origine della vitamina A?

La vitamina A preformata si trova negli alimenti di origine animale, compresi i latticini, il pesce e la carne (specialmente il fegato). Il carotenoide di gran lunga più importante della provitamina A è il beta-carotene; altri carotenoidi della provitamina A sono l’alfa-carotene e la beta-criptoxantina. Il corpo converte questi pigmenti vegetali in vitamina A.Mar 26, 2021

Continua…

La vitamina A è la stessa del beta-carotene?

Il corpo umano converte il beta-carotene in vitamina A (retinolo) – il beta-carotene è un precursore della vitamina A. Abbiamo bisogno di vitamina A per la salute della pelle e delle membrane mucose, per il nostro sistema immunitario e per la salute degli occhi e della vista. La vitamina A può provenire dal cibo che mangiamo, attraverso il beta carotene, per esempio, o in forma di integratore.

Continua…

La zeaxantina è un precursore della vitamina A?

Verdure e frutta contengono carotenoidi non vitamina A (licopene, luteina e zeaxantina) e provitamina A (β-carotene, β-criptoxantina e α-carotene).Apr 22, 2018

Continua…

Cos’è il precursore della vitamina D?

La 25OHD, il precursore del calcitriolo, è la principale forma circolante di vitamina D; essa circola legata a una specifica proteina trasportatrice plasmatica, la vitamina D binding protein (DBP). La DBP trasporta anche la vitamina D e il calcitriolo.

Continua…

Quali vitamine hanno precursori?

Gli esseri umani possono produrre alcune vitamine dai precursori che consumano: per esempio, la vitamina A è sintetizzata dal beta carotene; e la niacina è sintetizzata dall’aminoacido triptofano. La vitamina C può essere sintetizzata da alcune specie ma non da altre.

Continua…

Quale forma di vitamina A è meglio assorbita?

La vitamina A palmitato è disponibile come integratore prodotto. A differenza di alcune forme di vitamina A, la vitamina A palmitato è un retinoide (retinolo). I retinoidi sono sostanze biodisponibili. Questo significa che sono facilmente assorbiti nel corpo e utilizzati in modo efficiente.Jan 29, 2018

Continua…

Qual è la differenza tra la vitamina A preformata e la provitamina A?

Ci sono due tipi di vitamina A che si trovano nella dieta. La vitamina A preformata si trova nei prodotti animali come carne, pesce, pollame e latticini. I precursori della vitamina A, noti anche come provitamina A, si trovano in alimenti di origine vegetale come frutta e verdura.Mar 11, 2021

Continua…

Come viene sintetizzata la vitamina A?

La vitamina A è anche prodotta sinteticamente per estrazione dall’olio di fegato di pesce e per sintesi dal beta-ionone. La vitamina A è strutturalmente legata al β-carotene. Il β-carotene è convertito in vitamina A nel fegato. Da una molecola di beta-carotene si formano due molecole di vitamina A. 10 agosto 2020

Continua…

Qual è l’elemento costitutivo della vitamina A?

La vitamina A è un gruppo di composti organici nutrizionali insaturi che comprende il retinolo, il retinale e diversi carotenoidi della provitamina A (in particolare il beta-carotene).

Continua…

Cos’è il precursore della vitamina?

Il termine “precursore” si applica a una sostanza inattiva convertita in una attiva (come un enzima, una vitamina o un ormone). Il termine “precursore” si applica a qualsiasi sostanza chimica che viene trasformata in un’altra.Mar 29, 2021

Continua…

Cosa sono i precursori delle vitamine quizlet?

Precursore della vitamina – si converte nella forma attuale nel corpo. esempio: il corpo converte il beta-carotene in vitamina A. e il corpo converte il colesterolo in vitamina D dalla luce del sole. COLESTEROLO e BETA-CAROTENE sono precursori di vitamine.

Continua…

La vitamina C è un precursore?

Il glucuronato, il precursore della vitamina C, si forma direttamente dall’UDP-glucuronato nel fegato.

Continua…

Il colesterolo è un precursore della vitamina D?

Il colesterolo è anche il precursore della vitamina D, che svolge un ruolo essenziale nel controllo del metabolismo del calcio e del fosforo.

Continua…

Come si assorbe la vitamina A?

Vitamina A, D, E, K e grassi: Tutte queste vitamine sono liposolubili, quindi la presenza di grassi alimentari aiuta il loro assorbimento. Basta una piccola quantità di grasso, come un filo d’olio d’oliva. Avocado e noci contengono la loro fonte di grasso insieme alle loro vitamine liposolubili.Feb 7, 2011

Continua…

Articolo precedente

Quanto costa un Bombardier Challenger 300?

Articolo successivo

Come si interpreta il flusso espiratorio di picco?

You might be interested in …

Dove si trova la PES Anserine?

Una borsa è una pellicola sottile, scivolosa e simile a una sacca che contiene una piccola quantità di liquido. Una borsa si trova tra le ossa e i tessuti molli dentro e intorno alle articolazioni. […]

Cos’è un contratto earnest money?

James Chen, CMT è un esperto trader, consulente d’investimento e stratega del mercato globale. È autore di libri sull’analisi tecnica e sul trading di valuta estera pubblicati da John Wiley and Sons ed è stato […]