28 Giugno 2022
Expand search form

Cosa provoca la policitemia?

Questo rende il sangue più denso e meno capace di viaggiare attraverso i vasi sanguigni e gli organi. Molti dei sintomi della policitemia sono causati da questo flusso lento di sangue.

Sintomi della policitemia

Non tutti con la policitemia hanno sintomi – ma molti li hanno.

Prendi un appuntamento per vedere il tuo medico di famiglia se hai sintomi persistenti di policitemia. Questi includono:

Quando cercare immediatamente un consiglio medico

La policitemia può causare coaguli di sangue. Questi ti mettono a rischio di problemi pericolosi per la vita come:

    – un blocco nel vaso sanguigno che porta il sangue dal cuore ai polmoni – un blocco che si forma nei vasi sanguigni della gamba prima di spostarsi altrove nel corpo

Cerca immediatamente aiuto medico se tu o qualcuno con cui sei mostra segni di DVT o embolia polmonare. Questi includono:

  • dolore, gonfiore, rossore e tenerezza in una delle tue gambe
  • un forte dolore nella zona interessata
  • pelle calda nella zona del coagulo
  • dolore al petto o alla parte superiore della schiena
  • sensazione di testa leggera o vertigini
  • svenimento

La policitemia aumenta anche il rischio di infarto e ictus. Cerca un aiuto medico di emergenza se pensi che tu o qualcuno con cui sei stia avendo un attacco di cuore o un ictus.

Cosa causa la policitemia?

La policitemia può essere divisa in diversi tipi, a seconda della causa sottostante. In alcuni casi, una causa sottostante non può essere identificata.

Policitemia apparente

La “policitemia apparente” è il caso in cui il conteggio dei globuli rossi è normale, ma si ha una quantità ridotta di un fluido chiamato plasma nel sangue, rendendolo più denso.

La policitemia apparente è spesso causata dal sovrappeso, dal fumo, dal bere troppo alcol o dall’assunzione di alcuni farmaci – compresi i diuretici (compresse per la pressione alta che ti fanno fare più pipì).

La policitemia apparente può migliorare se la causa sottostante viene identificata e gestita. Smettere di fumare o ridurre l’assunzione di alcol, per esempio, può aiutare.

Policitemia relativa

Questo è simile alla policitemia apparente. Può accadere come risultato della disidratazione.

Policitemia assoluta

La “policitemia assoluta” è quella in cui il tuo corpo produce troppi globuli rossi. Ci sono 2 tipi principali:

  • policitemia primaria – c’è un problema nelle cellule prodotte dal midollo osseo che diventano globuli rossi; il tipo più comune è noto come policitemia vera (PV)
  • policitemia secondaria – troppi globuli rossi sono prodotti come risultato di una condizione sottostante

Policitemia vera (PV)

La PV è rara. Di solito è causata da un cambiamento nel gene JAK2, che induce le cellule del midollo osseo a produrre troppi globuli rossi.

Le cellule del midollo osseo colpite possono anche svilupparsi in altre cellule che si trovano nel sangue, il che significa che le persone con PV possono anche avere un numero anormalmente alto di piastrine e globuli bianchi.

Anche se causata da un cambiamento genetico, la FV non è solitamente ereditata. La maggior parte dei casi si sviluppa più tardi nella vita. L’età media alla diagnosi è di 60 anni.

Policitemia secondaria

La policitemia secondaria è quella in cui una condizione sottostante causa una maggiore produzione di eritropoietina. Questo è un ormone prodotto dai reni che stimola le cellule del midollo osseo a produrre globuli rossi.

Le condizioni di salute che possono causare la policitemia secondaria includono:

    e apnea del sonno – queste possono causare un aumento dell’eritropoietina, a causa di non abbastanza ossigeno che raggiunge i tessuti del corpo

  • un problema ai reni – come un tumore ai reni o un restringimento delle arterie che forniscono sangue ai reni

Come viene diagnosticata la policitemia

La policitemia può essere diagnosticata eseguendo un esame del sangue per controllare

  • il numero di globuli rossi nel tuo sangue (conta dei globuli rossi)
  • la quantità di spazio che i globuli rossi occupano nel sangue (livello di ematocrito)

Un’alta concentrazione di globuli rossi suggerisce che hai la policitemia.

La policitemia a volte viene scoperta solo durante un esame del sangue di routine per un altro motivo.

Il tuo medico di base può indirizzarti ad un ematologo (uno specialista in disturbi del sangue) per ulteriori test, per confermare la diagnosi e determinare la causa sottostante.

Questi possono includere:

  • un esame del sangue per cercare il gene JAK2 mutato
  • un’ecografia della pancia per cercare problemi ai reni

Trattamenti per la policitemia

Il trattamento per la policitemia mira a prevenire i sintomi e le complicazioni (come i coaguli di sangue), e a trattare qualsiasi causa sottostante.

Venizione (rimozione del sangue)

La resezione è il modo più semplice e veloce per ridurre il numero di globuli rossi nel sangue. Può essere raccomandata se hai la PV, una storia di coaguli di sangue, o sintomi che suggeriscono che il tuo sangue è troppo denso.

La venesizzazione comporta la rimozione di circa 1 pinta (mezzo litro) di sangue alla volta, in modo simile alla procedura usata per la donazione di sangue.

La frequenza con cui ciò è necessario sarà diversa per ogni persona. All’inizio, potresti aver bisogno del trattamento ogni settimana, ma una volta che la tua policitemia è sotto controllo potresti averne bisogno solo ogni 6-12 settimane o meno.

Medicina per ridurre i globuli rossi

Nei casi di PV, possono essere prescritti dei farmaci per rallentare la produzione di globuli rossi.

Sono disponibili molti farmaci diversi e il tuo specialista prenderà in considerazione la tua età e salute, la risposta alla venesizzazione e la conta dei globuli rossi quando sceglierà quello più appropriato per te. Esempi includono:

  • idrossicarbamide – Questo farmaco viene assunto in compresse ogni mattina ed è generalmente ben tollerato. Ma non dovresti prenderlo se sei incinta o stai cercando di rimanere incinta
  • interferone – Questo farmaco viene somministrato tramite iniezione nell’addome o nella coscia da 1 a 3 volte a settimana. Puoi iniettartelo da solo a casa una volta che hai preso familiarità con come farlo. L’interferone ha il vantaggio di poter essere assunto in gravidanza, ma può causare spiacevoli effetti collaterali, come la perdita di capelli e sintomi influenzali

Medicina per prevenire i coaguli di sangue

Se hai la FV, possono essere prescritte compresse giornaliere di aspirina a basso dosaggio per aiutare a prevenire i coaguli di sangue e ridurre il rischio di gravi complicazioni.

Potresti anche ricevere un trattamento con aspirina a basso dosaggio se hai una policitemia apparente o secondaria e un altro problema di salute che colpisce i vasi sanguigni, come una malattia coronarica o una malattia cerebrovascolare.

Trattare e prevenire altri sintomi

Alcune persone possono anche avere bisogno di un trattamento per qualsiasi altro sintomo o complicazione della policitemia che hanno, o per qualsiasi causa sottostante della condizione.

Per esempio, ti possono essere date medicine per aiutarti ad alleviare il prurito o a gestire la BPCO. Leggi di più su:

Cambiamenti dello stile di vita che aiutano

Oltre a migliorare alcuni casi di policitemia apparente, apportare modifiche allo stile di vita sano può anche ridurre il rischio di coaguli di sangue potenzialmente gravi per le persone con tutti i tipi di policitemia.

Avere la policitemia significa che sei già ad alto rischio di un coagulo di sangue, ed essere in sovrappeso o fumare aumenta solo questo rischio.

Potresti trovare utili i seguenti consigli e informazioni:

Prospettive per la policitemia

La prospettiva della policitemia dipende in gran parte dalla causa sottostante.

Molti casi sono lievi e possono non portare a ulteriori complicazioni. Tuttavia, alcuni casi – in particolare i casi di PV – possono essere più gravi e richiedono un trattamento a lungo termine.

Se ben controllata, la policitemia non dovrebbe influenzare la tua aspettativa di vita e dovresti essere in grado di vivere una vita normale. Tuttavia, le persone affette da PV possono avere un’aspettativa di vita leggermente inferiore al normale a causa dell’aumento del rischio di problemi, come infarti e ictus.

La FV può anche a volte causare una cicatrizzazione del midollo osseo (mielofibrosi), che alla fine può portarti ad avere troppo poche cellule del sangue. In alcuni rari casi, può svilupparsi in un tipo di cancro chiamato leucemia mieloide acuta (AML).

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Come influisce la policitemia sul corpo?

La policitemia vera è un raro disordine del sangue in cui c’è un aumento di tutte le cellule del sangue, in particolare dei globuli rossi. L’aumento delle cellule del sangue rende il sangue più denso. Questo può portare a ictus o danni ai tessuti e agli organi.

Continua…

Qual è una delle principali complicazioni della policitemia?

Complicazioni della policitemia vera I coaguli di sangue sono la complicazione più grave della FV. I coaguli di sangue possono causare un attacco di cuore o un ictus. Possono anche causare l’ingrossamento del fegato e della milza. I coaguli di sangue nel fegato e nella milza possono causare un dolore intenso e improvviso.

Continua…

Quali sono gli effetti collaterali della policitemia?

Policitemia mal di testa.visione offuscata.pelle rossa – in particolare in faccia, mani e piedi.stanchezza.pressione alta.vertigini.disagio nella pancia.confusione.Altri articoli…

Continua…

Come ti fa sentire la policitemia?

Molti individui con policitemia vera sviluppano lentamente una varietà di sintomi generali e aspecifici che sono comuni a molti disturbi come mal di testa, stanchezza, debolezza, vertigini, sudorazione eccessiva soprattutto di notte e prurito della pelle che, nei casi più gravi, può essere peggiore dopo aver fatto una doccia o un bagno caldo.

Continua…

Quali sono due condizioni che causano la policitemia?

Quali sono i fattori di rischio per la policitemia? L’ipossia da lunga durata (cronica) malattia polmonare e il fumo sono cause comuni di policitemia. … L’esposizione cronica al monossido di carbonio (CO) può anche essere un fattore di rischio per la policitemia.

Continua…

Qual è la causa più comune di policitemia?

La policitemia primaria è genetica. È più comunemente causata da una mutazione nelle cellule del midollo osseo, che producono i globuli rossi. Anche la policitemia secondaria può avere una causa genetica. Ma non è da una mutazione nelle tue cellule del midollo osseo.Feb 8, 2019

Continua…

Quali organi influenzano la policitemia?

Policitemia Vera Complicazioni I coaguli di sangue possono causare un attacco di cuore o un ictus. Possono anche causare l’allargamento del fegato e della milza. I coaguli di sangue nel fegato e nella milza possono causare un dolore intenso e improvviso. Il rallentamento del flusso sanguigno impedisce anche al sangue ricco di ossigeno di raggiungere gli organi.

Continua…

Cosa causa l’ispessimento del sangue?

Il sangue denso è causato da proteine pesanti o da troppo sangue in circolazione. Troppi globuli rossi, bianchi e piastrine provocano un ispessimento del sangue. Un’altra causa è uno squilibrio nel sistema di coagulazione del sangue.

Continua…

Qual è un sintomo tardivo della policitemia vera?

Intorpidimento, formicolio, bruciore o debolezza nelle mani, nei piedi, nelle braccia o nelle gambe. Una sensazione di pienezza subito dopo aver mangiato e gonfiore o dolore nell’addome superiore sinistro a causa di una milza ingrossata. Sanguinamento insolito, come sangue dal naso o gengive sanguinanti.Mar 18, 2021

Continua…

La policitemia vera è una condanna a morte?

Attualmente non esiste una cura per la PV, ma la malattia non è necessariamente una condanna a morte. Secondo la Leukemia & Lymphoma Society, l’aspettativa di vita media dopo la diagnosi è di 20 anni.Mar 4, 2021

Continua…

Qual è la principale causa di morte nella policitemia?

La trombosi venosa e arteriosa è stata riportata nel 15-60% dei pazienti, a seconda del controllo della loro malattia. È la principale causa di morte nel 10-40% dei pazienti. Tutti i seguenti sono stati notati: Embolia polmonare.

Continua…

Qual è la durata media della vita di una persona con policitemia vera?

Secondo un articolo del Blood Cancer Journal, il tempo medio di sopravvivenza per le persone con PV è di 14 anni dopo la diagnosi. Gli autori prendono questo tempo di sopravvivenza da uno studio in cui la metà dei partecipanti era ancora viva 14 anni dopo la diagnosi. Le persone più giovani tendono a vivere più a lungo con la malattia.Feb 17, 2021

Continua…

Articolo precedente

Devo usare una vernice per interni o per esterni nel mio garage?

Articolo successivo

La maschera p95 è buona per il fumo?

You might be interested in …

Quanto hanno vinto i fratelli Bryan?

Bryan fratelli è nato il 29 aprile, 1978 a Camarillo, California, Stati Uniti, è un giocatore di tennis americano. Scopri la Biografia di Bryan brothers, Età, Altezza, Statistiche fisiche, Incontri/Affari, Famiglia e aggiornamenti sulla carriera. […]

Da dove vengono i Biscochitos?

“Se è un diamante, è un Osito’s!” I Biscochitos, (bees-ko-CHEE-tohs), come sono chiamati nel New Mexcio settentrionale, o Biscochos (bees-ko-CHOS), come sono chiamati nel New Mexico meridionale, hanno una lunga tradizione nel New Mexico. Questi […]