28 Giugno 2022
Expand search form

Cos’è la teoria boweniana?

La teoria dei sistemi familiari di Bowen è una teoria del comportamento umano che vede la famiglia come un’unità emotiva e usa il pensiero sistemico per descrivere le complesse interazioni dell’unità. È nella natura di una famiglia che i suoi membri sono intensamente connessi emotivamente. Spesso le persone si sentono distanti o scollegate dalle loro famiglie, ma questo è più un sentimento che un fatto. Le famiglie influenzano così profondamente i pensieri, i sentimenti e le azioni dei loro membri che spesso sembra che le persone vivano sotto la stessa “pelle emotiva”. Le persone sollecitano l’attenzione, l’approvazione e il sostegno dell’altro, e reagiscono ai bisogni, alle aspettative e ai turbamenti dell’altro. Questa connessione e reattività rendono il funzionamento dei membri della famiglia interdipendente. Un cambiamento nel funzionamento di una persona è prevedibilmente seguito da cambiamenti reciproci nel funzionamento degli altri. Le famiglie differiscono un po’ nel loro grado di interdipendenza, ma è sempre presente in qualche misura.

Questa interdipendenza emotiva si è presumibilmente evoluta per promuovere la coesione e la cooperazione che le famiglie richiedono per proteggere, riparare e nutrire i loro membri. Una tensione elevata, tuttavia, può intensificare questi processi che promuovono l’unità e il lavoro di squadra, e questo può portare a problemi. Quando i membri della famiglia diventano ansiosi, la loro ansia può intensificarsi diffondendosi in modo contagioso tra di loro. Man mano che l’ansia sale, la connessione emotiva dei membri della famiglia diventa più stressante che confortante. Alla fine, uno o più membri si sentono sopraffatti, isolati o fuori controllo. Questi membri sono le persone che ospitano di più per ridurre la tensione negli altri. È un’interazione reciproca. Per esempio, una persona si assume troppa responsabilità per l’angoscia degli altri in relazione alle loro aspettative irrealistiche nei suoi confronti, o una persona rinuncia troppo al controllo del suo pensiero e delle sue decisioni in relazione al fatto che gli altri le dicono ansiosamente cosa fare. Colui che fa il più accomodante “assorbe” letteralmente l’ansia del sistema e quindi è il membro della famiglia più vulnerabile a problemi come la depressione, l’alcolismo, gli affari o le malattie fisiche.

Il Dr. Murray Bowen, uno psichiatra, ha dato origine a questa teoria e ai suoi otto concetti interconnessi. Ha formulato la teoria usando il pensiero sistemico per integrare la conoscenza dell’uomo come prodotto dell’evoluzione con la conoscenza della ricerca sulla famiglia. Un presupposto fondamentale è che un sistema emozionale che si è evoluto nel corso di diversi miliardi di anni governa i sistemi di relazione umana. Le persone hanno un “cervello pensante”, un linguaggio, una psicologia e una cultura complesse, ma fanno comunque tutte le cose ordinarie che fanno le altre forme di vita. Il sistema emozionale influenza la maggior parte delle attività umane ed è la principale forza motrice nello sviluppo dei problemi clinici. La conoscenza di come il sistema emozionale opera nella famiglia, nel lavoro e nei sistemi sociali offre nuove e più efficaci opzioni per risolvere i problemi in ciascuna di queste aree.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Qual è l’obiettivo della teoria di Bowen?

L’obiettivo della terapia Bowen è quello di comprendere e applicare i principi e i concetti della teoria Bowen al fine di sviluppare opzioni più efficaci per diminuire l’ansia cronica, aumentare le capacità di autogestione più efficaci in relazione agli altri importanti, e aumentare la flessibilità e la capacità di recupero per affrontare le sfide della vita.

Continua…

Cos’è il modello transgenerazionale boweniano?

La terapia boweniana, un approccio transgenerazionale, sottolinea l’importanza della differenziazione emotiva di sé dalla propria famiglia d’origine. (Bowcn, 1966, 1974, 1978). La differenziazione è su un continuum da basso ad alto.

Continua…

Quali sono i concetti chiave della teoria dei sistemi familiari?

La teoria dei sistemi familiari di Bowen include: 1) la differenziazione di sé dalla famiglia nel suo complesso; 2) il sistema emotivo che regola la famiglia e le sue relazioni; 3) la trasmissione multigenerazionale dei problemi dai genitori ai figli; 4) il processo di proiezione familiare, in cui i problemi sono proiettati da un genitore su un …

Continua…

Quali sono gli otto concetti interconnessi della teoria di Bowen?

Gli 8 concetti sono: Sistema emotivo della famiglia nucleare. Processo di proiezione familiare. Processo di trasmissione multigenerazionale. Cutoff emozionale.

Continua…

Qual è il ruolo del consulente nella terapia dei sistemi familiari boweniana?

Il terapeuta aiuta l’individuo a smettere di vedere i membri della famiglia in termini di ruoli (genitore, fratello, custode…) che hanno svolto, e inizia a vederli come persone con i propri bisogni, punti di forza e difetti. L’individuo impara a riconoscere la triangolazione e ad assumersi la responsabilità di permetterla o fermarla quando accade.

Continua…

Come funziona la terapia Bowen?

Un trattamento Bowen consiste in sequenze di piccoli movimenti a varie pressioni, ciascuno in un sito specifico sul corpo. Il trattamento è piacevole – i terapisti usano manovre leggere e incrociate di muscoli, tendini o legamenti senza manipolazioni forti. Un trattamento dura in genere tra i 30 minuti e un’ora.

Continua…

Cos’è il concetto di Bowen?

La teoria di Bowen suggerisce che è benefico affrontare la struttura e il comportamento del sistema di relazioni più ampio, che egli credeva giocare un ruolo nella formazione del carattere. Secondo Bowen, è probabile che i cambiamenti nel comportamento di un membro della famiglia abbiano un’influenza sul modo in cui la famiglia funziona nel tempo.Jan 30, 2018

Continua…

Che cos’è il cutoff emotivo?

Bowen (1978) ha impiegato il concetto di cutoff emotivo per indicare “il processo di separazione, isolamento, ritiro, fuga o negazione dell’importanza della famiglia genitoriale” (p. 382).

Continua…

Cos’è la teoria dei sistemi familiari?

La teoria dei sistemi familiari (Kerr e Bowen, 1988) è una teoria del comportamento umano che definisce l’unità familiare come un sistema sociale complesso, in cui i membri interagiscono per influenzare il comportamento degli altri. I membri della famiglia sono interconnessi, permettendo di vedere il sistema come un tutto piuttosto che come elementi individuali.

Continua…

Come funziona la teoria dei sistemi familiari?

La teoria dei sistemi familiari di Bowen è una teoria del comportamento umano che vede la famiglia come un’unità emotiva e usa il pensiero sistemico per descrivere le complesse interazioni dell’unità. È nella natura di una famiglia che i suoi membri sono intensamente connessi emotivamente.

Continua…

Cosa sono gli interventi di Bowen?

Bowen ha impiegato tecniche come la normalizzazione delle sfide di una famiglia discutendo scenari simili in altre famiglie, descrivendo le reazioni dei singoli membri della famiglia invece di recitarle, e incoraggiando i membri della famiglia a rispondere con dichiarazioni “io” piuttosto che con dichiarazioni accusatorie.Jan 30, 2018

Continua…

Cos’è la fusione nella teoria di Bowen?

La fusione è quella in cui “le persone formano relazioni intense con gli altri e le loro azioni dipendono in gran parte dalla condizione delle relazioni in un dato momento… Le decisioni dipendono da ciò che pensano gli altri e se la decisione disturberà la fusione delle relazioni esistenti.” (

Continua…

Quali sono i principi etici della consulenza?

I cinque principi fondamentali di autonomia, giustizia, beneficenza, nonmaleficenza e fedeltà sono vitali di per sé per una sana relazione di consulenza. Esplorando un dilemma etico rispetto a questi principi, un consulente può arrivare a una migliore comprensione delle questioni conflittuali.

Continua…

Che cosa significa Detriangolazione?

Nella terapia familiare boweniana, si sostiene che un conflitto tra due persone si risolverà da solo in presenza di una terza persona che può evitare la partecipazione emotiva con uno dei due mentre si relaziona attivamente con entrambi (Bowen 1978).

Continua…

La terapia Bowen aiuta il dolore ai nervi?

La terapia Bowen si è dimostrata molto efficace nel trattamento della sciatica in quanto è una forma di terapia fisica per il trattamento della sciatica. La forma di terapia fisica di Bowen lavora per rilassare il sistema nervoso così come i muscoli tesi, i tendini e i legamenti permettendo così al nervo sciatico pizzicato di essere rilasciato.Aug 15, 2018

Continua…

Articolo precedente

Come si fa a tenere lontane le volpi Regno Unito?

Articolo successivo

Come si regola un tagliabulloni grande?

You might be interested in …

Come si lucida un Rottenstone?

Sono tornato per i secondi, grazie per l’aiuto con la mia domanda sulla vernice sopra la gommalacca. Sono molto curioso sull’uso della pietra marcia come mezzo di finitura finale, avendone letto su FWW. Recentemente mi […]

Rich Little lavora ancora?

Nel caso ve lo steste chiedendo, Rich Little è vivo e vegeto, e in qualsiasi notte, lo sono anche molti dei suoi vecchi amici. In questo momento è a Las Vegas, a riempire gli spettacoli […]

Cos’è la cena potluck?

La cena potluck o “bring-a-dish” è un concetto popolare tra i miei amici, e apparentemente un affare abbastanza grande negli Stati Uniti. Se non sai cos’è, è una cena in cui ognuno porta una portata […]