18 Maggio 2022
Expand search form

Cosa accadde nel 632 d. C. all’Islam?

La comunità musulmana si diffuse in Medio Oriente attraverso la conquista, e la conseguente crescita dello stato musulmano fornì il terreno in cui la fede recentemente rivelata poteva mettere radici e fiorire.

La conquista militare fu ispirata dalla religione, ma fu anche motivata dall’avidità e dalla politica.

Gli uomini combattevano per la loro religione, per la prospettiva di un bottino e perché lo facevano anche i loro amici e compagni di tribù.

Hugh Kennedy, Gli eserciti dei califfi: Military and Society in the Early Islamic State, 2001

Ma questa miscela di motivi si combinò per formare un processo che forgiò gli ideali e le comunità islamiche e arabe in un’identità religiosa e politica in rapida crescita.

Il problema della storia

Ci sono molti resoconti del periodo sulle prime conquiste musulmane, ma molto del materiale è inaffidabile e scritto per presentare le cose in modo da glorificare i vincitori e il loro Dio.

Come spiegazioni dei grandi eventi del settimo secolo, queste sono al massimo parziali. Questo non significa che i musulmani non fossero coraggiosi e che la convinzione di fare la volontà di Allah non fosse significativa: lo era chiaramente. Ma anche i loro avversari avevano saldi impegni ideologici e non c’è ragione di supporre che gli individui fossero probabilmente meno coraggiosi. Nonostante la grande massa di parole, la spiegazione completa della vittoria musulmana ancora ci sfugge.

Hugh Kennedy, Gli eserciti dei califfi: Military and Society in the Early Islamic State, 2001

Conversione per conquista?

La prima avanzata dell’Islam andò di pari passo con l’espansione militare – se ne fosse la motivazione è difficile da dire, anche se un libro recente suggerisce che l’Islam ha certamente facilitato la crescita del potere musulmano.

. rimane solo una possibile spiegazione per il successo arabo – ed era lo spirito dell’Islam. Le condizioni generose che gli eserciti invasori di solito offrivano rendevano la loro fede accessibile alle popolazioni conquistate. E se si trattava di una fede nuova e nascente, la sua amministrazione da parte di uomini semplici e onesti era preferibile alla corruzione e alla persecuzione che erano la norma negli imperi più civilizzati.

George F. Nafziger, Mark W. Walton, Islam at War: A History, 2003

E l’Islam beneficiò enormemente del sorprendente successo militare degli eserciti d’Arabia.

Il vero vincitore delle conquiste non furono i signori della guerra arabi, ma l’Islam stesso. In parole povere, l’Islam può aver accelerato le conquiste, ma ha anche mostrato una potenza molto maggiore. È utile rendersi conto che il potere dell’Islam era separato da molto e più permanente di quello degli eserciti con cui cavalcava.

George F. Nafziger, Mark W. Walton, Islam at War: A History, 2003

Ma le avventure militari arabe non sembrano essere state intese come una guerra religiosa di conversione.

Sulla scia delle guerre del Ridda, e dell’improvvisa conquista da parte degli arabi della maggior parte del Vicino Oriente, la nuova religione si identificò più nettamente come un monoteismo per il popolo arabo.

Come è noto, gli arabi non fecero alcun tentativo di imporre la loro fede ai loro nuovi sudditi, e all’inizio di fatto scoraggiarono le conversioni da parte dei non arabi.

Jonathan P. Berkey, La formazione dell’Islam: Religione e società nel Vicino Oriente, 600-1800, 2003

La giustificazione della conquista

Sia che l’Islam abbia fornito o meno la motivazione per il primo imperialismo musulmano, potrebbe essere usato per fornire una giustificazione per esso – nello stesso modo in cui era stato precedentemente usato per sostenere le azioni di Maometto stesso contro i suoi avversari.

Il Corano ha un certo numero di passaggi che sostengono l’azione militare contro i non musulmani, per esempio:

Ma quando i mesi proibiti saranno passati, allora combattete e uccidete i pagani ovunque li troviate, prendeteli, assediateli e aspettateli con ogni stratagemma (di guerra).

dal Corano 9:5

Combattete coloro che non credono in Allah e nell’Ultimo Giorno, che non hanno nulla di proibito da Allah e dal Suo Messaggero e che non riconoscono la religione della verità, anche se appartengono alla gente del Libro.

dal Corano 9:29

Altri passaggi hanno confermato la giustezza dell’antica tradizione militare di saccheggiare gli sconfitti, e hanno specificato come il bottino dovrebbe essere diviso.

Questo non è sorprendente, dato che gli eserciti di quei giorni non erano come gli eserciti moderni – ma più come una federazione di gruppi tribali mercenari che non erano pagati e la cui unica ricompensa materiale veniva dal bottino di guerra.

Dopo la morte di Maometto

L’Islam come forza politica

Lo status politico dell’Islam, e il ruolo che Maometto gli aveva dato come forza politica oltre che religiosa, fu rafforzato nelle conquiste militari.

Un califfo come Umar sembra aver considerato se stesso, prima di tutto, come il leader degli arabi, e il loro credo monoteista come la componente religiosa della loro nuova identità politica.

Jonathan P. Berkey, La formazione dell’Islam: Religione e società nel Vicino Oriente, 600-1800, 2003

La conquista dell’Arabia

Dopo la morte di Maometto nel 632 d.C., la giovane federazione musulmana fu messa a dura prova. Alcune delle tribù decisero che, poiché la loro lealtà all’Islam era stata principalmente verso Maometto stesso, la sua morte permise loro di porre fine alla loro fedeltà alla Mecca e all’Islam.

Per rendere le cose più difficili, il Profeta non aveva lasciato istruzioni chiare su chi avrebbe dovuto guidare la comunità dopo la sua morte.

Fortunatamente la comunità scelse immediatamente Abu Bakr, stretto compagno e suocero del Profeta, come suo successore. Abu Bakr era conosciuto come il primo califfo (da khalifal’arabo per successore).

Abu Bakr intraprese una rapida azione militare contro le comunità che volevano separarsi. Queste campagne, conosciute come l’apostasia o ridda consolidarono effettivamente l’Arabia in un unico paese sotto il controllo musulmano nel giro di due anni.

Espansione in Medio Oriente

Abu Bakr morì nel 634 e gli succedette Umar ibn al-Khattab, il secondo califfo, che governò fino al 644. Umar si trovò a governare un grande stato unificato, con un esercito organizzato, e lo usò come strumento per diffondere ulteriormente l’Islam in Medio Oriente.

Le prime campagne di Umar furono contro l’impero bizantino. Dopo la decisiva battaglia di Yarmouk nel 636, gli ex stati bizantini di Siria, Palestina e Libano furono conquistati dagli eserciti musulmani.

Poco dopo l’esercito musulmano attaccò l’impero sassanide in Iraq, ottenendo una massiccia vittoria nel 637 nella battaglia di Qadasiya, e conquistando gradualmente sempre più Iraq nella dozzina di anni successivi.

Questa conquista fu resa molto più facile dalla debolezza dell’impero sasanide, che era ferito da conflitti interni e da una lunga guerra con l’impero bizantino.

In pochi anni i musulmani avevano conquistato anche parti dell’Egitto a sud e l’Anatolia e l’Armenia a nord.

Il proselitismo è ancora appropriato?

Per vedere questo contenuto è necessario avere sia Javascript abilitato che Flash installato. Visita BBC Webwise per le istruzioni complete

Cristiani e musulmani discutono le diverse tradizioni di missione, conversione ed espansione delle religioni nel mondo. Una religione ha il monopolio della verità?

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Cosa fece Maometto nel 632?

Nel 632, pochi mesi dopo il ritorno dal pellegrinaggio d’addio, si ammalò e morì. … Le rivelazioni (ciascuna nota come Ayah – letteralmente, “Segno [di Dio]”) che Maometto riferì di aver ricevuto fino alla sua morte formano i versi del Corano, considerato dai musulmani come la “Parola di Dio” testuale su cui si basa la religione.

Continua…

Cosa accadde nel 632 d.C.?

632 d.C. Primo califfato islamico – Muhammed morì nel 632 d.C. Abu Bakr divenne il primo califfo o “agente del profeta”. Mette sotto controllo le tribù arabe ribelli. 634 d.C. Omar I – Spada di Dio – Abu Bakr muore dopo aver governato come califfo per soli due anni. … Le forze arabe sconfiggono i bizantini nella battaglia di Yarmuk.

Continua…

Cosa accadde nel 632 nella pianura di Arafat?

MIGLIAIA di pellegrini sono confluiti ieri sul monte Arafat in Arabia Saudita per il rituale centrale dell’hajj, il pellegrinaggio alla Mecca fatto dai musulmani abili una volta nella vita. … Il Monte Arafat è il luogo dove il Profeta Maometto predicò il suo ultimo sermone nel 632 d.C., tre mesi prima della sua morte. 1 febbraio 2004

Continua…

Cosa accadde nel 622 d.C. secondo l’Islam?

Il 24 settembre 622, il profeta Maometto completa la sua Egira, o “fuga”, dalla Mecca a Medina per sfuggire alle persecuzioni. A Medina, Maometto si mise a costruire i seguaci della sua religione – l’Islam – in una comunità organizzata e in una potenza araba. L’Egira avrebbe poi segnato l’inizio (anno 1) del calendario musulmano.

Continua…

Cosa è successo nell’800?

25 dicembre – Carlo Magno, re dei Franchi, viene incoronato Sacro Romano Imperatore da Papa Leone III come Carlo I, con il titolo di “Imperatore dei Romani”. L’incoronazione avviene durante la messa nella Basilica di San Pietro a Roma, il giorno di Natale.

Continua…

Chi regnava all’inizio del 700?

Il 26 luglio il suo esercito di 7.000 uomini sconfisse Roderick, l’ultimo re dei Visigoti, nella battaglia di Wadi Bekka. I musulmani andarono alla conquista della Spagna, avanzando fino ai Pirenei nel 718 d.C. 711 d.C. Carlo Magno – Carlo Magno divenne il sovrano franco in Oriente alla morte di suo fratello Caroman I.

Continua…

Qual era lo status politico dell’Arabia nel 632 d.C.?

Qual era lo stato politico dell’Arabia nel 632 d.C.? Uniti sotto l’Islam. Come facevano i califfi a mantenere l’autorità sui territori conquistati?

Continua…

Perché si digiuna nel giorno di Arafat?

Digiunare nel giorno di Arafat è una sunnah raccomandata, e guadagna una grande ricompensa – il perdono dei nostri peccati, non solo nell’anno appena trascorso, ma nell’anno a venire. A differenza del Ramadan, il digiuno in questo periodo è facoltativo per i musulmani, ma è previsto per tutti coloro che non compiono l’hajj in Arafah.

Continua…

Cosa accadde dopo la morte di Maometto nel 632?

Dopo la morte di Maometto nel 632 d.C., il suo amico Abu Bakr fu nominato califfo e governatore della comunità islamica, o Ummah. I musulmani sunniti credono che Abu Bakr fosse il giusto successore, mentre i musulmani sciiti credono che Ali avrebbe dovuto succedere a Maometto come califfo.

Continua…

Quale calendario inizia nel 622 d.C.?

Il calendario islamico
Il calendario islamico ha il suo punto di partenza nella data della fuga di Maometto dalla Mecca a Medina, conosciuta come Hejira. La data più ampiamente accettata per questo evento nel calendario gregoriano è il 16 luglio 622 d.C.

Continua…

Perché le idee di Maometto erano impopolari alla Mecca?

Perché le idee di Maometto erano impopolari alla Mecca? I meccani credevano che le sue idee avrebbero portato a trascurare gli dei arabi tradizionali e gli arabi avrebbero perso la loro posizione come centro di pellegrinaggio. … Il ritorno di Maometto alla Mecca fu importante perché conquistò la Mecca e molte persone si convertirono all’Islam.

Continua…

Cosa è successo nell’anno 200 d.C.?

200 d.C. Settimio Severo-Septimius Severus salì al potere in punta di spada. Severo sfidò per la prima volta Didius Julianus che era il miglior offerente per diventare imperatore ad un’asta tenuta dalla guardia pretoriana.

Continua…

Cosa stava succedendo nel 100 d.C.?

L’imperatore romano Traiano e Sesto Giulio Frontino diventano consoli romani. I mattoni diventano il principale materiale da costruzione nell’Impero Romano. … L’esercito romano raggiunge i 300.000 soldati. Il governo di Tito Avidius Quietus come governatore della Britannia romana finisce.

Continua…

Cosa è successo nel giorno di Arafat?

Storia del giorno di Arafah È il giorno in cui il Profeta Muhammad fece il suo sermone d’addio sul monte Arafah ai molti musulmani con i quali completò l’Hajj, verso la fine della sua vita. … È anche un giorno di immenso perdono con l’opportunità di una grande ricompensa. I pellegrini che fanno Hajj, non sono tenuti a digiunare in questo giorno.

Continua…

Cosa si recita nel giorno di Arafat?

Dhikr – Ricordo di Allah Ricordare Allah durante questo giorno è la cosa migliore da fare. Recitare frasi benedette è ciò che i musulmani possono fare durante tutto questo mese, specialmente durante il 9° giorno di Hajj. Recita: “SubhanAllahi wa bihamdihi, SubhanAllahil Adheem” (Gloria ad Allah e ogni lode è dovuta a Lui).

Continua…

Articolo precedente

Dove si trova il fusibile di ceramica in un microonde?

Articolo successivo

Cos’è l’affidabilità nella ricerca di marketing?

You might be interested in …

Qual è la differenza tra un istrice e un’echidna?

Sia l’echidna che l’istrice sono animali dall’aspetto simile con alcune caratteristiche interessanti e uniche. Qualcuno potrebbe pensare che sia l’echidna che l’istrice sono membri della stessa famiglia, ma non lo sono. Pertanto, è molto importante […]

Come funzionano i sottotitoli al cinema?

AMC sta aggiungendo i sottotitoli su schermo in 240 sedi in tutti gli Stati Uniti per rendere il cinema più accessibile. La più grande catena di cinema del mondo sta aggiungendo i sottotitoli sullo schermo […]