28 Giugno 2022
Expand search form

Cos’è la pubblicità cooperativa?

Ogni anno, 70 miliardi di dollari vengono spesi in pubblicità cooperativa. Questa cifra da capogiro è destinata ad aumentare ulteriormente nel 2021 e oltre.

Come risultato della pandemia, i marchi e i rivenditori in molti settori stanno lottando, quindi ha senso per loro mettere insieme le loro risorse.

Se il tuo marchio sta considerando la pubblicità cooperativa, ecco tutto quello che devi sapere.

Cos’è la ‘pubblicità cooperativa’?

La pubblicità cooperativa è quando più marche collaborano insieme per formare una promozione reciprocamente vantaggiosa. Di solito i produttori, i distributori o i grossisti offrono ai rivenditori un supporto per promuovere i loro prodotti.

Questa forma di marketing è reciprocamente vantaggiosa e fornisce un modo conveniente per i produttori e i rivenditori di eseguire le promozioni. Le campagne pubblicitarie cooperative possono variare da pochi annunci a una campagna di marketing su larga scala.

Nel mondo dell’eCommerce, sempre più produttori stanno aiutando i rivenditori con annunci di ricerca, campagne di influencer e posizionamenti di banner PPC.

Come funziona la pubblicità cooperativa?

I termini di ogni partnership di co-op marketing variano a seconda delle politiche del produttore coinvolto. Ecco una panoramica di ciò che ci si può aspettare.

La parte finanziaria

Generalmente, il produttore coprirà una grossa fetta delle spese pubblicitarie e fornirà immagini, video e altre risorse multimediali che possono essere utilizzate nell’annuncio.

Possono anche contribuire con dei vantaggi che porteranno il traffico al tuo negozio online, come omaggi, esclusive del marchio e altre offerte promozionali.

La quantità di fondi messi a disposizione dipende dalle dimensioni del tuo negozio online e dal suo record di vendite. Alcuni produttori possono coprire tutte le spese della campagna, ma è più comune che le due parti condividano i costi.

Qual è la fregatura?

Oggi, i produttori di solito fanno da guida quando si tratta di co-op marketing. Spesso specificano il tipo di pubblicità che vogliono, così come altre aspettative e la quantità che sono disposti a contribuire.

Di solito, stabiliscono chiaramente i requisiti su come i loro prodotti e il loro logo dovrebbero essere presentati. I grandi marchi tendono ad avere requisiti più restrittivi.

Tendenze della pubblicità cooperativa

Con il declino della vendita al dettaglio tradizionale e la crescita dell’e-commerce, la natura del marketing cooperativo sta cambiando.

I produttori ora cercano i rivenditori online e si impegnano nella pubblicità digitale. Google Ads ha persino istituito una funzione di campagne commerciali per facilitare queste partnership. Questo collega i rivenditori con i produttori che vogliono contribuire ai loro budget pubblicitari. (La registrazione per il programma beta è disponibile qui).

Alcuni potenti rivenditori come Walmart e Wayfair stanno andando anche oltre, avviando piattaforme di media al dettaglio. Questi permettono ai produttori di pagare per la pubblicità sui loro siti web.

I benefici della pubblicità cooperativa

Se fatta bene, la pubblicità co-op porta benefici a tutte le parti coinvolte. Mettendo insieme il loro potere d’acquisto, i rivenditori e i produttori possono tagliare i costi o raggiungere molte più persone. In entrambi i casi, le vendite dovrebbero aumentare.

Diamo uno sguardo più da vicino ad alcuni dei benefici della pubblicità cooperativa.

1. Minori costi

Quando i produttori contribuiscono al costo della pubblicità, i rivenditori non devono spendere tanto. Anche il costo della creazione degli annunci è spesso coperto o condiviso.

Sia che il marketing cooperativo si concentri su annunci PPC, cartelloni, pubblicità OTT o post Instagram di influencer, i rivenditori possono raggiungere un vasto pubblico per molti meno soldi.

2. Più esposizione

I rivenditori che mettono in comune i loro soldi con altre aziende ottengono anche più bang per i loro soldi.

Puoi permetterti di investire in campagne pubblicitarie che generano più esposizione per il tuo negozio. Se stai spendendo di più, spesso otterrai un miglior rapporto qualità-prezzo dai mezzi pubblicitari tradizionali, come la televisione e la radio. Questo significa che raggiungerete più persone e otterrete un maggiore (ROAS) Return on Ad Spend.

Produttori e rivenditori possono anche combinare i loro dati per ottimizzare le prestazioni delle loro campagne. Quando Estée Lauder ha collaborato con un rivenditore leader, la quota di clic dei suoi annunci su Google è aumentata del 70%. Sono riusciti a vincere lo scaffale digitale nonostante la forte concorrenza della stagione delle vacanze.

3. Associazioni positive

Intraprendere una pubblicità co-op con un marchio popolare può spingere la fiducia dei consumatori in un rivenditore. Può anche aumentare il suo fattore cool!

Associando il tuo negozio online ad altri marchi affermati, i rivenditori possono aumentare la consapevolezza e raggiungere un nuovo pubblico. È possibile fare appello ai fan e ai seguaci fedeli di un marchio anche attraverso l’associazione.

Gli svantaggi della pubblicità co-op

Mentre la pubblicità cooperativa viene con un sacco di vantaggi, non tutte le proposte di partnership sono ideali. Ecco alcuni degli svantaggi da considerare prima di impegnarsi in una campagna congiunta.

1. La burocrazia

Alcuni produttori hanno requisiti restrittivi quando si tratta di pubblicità cooperativa, quindi i rivenditori devono sapere esattamente cosa stanno accettando.

Alcuni produttori insistono sull’approvazione di ogni annuncio prima che venga pubblicato, mentre altri hanno richieste difficili sulla presentazione del prodotto.

Questi problemi sono facilmente superabili attraverso una forte comunicazione e il rispetto delle regole stabilite all’inizio della partnership.

2. Differenze creative

Mentre sia i rivenditori che i produttori hanno lo stesso obiettivo in mente, non saranno sempre d’accordo su come raggiungerlo.

Produrre l’annuncio perfetto può essere difficile quando è coinvolto un solo dipartimento di marketing. Ma quando due si uniscono, è ancora più probabile che ci siano visioni divergenti sul branding e sullo stile.

I rivenditori devono controllare il loro partner in ogni fase del processo di produzione. Questo permette loro di risolvere qualsiasi problema prima che vengano spesi troppi soldi. I produttori possono anche avere risorse creative che faranno risparmiare tempo e denaro. Possono anche prevenire i disaccordi.

3. Il rischio di erosione del marchio

Con la pubblicità co-op, i rivenditori devono condividere le luci della ribalta con i produttori. Questo si traduce in una visibilità ridotta per entrambi i partner.

Prima di accettare una campagna di marketing cooperativo, i rivenditori devono assicurarsi che l’approccio si adatti alla loro strategia di marketing eCommerce. Mentre gli incentivi finanziari sono allettanti, i rivenditori devono assicurarsi che contribuisca ai loro obiettivi commerciali generali. Altrimenti, rischiano di danneggiare l’immagine del loro marchio.

Alcuni esempi di pubblicità co-op

Mentre il co-op marketing può assumere molte forme, ecco un paio di esempi di eCommerce per ispirare i vostri futuri piani di partnership.

Chewy.com

Secondo i documenti della società, il rivenditore online di cibo per animali Chewy.com si associa con i suoi principali fornitori per approfittare di acquisti scontati, pubblicità cooperativa e fondi per lo sviluppo del mercato.

Mentre il suo negozio ha più di 2.000 marche, solo 12 sono promosse in cima alla sua home page. Molte di queste marche appaiono in modo prominente anche nelle sue pubblicità televisive.

Chewy.com è noto per fornire esperienze eccezionali ai clienti, quindi i suoi fornitori sono felici di essere associati al marchio al dettaglio. Alcuni produttori indirizzano persino i visitatori del loro sito web a Chewy.com con una soluzione ‘Dove acquistare’.

Walmart e Dove

La campagna Real Beauty di Dove è ben nota per il suo successo. E il suo marketing cooperativo ha contribuito a questo.

Il marchio di bellezza ha collaborato con Walmart per le promozioni incrociate e le sue pubblicità presentavano donne che hanno acquistato i suoi prodotti a Walmart. Nel 2019, le due aziende hanno anche collaborato per creare la più grande libreria di foto stock al mondo di donne comuni e persone non binarie. Il progetto, che mirava ad aumentare la diversità delle immagini nei media, ha generato molta pubblicità per entrambi i marchi.

Pensieri finali

I rivenditori non devono aspettare di sentire i produttori per la pubblicità cooperativa. Possono scegliere i partner ideali e cercare programmi o proporre le proprie idee. I rivenditori che cercano proattivamente queste opportunità hanno più probabilità di trovare grandi partner.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Qual è un esempio di pubblicità cooperativa?

La pubblicità cooperativa è la pubblicità intrapresa congiuntamente da un produttore di un prodotto e un grossista o un rivenditore. … Esempi di pubblicità cooperativa includono annunci televisivi, annunci radiofonici, annunci di stampa, campagne di direct mail, materiali per fiere, e regali promozionali, come penne e tazze di caffè.Sep 26, 2016

Continua…

Qual è un esempio di cooperativa?

Le cooperative agricole come Blue Diamond o Land O’Lakes sono esempi di cooperative di produttori. Cooperative di consumo: Le cooperative di consumo sono di proprietà dei clienti che acquistano beni e servizi dalla cooperativa. Le cooperative di alimentari sono un esempio ben noto di cooperative di consumo.

Continua…

Quali imprese sono cooperative?

Da Ocean Spray a Ace Hardware a AP, le cooperative si nascondono in bella vistaSunkist. Una cooperativa di appartenenza di più di 6.000 coltivatori di agrumi in California e Arizona. … Ocean Spray. … True Value Hardware. … Ace Hardware. … REI (Recreational Equipment Inc.) … Cabot Creamery. … Land O’Lakes. … Tillamook County Creamery.More items…

Continua…

Costco è una cooperativa?

Costco, un magazzino discount che è l’antitesi di una cooperativa, è ora il più grande rivenditore di cibo biologico della nazione. Le cooperative hanno alcuni vantaggi significativi rispetto ai loro concorrenti ben capitalizzati, però.Mar 2, 2018

Continua…

Perché i surrogati fanno pubblicità?

Perché le aziende usano la pubblicità surrogata Per aggirare un divieto sulla pubblicità diretta di un particolare prodotto, Per mantenere i marchi vivi nella mente dei consumatori, Per coltivare un’immagine di responsabilità sociale del marchio, Per pubblicizzare prodotti meno socialmente accettati attraverso marchi o prodotti secondari, o.Oct 11, 2021

Continua…

Apple usa la pubblicità cooperativa?

Nei due periodi di vendita dei prodotti, vengono applicati diversi strumenti di marketing. Per esempio, Apple, Inc. … La pubblicità cooperativa è uno strumento di marketing efficace per la vendita di prodotti, la promozione del marchio e lo sfruttamento del mercato.Sep 14, 2019

Continua…

La pubblicità surrogata è legale?

Per la prima volta, una definizione legale di “pubblicità surrogata” è stata tentata attraverso la Sezione 2(d), che afferma: “una pubblicità che mostra un prodotto sostitutivo sotto le spoglie di quello reale che altrimenti non può essere legalmente pubblicizzato attraverso la stampa e i media elettronici. ‘

Continua…

La pubblicità surrogata è efficace?

Efficacia della pubblicità surrogata Secondo le deduzioni tratte da diversi sondaggi e interviste, 42 su 50 persone possono capire il liquore reale o prodotto del tabacco che viene pubblicizzato. Le pubblicità surrogate hanno anche un impatto sulla decisione di acquisto del consumatore.

Continua…

Come funziona una cooperativa?

Una cooperativa è un’impresa di proprietà dei membri e controllata dai membri che opera a beneficio dei suoi membri. Tutti i proprietari di una coop hanno bisogno dei prodotti e dei servizi offerti. … I membri decidono democraticamente la direzione e le operazioni del business con un voto ciascuno.

Continua…

Costco è di proprietà della Cina?

Costco è un’azienda americana di piombo e di proprietà che si impegna in affari soprattutto negli Stati Uniti.Mar 18, 2021

Continua…

Le coop hanno successo?

Un’attenta analisi delle prestazioni delle imprese cooperative di proprietà dei lavoratori – aziende in cui i lavoratori condividono la gestione e la proprietà – mostra che, rispetto alle imprese standard top-down, le cooperative possono essere un modo valido, anche superiore, di fare affari.28 mar. 2016

Continua…

Come fanno le cooperative a fare soldi?

Possono ottenere i loro fondi operativi dalle quote dei soci, dalle azioni ordinarie o privilegiate, dalle obbligazioni, prendendo in prestito dalle banche o da altre fonti. Molte cooperative si finanziano anche in misura considerevole con i risparmi dei soci conservati nell’impresa sotto forma di riserve.

Continua…

Quanto è efficace la pubblicità surrogata?

Efficacia della pubblicità surrogata La pubblicità surrogata ha un impatto sulla decisione di acquisto del consumatore. Inoltre, informano i consumatori sulle principali marche di liquori e quindi promuovono le vendite.

Continua…

Quali sono gli svantaggi del marketing surrogato?

In un certo senso la promozione di questo tipo di sostanze porta ad un aumento dell’acquisto che a sua volta aumenta le entrate del governo e fa un buon uso dei prodotti del tabacco e una fonte di reddito per le persone. Gli svantaggi coinvolgono il cattivo effetto sulla salute dell’individuo che lo utilizza che in caso grave può causare la morte.Sep 22, 2017

Continua…

La pubblicità surrogata è etica e legale?

La “pubblicità surrogata” è una delle questioni etiche emergenti nella pubblicità in India. Questo è usato come una strategia per pubblicizzare prodotti come il liquore o il tabacco, la cui pubblicità è altrimenti vietata nel nostro paese. … Quindi, la pubblicità surrogata sconfigge lo scopo stesso del divieto di pubblicità di liquori.

Continua…

Articolo precedente

Qual è il miglior kit di rimozione delle ammaccature senza vernice?

Articolo successivo

Quanto si fanno pagare i medici di Botched?

You might be interested in …

Quanto costa una piccola cippatrice?

Una cippatrice, chiamata anche cippatrice per alberi, è una macchina usata per ridurre rami o tronchi d’albero in trucioli o piccoli pezzi di legno. Questo viene fatto di solito per due motivi principali: primo, per […]

Come vengono prodotte le esotossine?

Contribuito da Gary Kaiser Professore (Microbiologia) al Community College of Baltimore Country (Cantonsville) Definisci esotossina ed elenca tre tipi di esotossine. Indica il modo principale in cui il corpo si difende dalle esotossine. Esotossine (def) […]