18 Maggio 2022
Expand search form

Cosa succede se le tue cellule non ricevono abbastanza ossigeno?

Quando il tuo corpo non ha abbastanza ossigeno, potresti avere ipossiemia o ipossia. Queste sono condizioni pericolose. Senza ossigeno, il tuo cervello, il fegato e altri organi possono essere danneggiati pochi minuti dopo l’inizio dei sintomi.

L’ipossiemia (poco ossigeno nel sangue) può causare ipossia (poco ossigeno nei tuoi tessuti) quando il tuo sangue non trasporta abbastanza ossigeno ai tuoi tessuti per soddisfare i bisogni del tuo corpo. La parola ipossia è talvolta usata per descrivere entrambi i problemi.

Sintomi

Anche se possono variare da persona a persona, i sintomi più comuni dell’ipossia sono:

  • Cambiamenti nel colore della pelle, che vanno dal blu al rosso ciliegia
  • Confusione
  • Frequenza cardiaca veloce
  • Respirazione rapida
  • Respiro corto
  • Battito cardiaco lento
  • Frignare

Se hai sintomi di ipossia, chiama il 911.

Come viene trattata

Dovrai andare in ospedale per essere curato per l’ipossia e per tenere sotto controllo il tuo livello di ossigeno.

La cosa più importante è far entrare più ossigeno nel tuo corpo. Lo riceverai attraverso un piccolo tappo nel naso o attraverso una maschera che copre il naso e la bocca. Per molte persone, questo è sufficiente per portare il tuo livello di ossigeno alla normalità.

Un inalatore o una medicina per l’asma per bocca possono facilitare la respirazione. Se questi non aiutano, il medico potrebbe provare a darti una medicina attraverso una vena nel tuo braccio (una flebo). Potresti aver bisogno di farmaci steroidei per un breve periodo per ridurre l’infiammazione nei tuoi polmoni o di antibiotici per trattare un’infezione sottostante.

Quando la tua vita è in pericolo e gli altri trattamenti non funzionano, potresti aver bisogno di una macchina che ti aiuti a respirare.

Cause dell’ipossia

Un grave attacco d’asma, o flare, può causare ipossia negli adulti e nei bambini. Durante un attacco, le tue vie aeree si restringono, rendendo difficile far entrare l’aria nei tuoi polmoni. Tossire per liberare i polmoni usa ancora più ossigeno e può peggiorare i sintomi.

L’ipossia può anche derivare da un danno polmonare dovuto a un trauma.

Altre cose possono causare l’ipossia:

    come la malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO), enfisema, bronchite, polmonite ed edema polmonare (liquido nei polmoni)

  • Farmaci antidolorifici forti e altri farmaci che trattengono i problemi di respirazione (un basso numero di globuli rossi, che trasportano l’ossigeno)
  • Avvelenamento da cianuro (il cianuro è una sostanza chimica usata per fare la plastica e altri prodotti).

Prevenire l’ipossia

Il modo migliore per prevenire l’ipossia è tenere l’asma sotto controllo, ogni giorno. Attieniti al tuo piano di trattamento dell’asma.

  • Prendi le tue medicine per aiutare a prevenire le crisi e la necessità di usare il tuo inalatore di soccorso.
  • Mangia bene e resta attivo.
  • Conosci i tuoi fattori scatenanti dell’asma e trova il modo di evitarli.

Lavora con il tuo medico per elaborare un piano d’azione per gli attacchi d’asma, in modo da sapere cosa fare quando hai problemi di respirazione.

Fonti

Leach, R. BMJ, Novembre 1998.

Lian, J. Infermieristica 2014 Cure Critiche. Marzo 2009.

Medscape: “Sindromi da ipoventilazione”.

Papiris, S. Cura critica, 2002.

Pittman, R. Oxygen Transport in Normal and Pathological States: Difetti e Compensazioni.

Articolo precedente

Perché è importante la motivazione intrinseca?

Articolo successivo

Come si usa l’Amway LOC?

You might be interested in …

Cos’è Makishi?

Makishi sono delle maschere centrafricane che invocano e mettono in atto un intervento spirituale ancestrale. Dopo un rituale, il makishi vengono bruciate o sepolte, secondo le usanze e le credenze. In breve, vengono restituiti al […]