21 Maggio 2022
Expand search form

A cosa serve la musica nell’Africa subsahariana?

Espressioni musicali e di danza indigene africane che sono mantenute dalla tradizione orale e che sono stilisticamente distinte dalla musica e dalla danza sia delle culture arabe del Nord Africa che delle popolazioni occidentali colonizzate dell’Africa meridionale. La musica e la danza africane, quindi, sono coltivate in gran parte dalle società dell’Africa sub-sahariana

Tutte le tradizioni sub-sahariane enfatizzano il canto, perché il canto è usato come via di comunicazione. Poiché molte lingue africane sono “lingue di tono”, in cui il livello di tono determina il significato, le melodie e i ritmi delle canzoni seguono generalmente il contorno di intonazione e i ritmi dei testi delle canzoni. Le melodie sono di solito organizzate in una scala di quattro, cinque, sei o sette toni. Nel canto di gruppo, alcune società cantano abitualmente all’unisono o in ottave parallele con quarte o quinte sporadiche; altre cantano in due o tre parti, usando terze o quarte parallele. I canti sono generalmente in forma di chiamata e risposta.

Tendenze moderne
Con l’urbanizzazione e l’impatto della cultura occidentale, la musica e la danza tradizionali, sebbene ancora praticate, sono diminuite. Sono emersi nuovi idiomi, tuttavia, che combinano elementi africani e occidentali; essi includono l’highlife dell’Africa occidentale (che mostra alcuni tratti caraibici), la musica popolare congolese (che riflette l’influenza latino-americana), e nell’Africa meridionale, il sabasaba e il kwella (entrambi simili alla musica swing e jive degli Stati Uniti). L’evidenza suggerisce che i bisogni della chiesa e di altre istituzioni trapiantate possono stimolare una nuova musica d’arte. La musica e la danza tradizionali affrontano una seria minaccia di declino. A causa della loro importanza politica e culturale, tuttavia, la loro conservazione riceve un’attenzione speciale in molti paesi

Strumenti musicali

Nel periodo precoloniale, il commercio, le guerre, le migrazioni e la religione stimolarono l’interazione tra le società sub-sahariane, incoraggiandole a prendere in prestito risorse musicali le une dalle altre, compresi i popoli esposti alla cultura islamica e araba, che avevano integrato alcuni strumenti e tecniche arabe nella loro musica tradizionale. Alcuni usi si concentrarono in particolari aree culturali, mentre altri furono ampiamente distribuiti. Così, la fascia della savana dell’Africa occidentale forma un’area musicale distinta dalla Costa della Guinea a causa dei suoi stili strumentali virtuosistici e della presenza di una classe di cantanti di lode professionisti, o griot, in quella zona. Allo stesso modo, la musica dell’Africa orientale si distingue da quella dell’Africa centrale per un certo numero di strumenti, e da quella dell’Africa meridionale, che tradizionalmente enfatizza certi tipi di organizzazione corale e forme complesse di archi musicali.

Gli strumenti musicali dell’Africa sub-sahariana includono una grande varietà di solidi risonanti (idiofoni) come sonagli, campane, tubi per timbrare, la mbira (pianoforte da pollice) e lo xilofono. I tamburi a testa di pergamena (membranofoni) si trovano in molte forme, come i tamburi a calice, i timpani, i tamburi cilindrici, semicilindrici e a forma di barile e i tamburi a clessidra con teste a tensione variabile. Tra gli strumenti a fiato (aerofoni) ci sono flauti fatti di bambù, miglio, canna, o le punte di corna di animali e zucche; ocarine; panpipes; corni (fatti da zanne di elefante o corna di animali) e trombe (fatte di legno, sezioni di zucca, o tubi di metallo); tubi ad ancia singola fatti da steli di miglio; e tubi a doppia canna adottati dalla cultura araba. Gli strumenti a corda (cordofoni) includono archi musicali, cetre, liuti ad arco e a pizzico, arpe-liuti, arpe ad arco e liri. Anche le percussioni corporee sono sfruttate, le più comuni sono il battito delle mani e dei piedi.

Nella scelta di qualsiasi strumento per fare musica o per comunicare, si tiene conto delle sue capacità melodiche e ritmiche, del suo potere evocativo o drammatico, o dei suoi riferimenti simbolici. I sistemi di accordatura, le scale e i ritmi associati agli strumenti tendono ad essere più complessi di quelli delle canzoni. I pattern ritmici in una linea o in diverse linee simultanee possono incastrarsi, sovrapporsi o formare strutture poliritmiche. Tali strutture possono utilizzare ritmi incrociati o alternare ritmi doppi e tripli in modelli lineari.

I tamburi sono tra gli strumenti africani più popolari, ma altri importanti strumenti a percussione includono clap-sticks, campane, sonagli, gong a fessura, zucche percosse e vasi di argilla, tubi per timbrare e xilofoni. Gli strumenti a corda africani includono l’arco musicale, il liuto, la lira, l’arpa e la cetra. Il flauto, il fischietto, l’oboe e la tromba sono tra gli strumenti a fiato africani.

Danza

Le tradizioni africane enfatizzano molto anche la danza, poiché il movimento è considerato un’importante modalità di comunicazione. A questo scopo la danza utilizza gesti simbolici, mimo, oggetti di scena, maschere, costumi, body painting e altri dispositivi visivi. I movimenti di base possono essere semplici, enfatizzando la parte superiore del corpo, il torso o i piedi; oppure possono essere complessi, coinvolgendo la coordinazione di diverse parti del corpo e azioni intricate come la rotazione veloce, le increspature del corpo, la contrazione e il rilascio, così come le variazioni nella dinamica, nei livelli e nell’uso dello spazio. La danza può essere aperta a tutti o può essere un’attività in cui uno, due, tre o quattro individui (indipendentemente dal sesso) si alternano sul ring di danza. Ci sono anche danze di squadra. Le formazioni possono essere lineari, circolari, serpentine o colonne di due o più file.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

A cosa serve la musica in Africa?

La musica è importante per la religione in Africa, dove i rituali e le cerimonie religiose usano la musica per tramandare storie di generazione in generazione e per cantare e ballare.

Continua…

Perché la musica è importante per la cultura africana?

La musica è una forma di comunicazione e gioca un ruolo funzionale nella società africana. Le canzoni accompagnano il matrimonio, la nascita, i riti di passaggio, la caccia e anche le attività politiche. La musica è spesso usata nelle diverse culture africane per allontanare gli spiriti maligni e per rendere omaggio agli spiriti buoni, ai morti e agli antenati.

Continua…

Che cosa ha tipicamente la musica tradizionale dell’Africa subsahariana?

Che cosa ha tipicamente la musica tradizionale dell’Africa subsahariana? Diversi ensemble strumentali; Uso di cantanti solisti con un coro che risponde; Ritmi complessi e poliritmi.

Continua…

Perché la musica e la danza sono importanti per l’Africa?

La musica e la danza sono parte integrante di molte società tradizionali africane. Le canzoni e le danze facilitano l’insegnamento e la promozione dei valori sociali, la celebrazione di eventi speciali e di importanti tappe della vita, l’esecuzione della storia orale e altre recitazioni, e le esperienze spirituali.

Continua…

Come è legata la musica alla cultura dell’Africa sub-sahariana?

In molte parti dell’Africa sub-sahariana, l’uso della musica non si limita all’intrattenimento: serve uno scopo alla comunità locale e aiuta nello svolgimento della routine quotidiana. … Anche le strutture comunitarie come la parentela, l’età e lo status sono spesso rafforzate.

Continua…

Che descrivono i membranofoni nella musica dell’Africa subsahariana?

Che cosa descrivono i membranofoni nella musica dell’Africa subsahariana? -un batterista esalta l’abilità nel colpire la testa del tamburo, usando le dita, i pollici e il tallone della mano. … -la musica popolare che fonde la musica tradizionale africana con la musica popolare occidentale è molto favorita dai giovani africani.

Continua…

Perché la musica è importante per la nostra cultura?

La musica è diversa in ogni cultura, ma tutte hanno un paio di cose in comune e cioè che la musica è importante perché è un modo per celebrare le tradizioni culturali, ti connette con le persone, ti aiuta a trovare la tua identità e ti aiuta anche a imparare una lingua. … La musica è una grande parte di ogni cultura ed è molto varia.Feb 12, 2020

Continua…

Come la musica gioca un ruolo vitale nella cultura africana?

La musica evidenzia i valori africani, con varie tradizioni accompagnate da una melodia. Molti eventi importanti sono celebrati con la musica, che si tratti di un matrimonio, una nascita o un rito di passaggio cerimoniale. Ci sono canti di lavoro che accompagnano lo scavo, il taglio e il raccolto.25 maggio 2020

Continua…

Qual è la cultura dell’Africa sub-sahariana?

Bantu è una delle principali tribù antiche, e più di 500 altri gruppi discendono da loro, come gli Swahili e gli Zulu. Ci sono molte culture diverse, ma condividono alcuni aspetti comuni. Prevale la famiglia allargata e si trovano il cristianesimo, l’islam e molte religioni native.

Continua…

Come viene usata la musica come espressione del benessere della comunità nelle culture africane?

In Africa, la musica è un’attività sociale a cui partecipano quasi tutti. La musica evidenzia i valori africani, con varie tradizioni accompagnate da una melodia. Molti eventi importanti vengono celebrati con la musica, che si tratti di un matrimonio, di una nascita o di un rito cerimoniale di passaggio.25 maggio 2020

Continua…

Qual è l’uso principale della musica tradizionale africana?

La musica tradizionale africana fornisce musica e danze appropriate per il lavoro e per le cerimonie religiose di nascita, denominazione, riti di passaggio, matrimonio e funerali. I battiti e i suoni del tamburo sono utilizzati nella comunicazione e nell’espressione culturale.

Continua…

Come si usa il membranofono?

membranofono, qualsiasi di una classe di strumenti musicali in cui una membrana tesa vibra per produrre il suono. Oltre ai tamburi, i tipi di base includono il mirliton, o kazoo, e il tamburo a frizione (suonato dall’attrito prodotto dalla trazione di un bastone avanti e indietro attraverso un foro nella membrana).

Continua…

Come si usa la musica nella cultura?

La musica unisce le persone, è intima, collega le persone con la loro comunità. C’è musica in ogni cultura e in ogni diversa parte del mondo. … La musica aiuta le persone ad esprimere come si sentono con il movimento. Quando la musica suona e la gente balla, ti fa sentire connesso con la tua cultura. 12 febbraio 2020

Continua…

Perché la musica è importante nella società di oggi?

Gioca un ruolo importante nel plasmare la società e le identità. La portata della musica va ben oltre la sala da concerto. Accompagna i nostri viaggi, lo sport, lo shopping e le attività lavorative. … La musica fornisce parametri che possono essere utilizzati per inquadrare esperienze, percezioni, sentimenti e comportamenti.

Continua…

Come è collegata la musica alla cultura?

La musica è un’autostrada di esperienze condivise La relazione tra cultura e musica può essere semplificata: la cultura aiuta a garantire la sopravvivenza delle persone, e la musica aiuta a lavorare verso questo obiettivo riunendo le persone.28 settembre 2020

Continua…

Articolo precedente

Quanto costa una messa a punto per una Volkswagen Passat?

Articolo successivo

In che modo la relazione tra Dr Jekyll e Mr Hyde è importante per il tema della dualità?

You might be interested in …

Chi è Dale la balena su Monk?

L’altra caratteristica distintiva di Biederbeck era la sua obesità, che gli diede il suo soprannome. Sebbene sia stato apparentemente obeso per la maggior parte della sua vita (a causa dell’eccesso di cibo), quando comprò il […]