21 Maggio 2022
Expand search form

Cos’è il rimedio della rescissione?

I rimedi (tipi di sollievo richiesti dalle parti lese) possono essere di natura legale o equa. Il recupero dei danni in denaro (danni monetari) è un rimedio legale. Un rimedio equo è progettato per fornire un sollievo più flessibile alle parti lese. L’obiettivo dei rimedi equi è l’equità. Un rimedio ingiuntivo, in cui un tribunale ordina a una parte di fare o astenersi dal fare qualcosa, è un esempio comune di un rimedio equo. Nel diritto contrattuale, un rimedio equo comune è la rescissione. La parola “rescissione” deriva dalla parola “rescindere” che significa cancellare. Cerca di riportare le parti di un contratto alle posizioni che avevano prima di stipulare il contratto. La rescissione annulla o “annulla” il contratto che solleva tutte le parti dai loro doveri e obblighi previsti dal contratto. Il suo effetto può essere paragonato al ripristino delle impostazioni di fabbrica del computer. In California, non ci può essere una rescissione parziale. L’intero contratto deve essere rescisso. Un contratto può essere rescisso per una serie di motivi, tra cui frode, errore reciproco di fatto o di diritto, influenza indebita e costrizione. Se le parti non sono d’accordo che un contratto debba essere rescisso, la parte che cerca la rescissione dovrà presentare un’azione legale per cercare una risoluzione.

alt=”steps-1229559-300×96″ width=”300″ height=”96″ />Ci sono numerosi motivi di rescissione. I seguenti sono alcuni dei motivi più comuni su cui una parte può rescindere un contratto:

Errore di fatto o di diritto: Se entrambe le parti hanno stipulato il contratto sulla base di un errore di fatto, il contratto può essere rescisso. Il fatto deve essere materiale per il contratto. Un fatto solo collaterale al contratto non sarà sufficiente. A volte, le parti possono sbagliarsi reciprocamente su un fatto materiale. Per esempio, se il contratto è per la vendita di un libro che contiene la firma originale dell’autore, si tratterebbe di un errore reciproco di fatto se la firma è stata falsificata e sia l’acquirente che il venditore credevano che fosse reale. Un errore unilaterale di fatto può servire come base per la rescissione quando l’effetto dell’errore è tale che l’esecuzione del contratto sarebbe inconcepibile. Allo stesso modo, un errore reciproco di diritto è motivo di rescissione. Un errore di diritto esiste quando tutte le parti credono di conoscere la legge che riguarda il loro contratto ma si sbagliano (ad esempio, entrambe le parti stipulano un contratto di gioco credendo che il gioco sia legale nel loro stato). Un errore unilaterale di legge non è una base per la rescissione, tranne quando una parte fraintende la legge e l’altra parte, sapendo questo, non riesce a chiarire il malinteso.

Frode: Questo è il motivo più comune per la rescissione. La frode comprende qualsiasi azione o inazione intesa a ingannare che si traduce in un danno per un’altra parte che giustamente ci fa affidamento. I diversi tipi di frode includono: 1) falsa dichiarazione intenzionale; 2) falsa dichiarazione negligente; 3) mancata rivelazione di un fatto materiale; e 4) occultamento intenzionale di un fatto materiale.

Influenza indebita o costrizione: L’influenza indebita e la coercizione sono motivi di rescissione progettati per proteggere le parti che sono state costrette a stipulare un contratto che altrimenti non avrebbero stipulato. I tribunali esaminano diversi fattori per determinare se il consenso della parte rescissoria è stato ottenuto tramite costrizione o influenza indebita, tra cui: 1) l’adeguatezza del corrispettivo (c’è stato un equo scambio di valore); 2) se la parte rescissoria ha agito con libera volontà quando ha stipulato il contratto; 3) se il contratto è stato negoziato a condizioni di mercato; e 4) se le parti del contratto erano in un rapporto confidenziale.

Naturalmente, se le parti si accordano per rescindere un contratto, non c’è bisogno di un’azione legale e qualsiasi motivo di rescissione diventa irrilevante.

Una parte che chiede la rescissione di un contratto deve informare prontamente l’altra parte della sua intenzione. Se le parti sono d’accordo, entrambe devono restituire qualsiasi considerazione ricevuta dall’altra parte, riportando le parti alle loro posizioni precontrattuali. Questo requisito di ripristinare/restituire all’altro ciò che è stato ricevuto soddisfa lo scopo della rescissione. Se non c’è un accordo di rescissione, l’avviso della parte rescissoria e l’offerta di ripristinare il corrispettivo è sufficiente per servire come base valida per una richiesta legale. Nella maggior parte dei casi, l’altra parte non accetterà di costringere la questione alla causa.

Che siate voi o un’altra parte a cercare la rescissione del contratto, è consigliabile cercare un consulente legale competente. In assenza di un consenso reciproco a rescindere il contratto, raccogliere prove sufficienti per presentare una valida richiesta di rescissione richiede un’indagine attenta e approfondita. Presentare una richiesta di rescissione senza prove sufficienti può avere conseguenze potenzialmente pericolose, tra cui essere costretti a pagare i costi e le spese legali dell’altra parte. Consultate un esperto avvocato d’affari di San Diego per valutare meglio il vostro caso. Per una consultazione iniziale gratuita, contattare gli uffici legali di Donald R Oder al (888) 900-9002.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Qual è un esempio di rescissione?

Esempio di rescissione L’esempio più comune di rescissione è il diritto di rescissione di tre giorni, in cui un mutuatario che rifinanzia un prestito ha più tempo per riconsiderare la decisione. … Il mutuatario deve affermare la decisione di esercitare il diritto di recesso entro la mezzanotte del terzo giorno dopo la firma del contratto.

Continua…

Qual è lo scopo del rimedio equo di rescissione?

La rescissione è un rimedio equo che annulla i termini di un contratto. È concesso al contendente nei casi di travisamento innocente, frode, o qualsiasi altra azione da parte del convenuto che metta in discussione la legalità dell’accordo o che costituisca un’influenza non ragionevole e indebita.

Continua…

Qual è il rimedio equo di rescissione?

Esiste un rimedio di diritto comune di rescissione e un rimedio equo di rescissione. Il rimedio di rescissione di diritto comune è un “self help”. Una persona che ha il diritto di recedere – per esempio, per frode o costrizione – comunica la sua scelta all’altra parte e l’accordo viene così evitato.10 marzo 2009

Continua…

Qual è lo scopo della rescissione?

La rescissione è il processo di annullamento di un contratto. L’obiettivo della rescissione del contratto è quello di mettere le due parti nelle posizioni originali in cui si trovavano prima di fare il contratto. La rescissione richiede che l’intero contratto sia disfatto. Non è possibile scegliere quali parti di un contratto annullare.

Continua…

Cos’è il rimedio dell’ingiunzione?

Un’ingiunzione è il tipo di rimedio in cui il tribunale fornisce ordini speciali che costringono l’altra parte a fare o astenersi dal fare qualche atto specifico.May 10, 2019

Continua…

Qual è la differenza tra rescissione e cancellazione?

In generale, un contratto è un accordo scritto o orale che crea determinate responsabilità legali. La rescissione del contratto è il termine legale usato quando un contratto viene rescisso o annullato. Può anche essere chiamato “ribaltamento” o “cancellazione” di un contratto. La rescissione del contratto termina il contratto.3 dicembre 2020

Continua…

La rescissione è un provvedimento dichiarativo?

Tuttavia, la rescissione è ancora convenzionalmente ritenuta uno dei rimedi equitativi “classici” (insieme all’esecuzione specifica e all’ingiunzione); inoltre, nulla sembra precludere un’azione di declaratoria (che richiede una dichiarazione giudiziaria che una parte non ha “diritti o obblighi” ai sensi di un contratto perché …

Continua…

Quali sono gli effetti della rescissione?

Dragon:34 La rescissione ha l’effetto di “disfare un contratto, o il suo annullamento dall’inizio, e non semplicemente la sua risoluzione”. Quindi, la rescissione crea l’obbligo di restituire l’oggetto del contratto. Può essere effettuata solo quando colui che chiede la rescissione può restituire ciò che può essere obbligato a restituire.15 giugno 2015

Continua…

Cos’è la rescissione assicurativa?

La cancellazione retroattiva di una polizza di assicurazione sanitaria. Le compagnie di assicurazione a volte annullano retroattivamente l’intera politica se avete fatto un errore sulla vostra domanda iniziale quando acquistate una polizza assicurativa sul mercato individuale.

Continua…

Che cosa significa recesso?

atto di rescissione
Definizioni di recesso. (legge) l’atto di rescissione; la cancellazione di un contratto e il ritorno delle parti alle posizioni che avrebbero avuto se il contratto non fosse stato fatto.

Continua…

Cos’è la rescissione semplice?

La rescissione è quando un contratto è reso nullo, e quindi non è più riconosciuto come legalmente vincolante. I tribunali possono liberare le parti non responsabili dai loro obblighi concordati e, quando possibile, cercheranno effettivamente di ripristinare la posizione in cui si trovavano prima della firma del contratto.

Continua…

Cosa significa rescissione in diritto?

Annullamento di un contratto. La rescissione può essere unilaterale, come quando una parte annulla legittimamente un contratto a causa della violazione materiale di un’altra parte. Infine, i tribunali possono usare la rescissione come sinonimo di annullamento di un contratto, come per motivi di ordine pubblico.

Continua…

Chi è l’attore?

Le parti sono di solito indicate come l’attore (la persona o l’entità che avvia l’azione) e il convenuto (la persona o l’entità che si difende contro le richieste dell’attore). In una causa d’appello le parti sono indicate come appellante e convenuto.Oct 14, 2021

Continua…

Cosa succede nella rescissione?

Cos’è la rescissione? La rescissione è quando un contratto è reso nullo, e quindi non è più riconosciuto come legalmente vincolante. I tribunali possono liberare le parti non responsabili dai loro obblighi concordati e, quando possibile, cercheranno effettivamente di ripristinare la posizione in cui si trovavano prima della firma del contratto.

Continua…

Chi può rescindere il contratto?

La legalità di una rescissione del contratto da parte dell’acquirente o del venditore si basa sia sulla legislazione statale sui trasferimenti che sul diritto comune del contratto. In generale, se l’acquirente o il venditore si mettono l’un l’altro in una posizione in cui il contratto non può essere completato, allora il contratto può essere rescisso.

Continua…

Articolo precedente

Qual è la differenza tra epitelio colonnare semplice e pseudostratificato?

Articolo successivo

Cos’è una procedura di aspirazione del midollo osseo?

You might be interested in …