25 Gennaio 2022
Expand search form

Come si prendono le impronte con l’alginato?

La scelta di un materiale da impronta per una particolare situazione dipende dal trattamento che viene fornito, dalle preferenze dell’operatore, e così via. Anche con l’introduzione di materiali da impronta a base di gomma più avanzati e più accurati, i materiali da impronta idrocolloidali irreversibili hanno resistito alla prova del tempo. Questo articolo fornisce una prospettiva dettagliata su come realizzare al meglio le impronte di alginato.

L’alginato è un materiale da impronta idrocolloide elastico e irreversibile. Le impronte idrocolloidali irreversibili costituiscono una parte inseparabile dei restauri indiretti. L’alginato è uno dei materiali dentali più utilizzati; e l’impronta di alginato è una parte semplice, economica e indispensabile della pratica dentale. Tuttavia, pochissime persone riescono a fare le impronte di alginato nel modo giusto la prima volta. Per molti anni, il materiale da impronta di alginato è stato un punto fermo della maggior parte degli studi dentistici. Costituiscono la maggior parte della nostra pratica clinica ancora oggi; pertanto, diventa obbligatorio comprendere il materiale e seguire alcune linee guida fondamentali per ottenere impronte impeccabili e prevedibili e quindi evitare ripetizioni di impronte/ripristini. Lo scopo di questo articolo è quello di fornire le cose da fare e da non fare quando si usa il materiale alginato per le impronte.

L’idrocolloide irreversibile può essere utilizzato per impronte preliminari, impronte di corone e ponti provvisori, modelli di studio, impronte di denti contrapposti. Gli alginati sono utilizzati per le impronte nei modelli ortodontici, nei paradenti sportivi, nei vassoi di sbiancamento e altro ancora.[1] Uno studio ha dimostrato che le impronte di alginato possono essere utilizzate come impronte finali per restauri indiretti quando i margini di preparazione sono smussati.[2]

CHIMICA E PRESA

La polvere contiene alginato di sodio, solfato di calcio, fosfato trisodico, terra diatomacea, ossido di zinco e fluoruro di titanio e potassio. Mescolando la polvere con l’acqua, si forma una soluzione, avviene una reazione chimica e si forma un gel. Qui, l’alginato di sodio reagisce con il solfato di calcio, ottenendo solfato di sodio e alginato di calcio. Questa reazione avviene troppo rapidamente spesso durante la miscelazione o il caricamento del vassoio da impronta. Quindi viene rallentata dall’aggiunta di fosfato trisodico alla polvere. Il fosfato trisodico reagisce con il solfato di calcio per produrre fosfato di calcio, impedendo al solfato di calcio di reagire con l’alginato di sodio per formare un gel. Questa seconda reazione avviene a preferenza della prima fino a quando il fosfato trisodico non è esaurito, e poi l’alginato si fissa come un gel. C’è un tempo di lavoro ben definito durante il quale non c’è cambiamento di viscosità.[3]

I materiali di alginato possiedono le qualità di un buon dettaglio della superficie e di una reazione più veloce a temperature più elevate. Sono abbastanza elastici da essere tirati sopra i sottosquadri, ma si strappano su sottosquadri profondi e non sono dimensionalmente stabili quando vengono conservati a causa dell’evaporazione. Gli alginati sono atossici e non irritanti. La polvere di alginato è instabile durante la conservazione in presenza di umidità o a temperature calde. I materiali da impronta di alginato sono di natura idrofila, e questa proprietà facilita la realizzazione di impronte accurate in presenza di saliva o sangue.[4] Ha un basso angolo di bagnatura e quindi le impronte ad arco completo sono facilmente acquisite. Le impronte fatte con idrocolloidi irreversibili sono più facili da rimuovere rispetto a quelle con materiali elastomerici. Poiché la loro resistenza allo strappo è bassa, possono riprodurre i contorni subgengivali e l’anatomia ma si strappano al momento della rimozione.[5] Sono buoni per un solo versamento per impronta.[6]

I materiali da impronta di alginato sono facili da usare, meno costosi, con un tempo di presa rapido. Il tempo di presa può essere controllato con la temperatura dell’acqua utilizzata. Sono leggermente aromatizzati. I loro svantaggi includono una riproduzione meno accurata dei dettagli rispetto ai materiali da impronta elastomerici, una scarsa stabilità dimensionale e il fatto che sono disordinati da lavorare.

La forma più popolare di alginato è fornita come polvere, che viene mescolata con acqua. Molti alginati sono forniti con un indicatore di reazione che cambia il colore dell’impronta quando il materiale è impostato; e attualmente, gli alginati senza polvere sono preferiti. La polvere può essere disponibile in forma sfusa in contenitori o in buste individuali sigillate. È disponibile anche un tipo di alginato in pasta. La forma in pasta è disponibile in due viscosità, quella del vassoio e quella della siringa. Il materiale in pasta ha un tempo di gelificazione più breve rispetto al materiale in polvere. La migliore qualità della superficie può essere ottenuta con il materiale in pasta. Gli studi suggeriscono che un materiale in pasta soddisferebbe meglio i requisiti di un materiale da impronta di alginato.[7]

Christensen GJ[8] ha osservato che i punti alti sui restauri indiretti sono il risultato di impronte imprecise dell’arco opposto dai materiali di alginato. Le impronte di alginato prevedibili possono essere realizzate aderendo a un protocollo. Le fasi coinvolte sono la selezione del portaimpronta, la miscelazione e il caricamento del materiale da impronta di alginato, la preparazione della bocca, la realizzazione dell’impronta, la rimozione/ispezione dell’impronta, la conservazione e la disinfezione.

SELEZIONE DEL PORTAIMPRONTA

Come per tutti i materiali da impronta, è importante selezionare il portaimpronte corretto per l’arcata dentale. I portaimpronte da selezionare per l’alginato dovrebbero essere perforati. Gli adesivi per alginato possono essere utilizzati, oltre alle perforazioni, per trattenere l’alginato al portaimpronta. L’uso di adesivi di alginato supera le forze di spostamento durante il ritiro dell’impronta dalla bocca. Gli adesivi di alginato sono disponibili in versione paint-on o spray-on. L’uso del pennello può provocare un’infezione incrociata dei pazienti. Dopo l’applicazione di un adesivo di alginato, si lascia asciugare per 5 minuti.

Più frequentemente, i portaimpronte standard richiedono una certa personalizzazione sotto forma di modifica del portaimpronte. Le modifiche possono essere fatte con la cera, con il composto per impronte in stick o con il silicone pesante, a seconda della convenienza dell’operatore. Lo stick compound è preferibile perché la cera non è rigida. I portaimpronte e le loro modifiche devono essere rigidi. Il portaimpronte modificato deve essere messo in bocca e il muscolo deve essere tagliato.

Prima di prendere l’impronta, l’arcata dentaria da imprimere dovrebbe essere esaminata attentamente. Se ci sono delle protesi parziali fisse esistenti, i pontics devono essere bloccati con la cera in modo che l’impronta non si strappi in queste regioni.

Se il paziente ha una volta palatale alta, il composto per il tracing stick può essere utilizzato al centro del vassoio mascellare per ridurre la massa del materiale da impronta di alginato [ Figura 1 ]. In caso di mancanza di denti in un quadrante posteriore, il composto di modellazione viene ammorbidito in un bagno d’acqua e posto nel vassoio per fare un’impronta delle aree edentule. Le impronte dei denti dovrebbero essere tagliate con un coltello affilato in modo che il composto abbia fermi definiti contro la tuberosità mascellare (assicura che i denti non tocchino il vassoio e distorcano l’impronta). Il composto viene tagliato in modo che ci siano da 3 a 5 mm di spazio tra il composto e la mucosa, tranne nella zona di tenuta palatale posteriore. Questa modifica del composto del portaimpronta dovrebbe aderire saldamente al vassoio. In caso contrario, la spatola di cera viene riscaldata per fondersi accuratamente con i bordi del vassoio. La superficie del composto viene ammorbidita con una fiamma, e un batuffolo di cotone viene premuto sulla superficie per alcuni secondi, lasciando delle brevi fibre di cotone incorporate [Figure [Figure2, 2 , e3]. 3 ]. Le fibre di cotone forniscono la ritenzione per il materiale alginato. Il vassoio dell’impronta viene posto in acqua fredda per indurire il composto.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Quali sono i passi per prendere un’impronta di alginato?

Le fasi coinvolte sono la scelta del portaimpronta, la miscelazione e il caricamento del materiale da impronta di alginato, la preparazione della bocca, la realizzazione dell’impronta, la rimozione/ispezione dell’impronta, la conservazione e la disinfezione.

Continua…

Come si prendono le impronte dentali passo dopo passo?

Come prendere le impronte passo dopo passo – YouTubeInizio della clip suggeritaFine della clip suggeritaCosì abbiamo probabilmente circa due minuti e mezzo rimasti. Ecco. Ed ecco che hai un passoPiùCosì abbiamo probabilmente ottenuto circa due minuti e mezzo a sinistra. Qui. Ed ecco che avete una tecnica di passo questo è un dente del giudizio qui molto buona registrazione che è un’impressione impressionante. | Tempo – 3:19 [Inglese]

Continua…

Qual è lo scopo di prendere impronte di alginato?

Poiché il materiale da impronta di alginato reagisce favorevolmente all’acqua, produce impronte dentali accurate anche in presenza di saliva. Un’impronta accurata dei vostri denti e delle gengive aiuterà il vostro dentista a ricreare un modello della vostra arcata dentale. Questo sarà poi utilizzato per personalizzare il dispositivo dentale.

Continua…

Quali tipi di portaimpronte si usano quando si prende un’impronta di alginato?

I portaimpronte possono essere dentati o edentuli, e perforati (usati con l’alginato) o non perforati (permettono al materiale da impronta di scorrere attraverso i fori e di aumentare l’adesione del materiale da impronta al portaimpronte una volta fissato).

Continua…

Come si prendono buone impronte?

Le 10 regole d’oro per prendere le impronteTenere i margini chiari. Mantenere i margini liberi da sangue e saliva è la chiave per un’impronta accurata. … Utilizzare materiale idrofilo. … La dimensione del vassoio è importante. … Essere consapevoli della tendenza al conato di vomito. … Aerare la preparazione. … Prestare attenzione alla confezione. … Usa l’arte della distrazione. … Vai piano.Altri articoli…-Nov 7, 2017

Continua…

Come si prendono le impronte preliminari?

Prendere e versare le impronte preliminari (Alginate) – YouTube | Time – 3:34 [English]

Continua…

Come si mescola l’alginato perfetto?

Mixing Alginate – YouTube | Time – 1:55 [Inglese]

Continua…

Quale impronta di alginato deve essere completata per prima?

L’arcata mandibolare viene presa per prima. Molti pazienti tendono a vomitare sull’impronta mascellare perché hanno la sensazione che l’alginato scorra nella loro gola. Se la miscela è fluida al 100 o se il vassoio è troppo pieno, possono verificarsi dei conati di vomito.

Continua…

Come si prende un’impronta?

Le 10 regole d’oro per prendere le impronteTenere i margini liberi. Mantenere i margini liberi da sangue e saliva è la chiave per un’impronta accurata. … Usare materiale idrofilo. … La dimensione del vassoio è importante. … Essere consapevoli della tendenza al conato di vomito. … Aerare la preparazione. … Prestare attenzione alla confezione. … Usa l’arte della distrazione. … Vai piano.Altri articoli…-Nov 7, 2017

Continua…

Quali sono gli esempi di impressioni?

Un esempio di impressione è il segno che si fa quando si preme il dito nell’argilla. Un esempio di impressione è quando qualcuno che ti incontra continua a parlare continuamente di te. Una prima o unica mano di colore o vernice. Un’imitazione umoristica della voce e dei modi di fare di un personaggio famoso.

Continua…

Quanto tempo impiega l’alginato ad indurirsi?

Fase 2: Utilizzo di Alja-Safe™ Alja-Safe™ si indurisce in 8-10 minuti. Muovere delicatamente le dita e rimuovere lentamente la mano dallo stampo. Lo stampo è ora pronto per la colata.

Continua…

Che aspetto ha una buona impronta di alginato?

Il materiale da impronta di alginato si presenta come una polvere. Quando viene mescolato con l’acqua, appare un materiale denso e pastoso, simile alla glassa di una torta. … L’acqua fredda prolunga il tempo di presa dell’alginato, mentre l’acqua calda accorcia notevolmente il tempo di presa. Una volta che il materiale da impronta di alginato ha fatto presa, diventa solido.Feb 2, 2011

Continua…

Come si prendono le impronte primarie con i composti da impronta?

Impronta primaria per un paziente edentulo utilizzando un composto da improntaYouTube | Time – 9:05 [English]

Continua…

Quale impronta si prende per prima e perché?

Di solito si prende prima l’impronta inferiore, seguita da quella superiore. Poiché l’impronta deve arrivare alla parte posteriore della bocca per prendere i denti posteriori, alcuni pazienti pensano che l’alginato scivolerà nella loro gola. Non preoccupatevi – non è così. Gli assistenti ortodontici prendono molte impronte ogni giorno.

Continua…

Come si mescolano le impronte?

Prendere un’impressionante impronta di alginato – YouTube | Tempo – 1:20 [Inglese]

Continua…

Articolo precedente

Cosa significa ICD in termini di spedizione?

Articolo successivo

Cos’è il frutto longan?

You might be interested in …

Come si usa una bilancia da letto?

I pazienti che non sono in grado di stare in piedi dovranno farsi misurare l’altezza e il peso mentre rimangono a letto. I cambiamenti di peso possono essere un segnale di avvertimento di una grave […]