20 Maggio 2022
Expand search form

Come è morto Schoenberg?

I nostri redattori esamineranno ciò che hai inviato e determineranno se rivedere l’articolo.

Arnold Schoenberg

Arnold Schoenberg era un compositore austriaco-americano che creò nuovi metodi di composizione musicale che coinvolgevano l’atonalità, cioè il serialismo e la fila di 12 toni. Fu anche un insegnante influente; tra i suoi allievi più significativi ci furono Alban Berg e Anton Webern.

Molti considerano il più grande lavoro del compositore austriaco-americano Arnold Schoenberg come l’opera Moses und Aronalla quale Schoenberg lavorò tra il 1930 e il 1932.

Il compositore austriaco-americano Arnold Schoenberg morì il 13 luglio 1951 a Los Angeles, California.

Arnold Schoenbergper esteso Arnold Franz Walter Schoenberg, Schoenberg anche scritto Schönberg(nato il 13 settembre 1874 a Vienna, Austria – morto il 13 luglio 1951 a Los Angeles, California, Stati Uniti), compositore austriaco-americano che creò nuovi metodi di composizione musicale che coinvolgevano l’atonalità, cioè il serialismo e la fila di 12 toni. Fu anche uno degli insegnanti più influenti del XX secolo; tra i suoi allievi più significativi ci furono Alban Berg e Anton Webern.

La prima vita

Il padre di Schoenberg, Samuel, possedeva un piccolo negozio di scarpe nel secondo distretto di Vienna, allora prevalentemente ebraico. Né Samuel né sua moglie, Pauline (nata Nachod), erano particolarmente musicali, anche se, come la maggior parte degli austriaci della loro generazione, amavano la musica. C’erano però due cantanti professionisti in famiglia: Heinrich Schoenberg, fratello del compositore, e Hans Nachod, suo cugino. Nachod, un tenore di talento, fu il primo a cantare il ruolo di Waldemar nei Gurrelieder di Schoenberg (eseguito per la prima volta nel 1900-01).

Prima dei nove anni, Schoenberg aveva iniziato a comporre piccoli pezzi per due violini, che suonava con il suo insegnante o con un cugino. Un po’ più tardi, quando acquisì un compagno di classe che suonava la viola, passò alla scrittura di trii d’archi per due violini e viola. Il suo incontro con il musicista e medico austriaco Oskar Adler (più tardi il famoso astrologo e autore di Il testamento dell’astrologia) fu decisivo. Adler lo incoraggiò a imparare il violoncello in modo che un gruppo di amici potesse suonare quartetti d’archi. Schoenberg cominciò subito a comporre quartetti, anche se dovette aspettare il volume “S” di Meyers Grosses Konversations-Lexikon (un’enciclopedia che la sua famiglia acquistava a rate) per scoprire come costruire il primo movimento in forma di sonata di tali opere.

Il padre di Schoenberg morì nel 1890. Per aiutare le finanze della famiglia, il giovane lavorò come impiegato di banca fino al 1895. In quel periodo conobbe Alexander von Zemlinsky, un giovane compositore in ascesa e direttore dell’orchestra amatoriale Polyhymnia in cui Schoenberg suonava il violoncello. I due divennero amici intimi e Zemlinsky diede a Schoenberg lezioni di armonia, contrappunto e composizione. Questo portò alla prima opera eseguita pubblicamente da Schoenberg, il Quartetto d’archi in Re Maggiore (1897). Fortemente influenzato dallo stile di Johannes Brahms, il quartetto fu ben accolto dal pubblico viennese durante le stagioni concertistiche 1897-98 e 1898-99.

Prime opere maggiori

Un grande passo avanti avvenne nel 1899, quando Schoenberg compose il sestetto d’archi Verklärte Nacht (” Notte trasfigurata”), un pezzo altamente romantico di musica a programma (unificato da una storia o immagine non musicale). Era basato su una poesia con lo stesso nome di Richard Dehmel e fu il primo pezzo di musica a programma scritto per un tale ensemble. La sua natura programmatica e le sue armonie indignavano i comitati di programma conservatori. Di conseguenza, non fu eseguita fino al 1903, quando fu violentemente rifiutata dal pubblico. Da allora è diventata una delle composizioni più popolari di Schoenberg, sia nella sua forma originale che nelle versioni successive per orchestra d’archi.

Nel 1901 Schoenberg si trasferì a Berlino, sperando di migliorare la sua posizione finanziaria. Sposò Mathilde von Zemlinsky, la sorella di un suo amico, e iniziò a lavorare come direttore musicale all’Überbrettl, un intimo cabaret artistico. Scrisse molte canzoni per quel gruppo, tra cui, Nachtwandler (“Sonnambulo”) per soprano, ottavino, tromba, rullante e pianoforte (pubblicato nel 1969). Schoenberg trovò la sua posizione all’Überbrettl non sufficientemente gratificante, sia artisticamente che materialmente. Il compositore tedesco Richard Strauss lo aiutò ad ottenere un lavoro come insegnante di composizione al Conservatorio Stern e usò la sua influenza per assicurargli lo stipendio Liszt assegnato dalla Società per la musica tedesca. Con l’incoraggiamento di Strauss, Schoenberg compose il suo unico poema sinfonico per grande orchestra, Pelleas und Melisande (1902-03), dal dramma dello scrittore belga Maurice Maeterlinck. Tornato a Vienna nel 1903, Schoenberg fece conoscenza con il compositore austriaco Gustav Mahler, che divenne uno dei suoi più forti sostenitori.

Il successivo lavoro importante di Schoenberg fu il Quartetto per archi n. 1 in re minore, Op. 7 (1904). L’alta densità del tessuto musicale della composizione e la sua forma insolita (i convenzionali quattro movimenti di un “classico” quartetto d’archi fusi in una vasta struttura suonata senza interruzioni per quasi 50 minuti) causarono difficoltà di comprensione alla prima dell’opera nel 1907. Usò una forma simile nel più conciso Sinfonia da camera in mi maggiore (1906), un’opera nuova nella sua scelta dell’insieme strumentale. Allontanandosi dal “mostro” dell’orchestra post-romantica, Schoenberg scrive per un gruppo cameristico di 15 strumenti.

In quegli anni, l’attività di Schoenberg come insegnante diventa sempre più importante. I giovani compositori austriaci Alban Berg e Anton Webern iniziarono a studiare con lui nel 1904; entrambi ottennero da lui l’impulso per le loro notevoli carriere, e Schoenberg, a sua volta, trasse grande beneficio dalla stimolazione intellettuale dei suoi fedeli discepoli. All’inizio della sua Harmonielehre (1911; “Teoria dell’armonia”), “Questo libro l’ho imparato dai miei allievi”. Le sue grandi doti di insegnante si manifestano in quell’opera così come nei suoi libri di testoModelli per principianti in composizione (1942), Funzioni strutturali dell’armonia (1954), Esercizi preliminari di contrappunto (1963), e Fondamenti di composizione musicale (1967).

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Qual è la ragione della morte di Arnold Schoenberg?

La natura superstiziosa di Schoenberg potrebbe aver scatenato la sua morte. Il compositore soffriva di triskaidekaphobia (la paura del numero 13), e secondo l’amica Katia Mann, temeva di morire durante un anno che fosse un multiplo di 13.

Continua…

Quando è morto Schoenberg?

13 luglio 1951
Arnold Schoenberg/data della morte

Arnold Schoenberg, per esteso Arnold Franz Walter Schoenberg, Schoenberg anche scritto Schönberg, (nato il 13 settembre 1874, Vienna, Austria-morto il 13 luglio 1951, Los Angeles, California, Stati Uniti), compositore austriaco-americano che ha creato nuovi metodi di composizione musicale che coinvolgono l’atonalità, vale a dire il serialismo e la fila di 12 toni.Sep 9, 2021

Continua…

Di cosa aveva paura Arnold Schoenberg?

Arnold Schoenberg aveva una paura paralizzante del numero 13… e morì di venerdì 13. … Conosciuta come triskaidekaphobia, la sua paura è legata al fatto che 12 è un numero di perfezione – per esempio, ci sono 12 mesi in un anno, 12 ore su un orologio e 12 segni zodiacali.Sep 13, 2019

Continua…

Da dove viene Schoenberg?

Leopoldstadt, Vienna, Austria
Arnold Schoenberg/luogo di nascita

Continua…

Adam Schoenberg è parente di Arnold?

Non è imparentato con Arnold Schoenberg (o Claude-Michel Schönberg), ma è lontanamente imparentato con il compagno di tennis di Arnold Schoenberg, George Gershwin, per matrimonio; Schoenberg e sua moglie, la drammaturga e sceneggiatrice Janine Salinas Schoenberg, vivono a Los Angeles e hanno un figlio. …

Continua…

Chi è il padre della musica elettronica?

EDGARD VARÈSE
EDGARD VARÈSE, che molti chiamano il padre della musica elettronica, è nato nel 1883 a Parigi, in Francia. Ha trascorso i primi dieci anni della sua vita a Parigi e in Borgogna. Le pressioni familiari lo hanno portato a prepararsi per una carriera da ingegnere studiando matematica e scienze.

Continua…

Igor Stravinsky è vivo?

Deceduto (1882-1971)
Igor Stravinsky/vivente o deceduto

Continua…

In quale anno è morto Igor Stravinsky?

6 aprile 1971
Igor Stravinsky/Data della morte

Pietroburgo, Russia – morto il 6 aprile 1971 a New York, New York, Stati Uniti), compositore di origine russa la cui opera ebbe un impatto rivoluzionario sul pensiero e la sensibilità musicale poco prima e dopo la prima guerra mondiale, e le cui composizioni rimasero una pietra di paragone del modernismo per gran parte della sua lunga vita lavorativa.

Continua…

Dov’è il luogo di nascita di Ravel?

Ciboure, Francia
Maurice Ravel/Luogo di nascita

Continua…

Dove è morto Arnold Schoenberg?

Los Angeles, CA
Arnold Schoenberg/Luogo di morte

Continua…

Da dove viene l’EDM?

L’inizio dell’EDM può dal genere disco, molto popolare alla fine degli anni ’70. La musica da discoteca mirava a muovere folle di persone sulla pista da ballo, utilizzando drum machine e strumenti elettronici per creare ritmi sintetizzati.Aug 15, 2017

Continua…

Chi è il padre del jazz americano?

Buddy Bolden, conosciuto come ‘il padre del jazz’ onorato in una nuova opera | 90.1 FM WABE.Nov 24, 2020

Continua…

Qual è lo stile musicale di Igor Stravinsky?

La sua “fase russa” fu seguita negli anni ’20 da un periodo in cui si rivolse alla musica neoclassica. Le opere di questo periodo tendono a fare uso di forme musicali tradizionali (concerto grosso, fuga e sinfonia). Spesso rendevano omaggio alla musica dei maestri precedenti, come J.S. Bach e Tchaikovsky.

Continua…

Dove è morto Stravinsky?

JW Marriott Essex House
Igor Stravinsky/luogo della morte

Continua…

Stravinsky ha vissuto a NYC?

Nel 1969 Stravinsky si trasferì a New York. Dopo diversi soggiorni in ospedale, trascorse l’estate del 1970 a Evian, dove fece visita alla sua famiglia europea. Stravinsky morì il 6 aprile 1971 nel suo appartamento di New York all’età di 88 anni.

Continua…

Maurice Ravel era sposato?

La vita di Ravel fu, in linea di massima, poco movimentata. Non si sposò mai e, sebbene godesse della società di pochi amici scelti, visse la vita di una semireclusa nel suo rifugio di campagna a Montfort-L’Amaury, nella foresta di Rambouillet, vicino a Parigi.

Continua…

Chi era Debussy nel mondo della musica?

Claude Debussy
Le opere del compositore francese Claude Debussy furono una forza seminale nella musica del XX secolo. Sviluppò un sistema molto originale di armonia e struttura musicale che esprimeva, per molti aspetti, gli ideali a cui aspiravano i pittori e gli scrittori impressionisti e simbolisti del suo tempo.

Continua…

In quale anno morì Igor Stravinsky?

6 aprile 1971
Igor Stravinsky/Data della morte

Pietroburgo, Russia – morto il 6 aprile 1971, New York, New York, Stati Uniti), compositore di origine russa la cui opera ebbe un impatto rivoluzionario sul pensiero e la sensibilità musicale poco prima e dopo la prima guerra mondiale, e le cui composizioni rimasero una pietra di paragone del modernismo per gran parte della sua lunga vita lavorativa.

Continua…

Chi sono gli studenti di Schoenberg?

Schoenberg fu anche un pittore, un importante teorico della musica e un influente insegnante di composizione; tra i suoi studenti c’erano Alban Berg, Anton Webern, Hanns Eisler, Egon Wellesz, e più tardi John Cage, Lou Harrison, Earl Kim, Leon Kirchner e altri importanti musicisti.

Continua…

L’EDM è morto?

Quindi, per rispondere alla domanda originale: sì, l’EDM è morta.Apr 1, 2021

Continua…

Articolo precedente

Quale paese ha il più alto tasso di povertà infantile?

Articolo successivo

I pali elettrici sono messi a terra?

You might be interested in …

A cosa serve lo spodumene?

Cristallo di spodumene bicolore var. kunzite Kunzite-Nouristan Spodumene Spodumene è un pirosseno membro del minerale inosilicato con formula chimica è LiAl(SiO3)2, alluminio litio. Può anche essere rosa, lilla o verde. I cristalli sono prismatici, appiattiti […]

Cosa posso portare all’Oakland Coliseum?

Si prega di notare che tutti gli oggetti potrebbero non essere elencati e saranno a discrezione delle forze dell’ordine o della sicurezza ai cancelli d’ingresso. L’utilizzo di droni, velivoli senza pilota e velivoli telecomandati in […]

Il girasole messicano è invasivo?

Le località in cui la Tithonia diversifolia è naturalizzata includono l’Australia, il sud-est degli Stati Uniti, l’Africa tropicale e subtropicale e molte isole oceaniche con climi caldi. La Tithonia diversifolia è invasiva in alcune parti […]