25 Gennaio 2022
Expand search form

Chi compone la Curia romana?

Papa Francesco saluta il cardinale Angelo Sodano, decano del Collegio cardinalizio, durante l’annuale incontro prenatalizio del papa con i funzionari della Curia romana e del Collegio cardinalizio. (Foto CNS/Vatican Media)

ROMA (CNS) — La proposta di costituzione apostolica per la riforma e il governo della Curia romana dovrebbe enfatizzare il mandato missionario della Chiesa con la creazione di un “super-dicastero” che unisca due uffici dedicati all’evangelizzazione.

“Il punto principale della nuova costituzione apostolica è che la missione della chiesa è l’evangelizzazione. La mette al centro della Chiesa e di tutto ciò che la Curia fa”, ha detto il cardinale Oswald Gracias di Mumbai, India, a Vida Nueva, una pubblicazione settimanale spagnola dedicata alle notizie sulla Chiesa cattolica.

I cardinali Gracias e Oscar Rodriguez Maradiaga di Tegucigalpa, Honduras, entrambi membri del Consiglio dei Cardinali di Papa Francesco, hanno parlato al settimanale spagnolo della bozza finale delle riforme che il consiglio ha approvato nella sua precedente riunione all’inizio di aprile. Vida Nueva ha fornito a Catholic News Service una copia anticipata dell’articolo in lingua spagnola, che sarebbe stato pubblicato il 27 aprile.

Il titolo provvisorio della nuova costituzione, “Praedicate Evangelium” (“Predicare il Vangelo”), “mostra che l’evangelizzazione è l’obiettivo numero uno, prima di qualsiasi altra cosa”, ha detto il cardinale Gracias a Vida Nueva.

“Papa Francesco sottolinea sempre che la Chiesa è missionaria”, ha detto il cardinale Rodriguez Maradiaga, motivo per cui il nuovo dicastero sostituirà per importanza la Congregazione per la Dottrina della Fede.

Papa Francesco saluta l'abate benedettino Bernardo Gianni durante il ritiro quaresimale della Curia romana ad Ariccia, Italia, il 10 marzo. (Foto CNS/Vatican Media via Reuters)

Papa Francesco parla durante il suo annuale incontro prenatalizio con i vertici della Curia romana e dello Stato della Città del Vaticano e con i cardinali che vivono a Roma nella Sala Clementina il 10 marzo. 21 in Vaticano. (CNS photo/Claudio Peri pool via Reuters)

Il nuovo Dicastero dell’Evangelizzazione sarà un consolidamento dell’attuale Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, che coordina le attività missionarie della Chiesa, e il Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, che mira a promuovere un rinnovamento della fede nei paesi dove la vitalità cristiana è andata scemando.

Altri importanti cambiamenti attesi, hanno detto i cardinali, includono: la fusione del Pontificio Consiglio della Cultura con la Congregazione per l’Educazione Cattolica; la trasformazione dell’attuale ufficio dell’ammonitore papale, che è incaricato di coordinare gli atti di carità di Papa Francesco, in un Dicastero della Carità; e la concessione di maggiore autorità alla Pontificia Commissione per la Protezione dei Minori.

Il cardinale Gracias ha detto che è importante che la commissione papale rimanga indipendente dalla Curia romana per mantenere la sua credibilità; tuttavia, “se non si fa parte della Curia, non si ha potere su di essa”.

Ha detto: “È necessario trovare un equilibrio tra credibilità ed efficacia” per la commissione, il cui mandato è stato quello di consigliare il papa e aiutare le chiese locali a capire e utilizzare le migliori pratiche quando si tratta di salvaguardare i minori dagli abusi.

Uno degli obiettivi principali della costituzione è quello di creare un cambiamento di mentalità e nel rapporto tra la Santa Sede e le chiese locali, rappresentate dai vescovi del mondo, ha detto il cardinale Rodriguez Maradiaga.

La costituzione pone i dicasteri vaticani al servizio sia del papa che dei vescovi, che sono “successori degli apostoli” e “non sono in una posizione ecclesiologica inferiore a quelli che lavorano nella Curia romana”, ha detto il cardinale honduregno.

Il cardinale Gracias ha detto: “Il papa voleva che prevalesse una mentalità di servizio e che anche la Curia fosse direttamente disponibile per i vescovi” per aiutarli.

I vari uffici vaticani, quindi, non sono destinati ad essere qualcosa posto tra i vescovi e il papa, né sono solo uno “strumento” che il papa usa per “supervisionare” i vescovi; la curia è destinata ad essere al servizio sia dei vescovi che del papa, ha detto il cardinale indiano.

La costituzione includerà anche riforme che sono già entrate in vigore, come la creazione del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, il Dicastero per la Promozione dello Sviluppo Umano Integrale e il Dicastero per la Comunicazione.

Il cardinale Rodriguez Maradiaga ha detto che i nuovi uffici e le prossime riforme non solo snelliscono la Curia, ma anche “sottolineano l’importanza dei laici nella Chiesa e per la Chiesa”, dando la possibilità a un laico di dirigere un dicastero. Tradizionalmente, le congregazioni hanno un cardinale come prefetto e i consigli pontifici hanno avuto un cardinale o un arcivescovo come presidente.

Il prologo della costituzione sottolineerà il ruolo missionario di tutti i battezzati, uomini e donne, non solo quelli che sono stati ordinati o consacrati, ha aggiunto il cardinale honduregno.

La bozza è stata inviata ai dicasteri della Curia romana, ai leader delle conferenze episcopali mondiali, ai sinodi delle chiese cattoliche orientali, alle conferenze dei superiori maggiori dei religiosi e delle religiose e ad alcune università pontificie per le loro osservazioni e i suggerimenti di miglioramento.

I due cardinali hanno detto che non si aspettano grandi cambiamenti dalla fase consultiva, poiché il processo quinquennale di redazione della costituzione ha coinvolto la raccolta delle idee e delle preoccupazioni delle chiese locali e dei vari uffici vaticani.

Si spera che ogni “valutazione complessiva” venga consegnata prima della fine di maggio, in tempo perché il Consiglio dei Cardinali, composto da sei membri, possa studiare i suggerimenti e avere una bozza modificata da consegnare al Papa per la firma il 29 giugno, festa dei Santi Pietro e Paolo. Se i suggerimenti non arriveranno in tempo, la pubblicazione della costituzione sarà molto probabilmente ritardata fino a dopo l’estate, hanno detto i cardinali.

La costituzione apostolica sostituirà la “Pastor Bonus”, la costituzione di San Giovanni Paolo II del 1988 che riformava la Curia.

La nuova costituzione non sarà un semplice “cambiamento cosmetico ma promuoverà il cambiamento di mentalità che è già iniziato”, ha detto il cardinale Gracias.

“La Curia romana non sarà più la stessa”, ha aggiunto il cardinale Rodriguez Maradiaga.

Il Consiglio dei Cardinali ha consigliato il Papa sulla riforma della Curia e del governo della Chiesa in generale da quando Papa Francesco ha creato l’organismo subito dopo la sua elezione nel 2013.

Il consiglio ha attualmente sei membri: I cardinali Rodriguez Maradiaga; Gracias; Pietro Parolin, segretario di stato vaticano; Sean P. O’Malley di Boston; Reinhard Marx di Monaco e Freising, Germania; e Giuseppe Bertello, presidente della commissione che governa lo Stato della Città del Vaticano.

Potresti anche essere interessato ai seguenti argomenti

Quanti cardinali ci sono in Curia?

Con una bolla del 1586 definì il Sacro Collegio Cardinalizio, fissando il numero dei cardinali a non più di 70, limite che non fu superato fino al pontificato di Giovanni XXIII (1958-63). La segreteria di stato fu riorganizzata e nel gennaio 1588 l’intero sistema amministrativo della Curia fu rivisto.

Continua…

I cardinali fanno parte della Curia?

Ci sono nove Congregazioni Romane nella Curia Romana, l’organizzazione amministrativa centrale della Chiesa Cattolica. Ogni Congregazione è guidata da un prefetto, che è un cardinale.

Continua…

Chi ha costruito la Curia Romana?

Chi ha costruito la Curia Julia? Fu commissionata da Giulio Cesare nel 44 a.C. ma terminata da Augusto Cesare.

Continua…

Quali sono le congregazioni nella Curia Romana?

Nella Curia romana, una congregazione (italiano: Sacræ Cardinalium Congregationes) è un tipo di dipartimento della Curia. Sono i dipartimenti di secondo ordine, al di sotto dei due segretariati e al di sopra dei consigli pontifici, delle commissioni pontificie, dei tribunali e degli uffici.

Continua…

Dove si trova la Curia Romana?

Curia JuliaCuria Julia Mostrata all’interno di RomaPosizioneRegio VIII Forum Romanum [1]Coordinate41°53′34.7″N 12°29′07.6″ECoordinate: 41°53′34.7″N 12°29′07.6″ETipoCuriaStoria3 altre righe

Continua…

Qual è il significato di Curia?

1a : una divisione dell’antico popolo romano comprendente diverse gentes di una tribù. b : il luogo di riunione di una di queste divisioni. 2a : la corte di un re medievale. b : una corte di giustizia.

Continua…

Che cosa significa la parola curia?

1a : una divisione dell’antico popolo romano che comprendeva diverse gentes di una tribù. b : il luogo di riunione di una di queste divisioni. 2a : la corte di un re medievale.

Continua…

Chi è responsabile della parrocchia?

Una parrocchia è sotto la cura pastorale e la giurisdizione clericale di un sacerdote, spesso chiamato parroco, che può essere assistito da uno o più curati, e che opera da una chiesa parrocchiale.

Continua…

Cos’è una curia a Roma?

curia, plurale Curiae, nell’antica Roma, una divisione politica del popolo. … Erano le unità che costituivano la primitiva assemblea del popolo, i Comitia Curiata, ed erano la base della prima organizzazione militare romana.

Continua…

Dove si trova la curia romana?

Curia JuliaCuria Julia Mostrata all’interno di RomaPosizioneRegio VIII Forum Romanum [1]Coordinate41°53′34.7″N 12°29′07.6″ECoordinate: 41°53′34.7″N 12°29′07.6″ETipoCuriaStoria3 altre righe

Continua…

Perché è stata costruita la curia?

La Curia Julia è la terza curia nominata all’interno del comitium. Ogni struttura è stata ricostruita più volte, ma ha avuto origine da un unico tempio etrusco, costruito per onorare la tregua del conflitto sabino. Quando questo tempio originale fu distrutto, Tullo Ostilio lo ricostruì e gli diede il suo nome.

Continua…

Cos’è la Curia della Chiesa Cattolica?

Una curia è un organo ufficiale che governa una particolare Chiesa nella Chiesa cattolica. Queste curie vanno dalla relativamente semplice curia diocesana, alle più grandi curie patriarcali, alla Curia romana, che è il governo centrale della Chiesa cattolica.

Continua…

Un consiglio parrocchiale può possedere terreni?

Un consiglio parrocchiale o comunitario può acquisire tramite accordo qualsiasi terreno, sia esso situato all’interno o all’esterno della propria area.

Continua…

Chi ha formato la gerarchia della Chiesa?

La gerarchia della Chiesa è nata quando Cristo scelse dodici dei suoi discepoli come apostoli con San Pietro come capo. Si sviluppò quando essi ordinarono altri uomini come vescovi, sacerdoti e diaconi.

Continua…

Chi erano i curia e cosa hanno creato?

Secondo la tradizione Romolo, il fondatore della città, divise il popolo in 3 tribù e 30 curiae, ognuna delle quali a sua volta era composta da 10 famiglie (gentes). Erano le unità che componevano la primitiva assemblea del popolo, i Comitia Curiata, ed erano la base della prima organizzazione militare romana.

Continua…

Articolo precedente

Cosa è successo a CJ nei 49ers?

Articolo successivo

Come si pota un cedro deodara?

You might be interested in …

Quando è morto Eugene ONeill?

I nostri redattori esamineranno ciò che hai inviato e determineranno se rivedere l’articolo. Eugene O’Neillper esteso Eugene Gladstone O’Neill(nato il 16 ottobre 1888, New York, New York, Stati Uniti – morto il 27 novembre 1953, […]