25 Gennaio 2022
Expand search form

Com’era l’ambiente durante il periodo Devoniano?

Dal punto di vista umano, il Devoniano fu un periodo cruciale per l’evoluzione della vita dei vertebrati: fu il periodo della storia geologica in cui i primi tetrapodi uscirono dai mari primordiali e iniziarono a colonizzare la terraferma. Il Devoniano occupa la parte centrale dell’Era Paleozoica (542-250 milioni di anni fa), preceduto dai periodi Cambriano, Ordoviciano e Siluriano e seguito dai periodi Carbonifero e Permiano.

Clima e geografia

Il clima globale durante il periodo devoniano era sorprendentemente mite, con temperature medie oceaniche di “soli” 80-85 gradi Fahrenheit (rispetto ai 120 gradi dei precedenti periodi ordoviciano e siluriano). I poli nord e sud erano solo marginalmente più freschi delle aree più vicine all’equatore, e non c’erano calotte di ghiaccio; gli unici ghiacciai si trovavano in cima ad alte catene montuose. I piccoli continenti di Laurentia e Baltica si fusero gradualmente per formare l’Euramerica, mentre il gigantesco Gondwana (che era destinato a dividersi milioni di anni dopo in Africa, Sud America, Antartide e Australia) continuò la sua lenta deriva verso sud.

Vita terrestre

Vertebrati. Fu durante il periodo Devoniano che ebbe luogo l’archetipo dell’evento evolutivo nella storia della vita: l’adattamento dei pesci con le pinne a lobo alla vita sulla terraferma. I due migliori candidati per i primi tetrapodi (vertebrati quadrupedi) sono Acanthostega e Ichthyostega, che si sono evoluti da precedenti vertebrati esclusivamente marini come Tiktaalik e Panderichthys. Sorprendentemente, molti di questi primi tetrapodi possedevano sette o otto dita su ciascuno dei loro piedi, il che significa che rappresentavano “punti morti” nell’evoluzione, dal momento che tutti i vertebrati terrestri sulla terra oggi impiegano il piano del corpo a cinque dita e cinque piedi.

Invertebrati. Anche se i tetrapodi furono certamente la più grande novità del periodo Devoniano, non furono gli unici animali che colonizzarono la terraferma. C’era anche una vasta gamma di piccoli artropodi, vermi, insetti senza volo e altri fastidiosi invertebrati, che hanno approfittato dei complessi ecosistemi vegetali terrestri che hanno iniziato a svilupparsi in questo periodo per diffondersi gradualmente nell’entroterra (anche se ancora non troppo lontano dai corpi d’acqua). Durante questo periodo, però, la maggior parte della vita sulla terra viveva nelle profondità dell’acqua.

Vita marina

Il periodo devoniano segnò sia l’apice che l’estinzione dei placodermi, pesci preistorici caratterizzati da una corazza resistente (alcuni placodermi, come l’enorme Dunkleosteus, raggiungevano pesi di tre o quattro tonnellate). Come notato sopra, il Devoniano pullulava anche di pesci con le pinne a lobo, da cui si sono evoluti i primi tetrapodi, così come i relativamente nuovi pesci con le pinne raggiate, la più popolosa famiglia di pesci sulla terra oggi. Squali relativamente piccoli – come il bizzarro Stethacanthus ornato e lo strano Cladoselache senza squame – erano una vista sempre più comune nei mari del Devoniano. Invertebrati come spugne e coralli continuarono a fiorire, ma i ranghi dei trilobiti si assottigliarono, e solo gli euripteridi giganti (scorpioni di mare invertebrati) competevano con successo con gli squali vertebrati per le prede.

Vita vegetale

Fu durante il periodo Devoniano che le regioni temperate dei continenti in evoluzione della terra divennero veramente verdi. Il Devoniano fu testimone delle prime giungle e foreste significative, la cui diffusione fu aiutata dalla competizione evolutiva tra le piante per raccogliere quanta più luce solare possibile (in una densa copertura forestale, un albero alto ha un vantaggio significativo nel raccogliere energia rispetto a un piccolo arbusto). Gli alberi del tardo Devoniano furono i primi ad evolvere una corteccia rudimentale (per sostenere il loro peso e proteggere i loro tronchi), così come robusti meccanismi interni di conduzione dell’acqua che aiutavano a contrastare la forza di gravità.

L’estinzione del Devoniano finale

La fine del periodo devoniano inaugurò la seconda grande estinzione della vita preistorica sulla terra, la prima fu l’estinzione di massa alla fine del periodo ordoviciano. Non tutti i gruppi animali furono colpiti allo stesso modo dall’estinzione del devoniano: i placodermi e i trilobiti della barriera corallina furono particolarmente vulnerabili, ma gli organismi delle profondità marine ne uscirono relativamente indenni. Le prove sono sommarie, ma molti paleontologi credono che l’estinzione del Devoniano sia stata causata da molteplici impatti di meteoriti, i cui detriti possono aver avvelenato le superfici di laghi, oceani e fiumi.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Com’era l’ambiente in Iowa durante il periodo devoniano?

Mari caldi e poco profondi coprivano l’Iowa durante il Devoniano. Queste acque ospitavano numerosi invertebrati marini tra cui abbondanti brachiopodi, trilobiti, coralli rugosi e tabulati, echinodermi e, per la prima volta, una varietà di pesci.

Continua…

Gli esseri umani potevano sopravvivere nel periodo Devoniano?

Versione breve: Avrebbero dovuto fare molto affidamento sulla pesca per sopravvivere. Se potessero iniziare con barche da pesca moderne, arpioni e reti resistenti, se la caverebbero bene. In caso contrario, sarebbe molto più difficile.Sep 19, 2013

Continua…

Quali sono tre fatti divertenti sul periodo Devoniano?

Durante il Devoniano si verificò l’evoluzione dei pesci in tetrapodi. Si affermarono anche vari artropodi terrestri. Le prime piante portatrici di semi si diffusero sulla terraferma, formando enormi foreste. Il supercontinente Gondwana si trovava a sud e il continente Siberia a nord.

Continua…

Quali animali o forme di vita vivevano durante il periodo Devoniano?

Il Devoniano* ha visto il picco della diversità faunistica marina durante l’era Paleozoica. Nuovi predatori come gli squali, i pesci ossei e gli ammonoidi dominavano gli oceani. I trilobiti continuarono il loro declino, mentre i brachiopodi divennero l’organismo marino più abbondante.Oct 29, 2012

Continua…

Che aspetto aveva la Terra durante il periodo Siluriano?

Durante questo periodo, le masse continentali erano basse e il livello del mare stava salendo. Questo significava ricchi ecosistemi marini poco profondi con nuove nicchie ecologiche. I fossili del Siluriano mostrano prove della costruzione di una vasta barriera corallina e i primi segni che la vita inizia a colonizzare i nuovi ecosistemi di estuario, acqua dolce e terrestri.Feb 19, 2014

Continua…

Cosa era responsabile del clima durante il periodo Devoniano?

Durante la maggior parte del periodo Devoniano, il clima era relativamente mite e il continente Euramerica, che all’epoca era a cavallo dell’equatore, fece da scenario alla diffusione delle foreste tropicali ed equatoriali. … L’episodio di raffreddamento può essere in parte spiegato dalla comparsa di piante fotosintetiche nelle prime foreste della Terra.

Continua…

Gli esseri umani potevano respirare 300 milioni di anni fa?

Oggi, l’ossigeno costituisce circa il 21% della nostra aria, ma era praticamente inesistente nella prima atmosfera terrestre. … Circa 300 milioni di anni fa, i livelli di ossigeno hanno raggiunto un 19 per cento a misura d’uomo e da allora non sono più scesi sotto.

Continua…

Un uomo potrebbe sopravvivere nel Carbonifero?

Il primo periodo in cui l’uomo potrebbe vivere come una specie terrestre piuttosto che costiera sarebbe il Devoniano (419-358 MYA) o il Carbonifero (358-298 MYA), durante il quale la vita terrestre si diffuse e si affermò.Nov 16, 2014

Continua…

Com’era la Terra durante il Cambriano?

All’inizio del Cambriano, la Terra era generalmente fredda, ma si stava gradualmente riscaldando man mano che i ghiacciai del tardo Proterozoico si ritiravano. … La metà del periodo Cambriano iniziò con un evento di estinzione. Molti degli organismi che costruivano la barriera corallina si estinsero, così come i trilobiti più primitivi.May 27, 2016

Continua…

Cosa c’era nell’atmosfera durante il periodo Siluriano?

L’anossia nel picnoclino si sarebbe espansa significativamente durante il primo Siluriano da quella durante il clima più freddo del tardo Ordovician….CIRCOLO OCEANICO E ATMOSFERICO DEL SILURIANO E CHIMISTICA.LowerUpperAtmosphereOxygen65%PAL35%PALContinentsLithofaciesShales+-26 altre righe

Continua…

Cosa ha causato il clima durante il periodo Siluriano?

Il livello del mare aumentò drammaticamente quando si sciolsero gli estesi ghiacciai del tardo Ordoviciano. Questo aumento ha provocato cambiamenti nelle condizioni climatiche che hanno permesso a molti gruppi faunistici di riprendersi dalle estinzioni del tardo Ordoviciano.

Continua…

Com’era il clima nel periodo Siluriano?

Durante il periodo Siluriano, il clima era generalmente caldo e stabile, in contrasto con i ghiacciai del tardo Ordoviciano e il calore estremo del Devoniano. … La prima pianta conosciuta ad avere un gambo eretto, e tessuto vascolare per il trasporto dell’acqua, fu la Cooksonia dei delta del Siluriano medio.Feb 19, 2014

Continua…

Com’era il clima durante il periodo Carbonifero?

All’inizio del Periodo Carbonifero, il clima della Terra era caldo. Più tardi, i ghiacciai si formarono ai poli, mentre le regioni equatoriali erano spesso calde e umide. Il clima della Terra divenne simile a quello odierno, passando tra periodi glaciali e interglaciali.

Continua…

Un uomo poteva sopravvivere nella preistoria?

Se usassimo una macchina del tempo per viaggiare indietro ad un periodo preistorico, il primo in cui potremmo sopravvivere sarebbe il Cambriano (circa 541 milioni di anni fa). Prima di allora non ci sarebbe stato abbastanza ossigeno nell’aria per respirare.

Continua…

I dinosauri possono sopravvivere oggi?

La temperatura del mare era in media di 37ºC, quindi anche i mari tropicali di oggi sarebbero troppo freddi per la vita marina di allora. Ma i dinosauri terrestri sarebbero abbastanza a loro agio con il clima delle zone tropicali e semi-tropicali del mondo.

Continua…

Articolo precedente

Il sondaggio parodontale fa male?

Articolo successivo

Chi sono i 40 di cui parla Drake?

You might be interested in …

Cos’è un buon cantante?

I buoni cantanti si presentano in molte forme diverse. Puoi essere un buon cantante in chiesa, un buon cantante come superstar del pop, un buon cantante come session vocalist, o anche solo un ottimo cantante […]

I tulipani e i gigli sono correlati?

I tulipani sono araldi di primavera dai colori brillanti. Possono variare molto non solo nel colore, ma anche nelle dimensioni, nella forma e nel tempo di fioritura. Per esempio, se volete un tulipano che fiorisca […]