16 Maggio 2022
Expand search form

Come è morto Thomas Young?

I nostri redattori esamineranno ciò che hai inviato e determineranno se rivedere l’articolo.

Thomas Young, incisione

Thomas Young(nato il 13 giugno 1773 a Milverton, Somerset, Inghilterra – morto il 10 maggio 1829 a Londra), medico e fisico inglese che stabilì il principio dell’interferenza della luce e fece così risorgere la secolare teoria delle onde della luce. Fu anche un egittologo che aiutò a decifrare la Stele di Rosetta.

Nel 1799 Young aprì uno studio medico a Londra. Il suo interesse principale era la percezione dei sensi e, mentre era ancora studente di medicina, aveva scoperto il modo in cui la lente dell’occhio cambia forma per mettere a fuoco gli oggetti a distanze diverse. Fu il primo a descrivere l’astigmatismo, nel 1801, lo stesso anno in cui si dedicò allo studio della luce.

Per saperne di più su Thomas Young

Facendo passare la luce attraverso due fori di spillo ravvicinati su uno schermo, Young trovò che i fasci di luce si allontanavano e si sovrapponevano e, nell’area di sovrapposizione, bande di luce brillante si alternavano a bande di oscurità. Con questa dimostrazione dell’interferenza della luce, Young stabilì definitivamente la natura ondulatoria della luce. Usò la sua nuova teoria ondulatoria della luce per spiegare i colori delle pellicole sottili (come le bolle di sapone) e, mettendo in relazione il colore con la lunghezza d’onda, calcolò le lunghezze d’onda approssimative dei sette colori riconosciuti da Newton. Nel 1817 propose che le onde luminose fossero trasversali (vibrando ad angolo retto rispetto alla direzione di marcia), piuttosto che longitudinali (vibrando nella direzione di marcia) come era stato a lungo ipotizzato, e spiegò così la polarizzazione, l’allineamento delle onde luminose a vibrare nello stesso piano.

Il lavoro di Young fu denigrato dalla maggior parte degli scienziati inglesi: qualsiasi opposizione a una teoria di Newton era impensabile. Fu solo con il lavoro dei fisici francesi Augustin J. Fresnel e François Arago che la teoria delle onde di Young fu finalmente accettata in Europa.

Young studiò anche il problema della percezione dei colori e propose che non c’è bisogno di un meccanismo separato nell’occhio per ogni colore, essendo sufficiente averne tre, uno per il blu, il verde e il rosso. Sviluppata successivamente dal fisico tedesco Hermann L.F. von Helmholtz, questa teoria è conosciuta come la teoria dei tre colori di Young-Helmholtz.

Essendosi interessato all’egittologia, Young iniziò a studiare i testi della Stele di Rosetta nel 1814. Dopo aver ottenuto ulteriori scritti geroglifici da altre fonti, riuscì a fornire una traduzione quasi accurata in pochi anni, contribuendo così pesantemente alla decifrazione dell’antica lingua egizia.

Pietra di Rosetta

Young ha anche lavorato sulla misurazione delle dimensioni delle molecole, sulla tensione superficiale nei liquidi e sull’elasticità. Fu il primo a dare la parola energia il suo significato scientifico, e il modulo di Young, una costante nell’equazione matematica che descrive l’elasticità, è stato chiamato in suo onore.

The Editors of Encyclopaedia Britannica Questo articolo è stato recentemente rivisto e aggiornato da Erik Gregersen, Senior Editor.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Che cosa ha fatto Thomas Young?

Thomas Young, (nato il 13 giugno 1773, Milverton, Somerset, Inghilterra – morto il 10 maggio 1829, Londra), medico e fisico inglese che stabilì il principio dell’interferenza della luce e fece così risorgere la secolare teoria delle onde della luce. Fu anche un egittologo che aiutò a decifrare la Stele di Rosetta.

Continua…

Quante lingue parlava Thomas Young?

All’età di 14 anni aveva una conoscenza di almeno cinque lingue, e alla fine il suo repertorio crebbe fino a 12. Young scelse la medicina come carriera e si formò nelle università di Londra, Edimburgo, Gottinga e infine Cambridge (1797-1799).

Continua…

Quando è morto Thomas Young?

10 maggio 1829
Thomas Young/data della morte

Continua…

Che cosa ha dimostrato Thomas Young?

Nel 1801, un fisico inglese di nome Thomas Young eseguì un esperimento che dedusse fortemente la natura ondulatoria della luce. L’esperimento di Young si basava sull’ipotesi che se la luce fosse stata di natura ondulatoria, allora avrebbe dovuto comportarsi in modo simile alle increspature o alle onde su uno stagno d’acqua.

Continua…

Chi ha contraddetto le scoperte di Thomas Young?

Isaac Newton definì la luce come corpuscolare, cioè composta da minuscole particelle. Ma Young osò contraddirlo. Per Young, la luce aveva troppe caratteristiche di una classica forma d’onda, come la diffrazione e la rifrazione. Questi due fenomeni fisici fondamentali non potevano essere spiegati dalla teoria di Newton.

Continua…

Quando è stata scoperta l’interferenza delle onde?

Sappiamo solo che Thomas Young scoprì l’interferenza della luce intorno al 1800-1803, il che rafforzò fortemente la teoria delle onde della luce.

Continua…

Chi è stato l’ultimo polimaco?

Henning Schmidgen
Henning Schmidgen elogia un tomo su Helmholtz, titano della scienza del XIX secolo. Henning Schmidgen è uno storico della scienza e professore di studi sui media all’Università Bauhaus di Weimar, Germania. È l’autore di Le curve di Helmholtz.Sep 11, 2018

Continua…

Cosa ha scoperto James Clerk Maxwell?

James Clerk Maxwell è famoso soprattutto per la sua teoria dell’elettromagnetismo, che dimostrò che la luce era una radiazione elettromagnetica.Nov 1, 2021

Continua…

Quando è avvenuto l’esperimento della doppia fenditura?

Nel maggio del 1801, mentre rifletteva su alcuni esperimenti di Newton, Young ebbe l’idea di base per l’ormai famoso esperimento della doppia fenditura per dimostrare l’interferenza delle onde luminose. La dimostrazione avrebbe fornito una solida prova che la luce era un’onda e non una particella.

Continua…

Chi fece il primo esperimento della doppia fenditura?

Thomas Young
In meccanica quantistica l’esperimento della doppia fenditura ha dimostrato l’inseparabilità della natura di onda e di particella della luce e di altre particelle quantistiche. L’esperimento della doppia fenditura fu condotto per la prima volta da Thomas Young nel 1803, anche se si dice che Sir Isaac Newton abbia eseguito un esperimento simile ai suoi tempi.18 gennaio 2011

Continua…

Chi ha dimostrato che la luce è un’onda?

Christian Huygens
Nel 1665, il fisico italiano Francesco Maria Grimaldi (1618-1663) scoprì il fenomeno della diffrazione della luce e sottolineò che assomiglia al comportamento delle onde. Poi, nel 1678, il fisico olandese Christian Huygens (1629-1695) stabilì la teoria delle onde della luce e annunciò il principio di Huygens.

Continua…

Cosa significa interferenza?

1a : l’atto o il processo di interferire. b : qualcosa che interferisce: ostruzione. 2a : l’impedimento illegale di un avversario nello sport. b : il blocco legale di un avversario nel calcio per far posto al portatore di palla.

Continua…

Cosa dimostra la doppia fenditura?

In meccanica quantistica, l’esperimento della doppia fenditura ha dimostrato l’inseparabilità della natura di onda e di particella della luce e di altre particelle quantistiche. … I risultati mostrarono in molte circostanze un modello di interferenza, qualcosa che poteva verificarsi solo se fossero stati coinvolti modelli d’onda.Jan 18, 2011

Continua…

Cos’è la teoria della doppia fenditura?

Nella fisica moderna, l’esperimento della doppia fenditura è una dimostrazione che la luce e la materia possono mostrare caratteristiche di onde e particelle definite classicamente; inoltre, mostra la natura fondamentalmente probabilistica dei fenomeni della meccanica quantistica.

Continua…

Esistono ancora i polimatici?

I polimatici esistono da sempre – anzi sono spesso quelli che hanno fatto progredire la civiltà occidentale più di ogni altro – ma nel corso della storia sono stati chiamati in modi diversi. … Essere un polymath invece di uno specialista è un vantaggio, non una debolezza.May 3, 2018

Continua…

Perché Leonardo da Vinci era un polimatico?

Famoso come pittore e scultore, la sua competenza si estendeva all’architettura, alla scienza, alla musica e alla matematica, nonché all’anatomia, alla geologia e alla botanica, oltre che all’ingegneria, all’astronomia, alla paleontologia e alla storia. Fu anche un inventore, e disegnò piani e disegni dettagliati di un ornitottero e di un proto-elicottero.Apr 15, 2019

Continua…

Articolo precedente

Cosa c’è nell’iniezione di vitamina K per i neonati?

Articolo successivo

Harry Belafonte è morto?

You might be interested in …

Come ci si sbarazza della salamoia?

Se sei nuovo nella gestione dei rifiuti salini e stai cercando maggiori informazioni sul loro corretto trattamento per il riciclaggio o lo smaltimento, potresti chiederti “cos’è la salamoia e come può essere trattata o smaltita?” […]